biondovip ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

chi mi farebbe un tema?

Differenza dell'educazione di tempo fà e quella d'oggi...vi prego helpatemiiii

Aggiornamento:

ja vi prego mi serve x domaniiii!!!

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    LA SCUOLA DEL PASSATO

    Dal medioevo fino alla seconda metà del secolo scorso la società italiana è stata di tipo agricolo, ed era essenzialmente fondata sui valori tipici di un tempo: la fedeltà alla tradizione ed ai costumi, la stabilità nelle credenze religiose, la vita comunitaria in piccoli villaggi o città.

    L’analfabetismo era pressoché generale, la formazione dei giovani avveniva nell’ambito familiare, attraverso la trasmissione orale della cultura precedente e l’insegnamento di un mestiere. L’istruzione vera e propria era riservata solo a quelli che appartenevano ad un rango sociale più alto e, soprattutto, a quelli che , essendo ricchi, potevano permetterselo. Col tempo le cose, pian piano, cambiarono. L’istruzione obbligatoria si è estesa soprattutto nell’ultimo secolo dal nord al sud Italia: il diritto all’istruzione è stato aperto a tutti, sicché la frequenza scolastica è per tutti. Purtroppo nel passato non molti hanno avuto la possibilità effettiva di andare a scuola. Infatti molti genitori non potevano permettersi di mandare i figli a scuola, quando questi servivano ad aiutare nei campi e nelle faccende domestiche, soprattutto le femmine.

    L’anno scolastico iniziava ad ottobre e finiva a metà giugno. Non esisteva lo scuolabus e si andava a scuola a piedi. Le lezioni del mattino si svolgevano dalle ore nove al mezzogiorno; si rientrava al pomeriggio dalle quattordici alle sedici. L’aula, fredda e spesso buia, era arredata da lavagna nera, banchi, cattedra e talora una carta geografica scolorita ai muri. Allora c’era una sola bidella per le pulizie e per servire le maestre. Per ogni classe un solo maestro, o più spesso maestra che insegnava tutte le materie. Le classi erano miste e molto numerose, almeno venticinque alunni per ognuna. Era obbligatorio indossare un grembiule. Invece dell’attuale zaino, si usavano delle cartelle fatte di cartone, di legno o di pezza.

    Rispetto al passato la scuola d’oggi è meglio attrezzata con computer, carte geografiche dettagliate, materiale scolastico di tutti i tipi, compresi i video e inoltre i termosifoni. Allora, raccontano i nonni, nelle classi prima e seconda elementare si scriveva solo con la matita ed in prima si facevano le aste per almeno due mesi. Poi nella quarta e nella quinta si usava la penna, ad inchiostro con calamaio. Infatti si scriveva attingendo inchiostro col pennino nel calamaio incorporato nel banco.

    La società del tempo dei nonni era ancora maschilista, infatti erano i maschi a doversi istruire di più rispetto alle femmine, per le quali, secondo alcuni, la scuola era inutile.

    Gli insegnanti erano più severi di quelli di oggi e davano punizioni che oggi non si userebbero più. Erano un’autorità sentita e rispettata, a tal punto che nessuno osava contraddirli, anzi cercavano di ingraziarseli con piccoli doni. All’inizio delle lezioni si faceva il controllo della pulizia delle mani, del collo e delle orecchie. In generale l’educazione del passato era fondata sul silenzio e sull’obbedienza. In caso contrario c’erano bacchettate specie sulle mani e la punizione di stare in ginocchio dietro la lavagna con sassolini od acini di mais sotto le ginocchia. Così i fanciulli intendevano bene la lezione e diventavano remissivi. C’erano frequenti ripetenze, bocciature, anche perché la frequenza scolastica per molti era legata alla necessità dell’aiuto richiesto dai genitori in campagna o in casa. Al momento dell’uscita dalla scuola era come una festa perché ogni fanciullo era felice

    La scuola oggi:

    http://www4.unicatt.it/ara/concorso2004/mediaVecch...

    A quest'ora puoi solo fare un riassunto di questo e dirlo con parole tue..

  • 1 decennio fa

    Scusa ma secondo te a quest'ora non ho altro da fare che farti il tema?

  • pocha
    Lv 5
    1 decennio fa

    vorrei ma ho tanto sonno...ma x quando lo devi portare???

  • Io...
    Lv 4
    1 decennio fa

    Non per essere polemica... ma non pensi che alle 11 praticamente sia un pò tardi per fare un tema????? se vuoi tu do spunto x qualche buona scusa...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Troppo lungoooo!!!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.