friariello_75 ha chiesto in Animali da compagniaCani · 1 decennio fa

Nella "vita reale" un capobranco sa di doversi imbattere con la razza umana?

Perchè crede di essere un capobranco anche nei confronti degli umani (cioè gli insensibili) ?

Aggiornamento:

Si definiscono capobranco i padroni di cani.

Aggiornamento 2:

La risposta di Macio mi sembra convincente.

Aggiornamento 3:

Bravo anche Oosweetichigooo, nulla di personale contro i padroni, anzi, tutt'altro, mi riferivo ad una finezza colta molta bene da macio a proposito di certi che.....

Aggiornamento 4:

Geppo ho notato che in questa sezione esistono persone che amano definirsi amanti degli animali.

Si esprimono in maniera molto infantile e quasi sempre combinano un sacco di guai con le loro bestiole.

Si definiscono capo branchi ne sanno più degli altri e non ammettono ingerenze da parte di chi, molto più modestamente, ama gli animali ma con qualche giusta restrizione, o se preferisci moderazione.

I capo branchi pretendono dal proprio animale il rispetto, vogliono a tutti i costi un addestramento perfetto, pretendono che questi animali mangino sempre e solo pappa secca.

Nella maggioranza dei casi mi sono imbattuto in persone che vivono questa realtà come un inno alla incoerenza più assoluta.

Per pura contraddizione, chi osa sfidare o contraddire questi "stili educativi" viene etichettato come insensibile.

Cosicchè uno che esibisce scarso interesse per il mondo animale è un insensibile.

Vedo un strano divario fra 2 categorie di proprietari di animali che non comprendo.

Aggiornamento 5:

Ho letto di una ragazza che reclamava il suo ruolo di capobranco nei confronti del proprio cane.

Questo aveva osato mordere la mano della padrona perchè quest'ultima, in segno di sfida le aveva tolto la ciotola mentre mangiava.

Lei però era il capo branco e reclamava questo suo diritto sul cane.

Ho dato un mio parere in argomento ma prima è partita la fiera dei pollici in giù infine la mia risposta è stata segnalata, successivamente, qualche ora fa, eliminata per dei contenuti che francamente ho fatto fatica a comprendere come oltraggiosi.

Aggiornamento 6:

Per tutte queste ragioni infine mi è sorto il dubbio che "questi certi" siano soltanto persone che poi, come dici tu caro geppo, alla resa dei conti, nel mondo reale e nella quotidianetà non sono capaci di sostenere con coerenza il confronto con altri.

Aggiornamento 7:

La vera verità è che con questa mia domanda provocatoria mi aspettavo l'ingresso di qualcuno di questi, (una in particolare), evidentemente però ciò non è accaduto, almeno fino a quest'ora, dubito fortemente che qualcuno di questi abbia la capacità di contrastare con argomenti validi le cose scritte fin quì.

Luca (in arte Friariello)

9 risposte

Classificazione
  • geppo
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    il mio cane dorme nel suo posto...

    mangia quello che dico io ... carne e patate...

    esce quando lo dico io ...

    non posso tenerlo fuori perchè il fuori da me è la città di roma...

    Se qualcuno se lo vuol tenere nel letto.. fatti suoi, mi spiace un po' per il cane che diventa un po' umano e meno cane e ne perde di dignità, però alla fine non sono io che ci dormo insieme...

    Infine una proposta : perchè invece che parlare per enigmi non incominciate ad usare i nomi ed i nick almeno battagliate allo scoperto, senza tante allusioni...

    Chi sono questi "certi che" ? A questo punto sono curioso ..

    per "vita reale" intendi dire che "questi certi" sono solo dei poveri frustrati capaci d'essere capobranco solo dietro un schermo e solo con una bestiolina perchè poi alla resa dei conti, nel mondo reale e con altre persone umane loro sarebbero solo pecore e non valgono nulla?

    E' questo che vuoi dire ? E allora dillo... Io ho dedotto questo,probabile che mi sbagli, ma ti consiglio di spiegarti meglio ;)

    Avanti, qualche nick!

    Ciao

    =====

    Me la ricordo quella domanda, http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Am... mi sembra che anche io le avevo detto che aveva sbagliato e pure io mi sono beccato la mia razione di pollici. Comunque dopo la tua spiegazione ho capito la tua domanda se posso permettermi un consiglio... non ti fare il sangue amaro perchè incoerenti e contraddittori lo siamo tutti specie i ragazzini di cui yahoo è piena..

    Ciau

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Se i padroni di cani si definiscono capobranco,come dici tu,allora si si devono scontrare col branco e con altri capi branco ( umani ). Ecco perchè a volte è più facile andare daccordo con gli animali che non con gli altri uomini. O non ho capito io o ti sei spiegato male tu.

    O magari ti ho risposto nella maniera giusta.

    Fonte/i: Lavoro con gli animali
  • 1 decennio fa

    Ma non ho capito cos'hai contro i padroni che amano i propri cani e vogliono il meglio per loro, offrendosi come giuda e protezione per loro. Se uno è un buon padrone per un cane spesso è una persona mite e gentile, perciò non si sente superiore ad altri. Poi è questione di carattere, non di capobranco!

    Ora ho capito, scusami, non avevo compreso le tue intenzioni... In effetti se la metti così è vero, gente che non è capace di comandare lo fa col proprio cane che per può essere fedele quanto si vuole ma non è un peluche. Allora ci si lamenta che "dopo averle dato un calcio sul didietro ha ringhiato contro" magari non pensando che se il cane avesse voluto l'avrebbe potuto azzannare. Oppure "gli ho tolto l'osso è mi ha morso" allora ha ragione il padrone perchè se a LUI (padrone) si togliesse un piatto di pasta fumante quando si ha tanta fame OVVIAMENTE non si arrabbierebbe... spero tu abbia colto l'ironia. In effetti è vero, c'è chi se la prende con gli animali se non sa fare un fico secco... è pretende di essere rispettato almeno da loro

  • 1 decennio fa

    La risposta di Macio mi sembra equilibrata, lo candiderei per qualche pollice in su.

    Mi sa, mi sa, mi sa, che Macio ha proprio ragione.

    Aggiungerei che quindi i "capobranco" sono persone con un carattere distorto che mettono in primo piano il mondo animale ma non riescono a riconoscersi in quello umano, annullando così la linea di confine tra l'uno e l'altro.

    Forse in tal senso macio ha ragione spiegando che è più facile comprendere gli animali che certi umani.

    Si, direi che è così.

    Bravo Macio, 10 e lode, hai centrato il punto !

    Macio tu che lavori col mondo animale dacci un parere più dettagliato (illuminaci) su questa razza speciale (i capobranco).

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    eh?ma non ti sai spiegare meglio?

  • 1 decennio fa

    non riesco capire la tua domanda, puoi spiegarti meglio.

  • 1 decennio fa

    Si un capo branco si mette in competizione anche con il padrone, lo dico per esperienza, però è fondamenta che a casa comandi tu e non lui! Ti devi imporre anche con la forza, non è un problema da sottovalutare.

  • 1 decennio fa

    si esatto..credo proprio di si. Prego

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Chi è più forte e ha carattere è sempre quello che comanda.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.