Non riesco a fare un riassunto,se qualcuno mi potrebbe aiutare o dare dei consigli e dirmi le parti importanti?

WASHINGTON Poche persone al mondo possono vantare una biblioteca come quella che aveva Stephen Blumberg al secondo piano della sua villa, una casa isolata nella campagna dello Iowa. Undicimila volumi erano disposti lungo le pareti di nove stanze, ammucchiati a terra in scatoloni ancora da aprire, appoggiati alla rinfusa persino in bagno e negli armadi al posto dei vestiti. Erano tutti libri rari, da collezionista, per un valore stimato in 2 milioni di dollari, circa 2 miliardi e mezzo di lire; ed erano tutti libri rubati. Nel gergo dei collezionisti, Blumberg viene definito un bibliomaniaco, un uomo ossessionato dal desiderio di possedere libri. Nel linguaggio più pratico dell' Fbi, che lo ha arrestato nei giorni scorsi, Blumberg è semplicemente un ladro. L' insolita refurtiva Ma rubava per amore della carta stampata, del volume raro e pregiato, non per ricevere un profitto: gli investigatori federali, che gli hanno dato la caccia per due anni prima di acciuffarlo, ammettono che non ha mai provato a vendere al mercato nero la sua insolita e preziosa refurtiva. La gigantesca libreria privata al secondo piano della sua villa serviva a un solo scopo: procurargli piacere. E non era la sola collezione di oggetti di valore raccolta da Blumberg: al primo piano dell' abitazione, gli agenti hanno scoperto mobili d' antiquariato, casse di gioielli, quadri, monete d' oro, tappeti, fotografie, lampade, e soprattutto vetri colorati e pomelli d' ottone antichi, le due manie che Blumberg coltivava di più, insieme ai libri. In prigione, è stato subito sottoposto a un esame psichiatrico. Forse non è matto, dice chi lo conosce bene, ma sicuramente è un eccentrico. Lo riconosce per primo suo padre, un agiato medico della zona: Non ho mai incontrato un tipo più strambo di mio figlio. I primi segni della sua insana passione per il collezionismo affiorarono quando aveva 7 anni. A scuola era un bambino timido, senza amici: i compagni lo torturavano tirandogli addosso una pioggia di monetine da un centesimo. Ma lui raccoglieva uno a uno i penny, e li metteva accuratamente da parte (la polizia li ha ritrovati nella sua casa in Iowa). Da ragazzo, Stephen passava ore in edifici abbandonati, raccogliendo cianfrusaglie e rottami. La sua famiglia, erede di una fortuna realizzata da un bisnonno che vendeva cavalli alla cavalleria nordista durante la Guerra Civile, cercò di curarlo, uno specialista gli diagnosticò una forma di schizofrenia, e per qualche tempo il giovane fu rinchiuso in un ospedale psichiatrico. Ma riuscì a fuggire, e per un anno visse come un vagabondo nelle strade di Chicago. Da quel momento i genitori lo hanno assecondato, cercando di tenerlo fuori dai guai, e fingendo di ignorare le sue stranezze: Blumberg indossava tutto l' anno pesanti cappotti di lana, comprava abiti usati, e mangiava spesso nei rifugi per senzacasa, sostenendo che niente è più gustoso di un pranzo gratis. Una Cadillac del 1960 Passava il suo tempo girando per l' America, su una Cadillac nera del 1960 o una Oldsmobile Rocket del ' 55 (gli stessi modelli che aveva sua nonna), visitando mercati, fiere e biblioteche di giorno, e rubando quel che gli interessava di notte. A volte stava on the road per sei mesi di seguito, poi tornava nella sua villa, scaricava l' auto della refurtiva, e ricominciava i suoi viaggi. L' Fbi ha seguito le sue scorribande da uno stato all' altro per quasi due anni, prima di riuscire a identificarlo e mettersi sulle sue piste: gli agenti lo hanno arrestato alla fine di marzo, aspettandolo nella sua casa da incredibile rigattiere. - ENRICO

Non ci capisco nada, se qualcuno sarebbe così gentile da aiutarmi gli sarei grato.

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Collezionare libri era la passione di Stephen Blumberg. Sin da piccolo,essendo poco socievole,passava il tempo a raccogliere cianfrusaglie;crescendo assumeva un atteggiamento sempre più strano;ciò si notava dal suo abbigliamento e dal suo modo di porsi. Era riuscito a fuggire da un ospedale psichiatrico in cui era stato rinchiuso per schizofrenia. Rubava ciò che lo interessava: l'FBI nella sua villa a Washington ha trovato mobili d' antiquariato, casse di gioielli, quadri, monete d' oro, tappeti, fotografie, lampade, vetri colorati,pomelli d' ottone antichi e,soprattutto,una biblioteca che conteneva un enorme quantità di libri rari. L'FBI ha impiegato quasi 2 anni per identificarlo ed arrestarlo.

    Te l'ho fatto molto velocemente,non è il massimo,ma se proprio non trovi di meglio :)

  • 1 decennio fa

    stephen blumberg, passava la sua vita a raccogliere cianfrusaglie,qst lo dimostra il fatto ke fin da bambino metteva accuratamente da parte ogni sorta di oggetto ke ai suoi okki pareva insolito e raro,persino il padre lo dipinge come "la persona più stramba ke abbia mai conosciuto". passò del tempo in un ospedale psikiatrico ma senza risultati poikè riusci a fuggire,da allora i genitori lo assecondano fingendo ke sia normale. S.B. viveva come 1 vagabondo girovagando x le strade d Chicago,indossava tt l'anno abiti d lana e mangiava nei rifugi x senza casa xk riteneva ke nn c'è nulla d più gustoso di 1 pranzo gratis.trascorreva la propria vita a visitare mercatini e fare il ladro di notte, a volte addirittura stava sei mesi via di casa, quando tornava scaricava la refurtiva nella sua bella villetta.. e ripartiva.ciò ke rende ancora piu strano il personaggio d B.S. è il fatto ke nn aveva bisogno di rubare xke era ricco.ma lo faceva,x pura fissazione.la sua avventura finisce quando, dopo 2 anni d ricerca, l'fbi riesce a mettersi sulle sue piste, e ad avere la fortuna di visitare la piu fornita biblioteca del mondo:quella k B.S nascondeva gelosamente al secondo piano di casa,era composta da ben 11mila volumi, sparsi qua e là stimabili in un valore di circa 2milioni di dollari. non era d certo 1 ladro, poikè nn rivendeva la refurtiva, ma semplicemente 1 eccentrico collezionista. ________ se nn ti piace modificala 1 pò.CIAOOOOOOOOOOOO:)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Puoi ricostruire un riassunto con il ritmo di narrazione chiamato cioè:

    - Parlare della sua passione fin dall'infanzia che è diventata una sorta di

    mania.

    - Lo sminuimento del problema da parte dei genitori al momento dell'arresto che lo definiscono "eccentrico" e non criminale, ma che quando era piccolo hanno cercato di "curarlo".

    -Alla fine quanto la polizia ci ha messo e il modo in cui l'ha trovato, e la refurtiva ritrovata.

    Va bene? Che dici??

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non so che dirti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.