a quando risale l'invenzione dello shampoo?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Lo shampoo (in italiano anche sciampo) è un prodotto per la cura dei capelli utilizzato per rimuovere unto, sporco e particelle di pelle, inquinamento ambientale e/o altre particelle inquinanti che gradualmente si formano sui capelli. La sua funzione è rimuovere la formazione indesiderata delicatamente e senza rendere i capelli incontrollabili.

    L'ingrediente attivo nella maggior parte degli shampoo è il laurilsolfato di sodio (sodium lauryl sulphate, SLS), un agente sgrassante utilizzato nell'industria ingegneria per pulire gli interni delle locomotive, i cuscinetti a sfera etc. Lo shampoo, quando ha fatto schiuma con l'acqua, diviene un tensioattivo anionico, che, mentre deterge i capelli e la cute, rimuove il sebo che lubrifica il gambo del capello.

    Dopo lo shampoo di solito è uso utilizzare del balsamo per capelli che aumenta la agevolezza nel pettinare e definire i capelli.

    Storia

    La parola shampoo nell'uso inglese risale al 1762, col significato di "massaggiare". La parola era un prestito dall'Anglo-indiano shampoo, trasformazione dall'hindi di champo, imperativo di champna ossia "fare pressione, massagiare i muscoli, massaggio". La parola e il servizio vennero introdotti da un certo Sake Dean Mahomed (Sheikh al-Din Mohammad), che aprì un bagno pubblico per il lavaggio dei capelli o come era conosciuto "Bagni dei vapori indiani di Mahomed", sul lungomare il luogo di quello che è ora il Queen's Hotel di Brighton del 1759. Mahomed proveniva da una famiglia musulmana del Patna, India. I suoi bagni pubblici erano come i bagni turchi dove i clienti in una tenda di flanella ricevevano un trattamento indiano di champi( lavaggio di capelli) oppure massaggi terapeutici da una persona le cui mani venivano fuori da fessure nella flanella. Il suo servizio era tanto apprezzato che egli ricevette la suprema lode nell'essere incaricato sia da Giorgio IV del Regno Unito che da Guglielmo IV. Mahomed è anche famoso per aver aperto la prima rosticceria ristorante indiana in Inghilterra, la Hindustani Coffee House. Durante i primi stadi dello shampoo, parrucchieri Inglesi bollirono sapone tagliato nell'acqua e vi aggiunsero erbe per dare ai capelli brillantezza e profumo. Kasey Hebert fu il primo fabbricante di shampoo conosciuto, e l'origine è attualmente attribuita a lui. Egli vendette il suo primo shampoo, Shaempoo nelle strade di casa sua a Londra, in Inghilterra. Originariamente lo shampoo e il sapone erano prodotti molto simili; entrambi erano prodotti da tensioattivi, un tipo di detergente. Lo shampoo divenne la logica evoluzione dei prodotti per l'igiene personale, e venne indirizzato per gli specifici bisogni dei capelli e non per il corpo in generale. Gli shampoo moderni come sono conosciuti oggi vennero introdotti la prima volta nel 1930 con Drene, il primo shampoo (non saponetta) sintetico. Il balsamo per capelli è spesso utilizzato dopo lo shampoo per migliorare la struttura e l'aspetto dei capelli.

  • 1 decennio fa

    Cos'è lo shampoo?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non so

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.