Tombe solo con croce numerata? cosa significa?

In alcuni cimiteri ho visto delle tombe con una croce numerata,senza nome è cognomi solo data di nascita morte è un numero progressivo,cosa significa è perchè questo tipo di sepoltura?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Burocrazia cimiteriale, nel caso si tratti di sepolture recenti.

    Vengono attribuiti dei numeri progressivi, posti su rudimentali croci in alluminio o acciaio, alle sepolture che non sono state ancora messe in sicurezza dagli addetti e, quindi, non ancora idonee al rivestimento marmoreo , oppure la lapide commissionata dai parenti dei defunti non è ancora pronta ( nelle grandi città, oppure in comuni in cui i servizi cimiteriali soffrono di carenza di personale, può passare anche un mese, lo dico per esperienza vissuta, prima che gli addetti spianino e compattino la terra deposta sopra il feretro; operazione necessaria affinchè non si verifichino cedimenti. Altresì, la lapide, realizzata a mano, può richiedere alcuni giorni o settimane di lavoro, se è particolarmente elaborata).

    In attesa della sepoltura definitiva viene attribuito un numero di "pratica" a cui fare riferimento per il disbrigo dell' iter burocratico e per la richiesta di allacciamento della luce perpetua, se la si desidera.

    Inoltre, viene utilizzato il medesimo sistema nel caso in cui all' interno del cimitero debbano essere effettuati lavori di manutenzione straordinaria, oppure di ampliamento, che prevedono lo spostamento delle bare: l' identificativo serve ( o servirebbe, visti gli ultimi scandali in materia) a non confondere la bara di una persona con quella di un omonimo. La data di nascita e di morte è un ulteriore controllo incrociato sul numero, nel caso in cui vi fossero dubbi sulla lettura dello stesso, se risultasse poco leggibile.

    Infine, viene temporaneamente attribuito un numero ( riapertura pratica) nel caso in cui il corpo (trascorsi gli anni previsti dalla legislazione - qui a roma 10 per le sepolture a terra e 20 per i loculi - deve essere rimosso dalla sepoltura e tumulato nell' ossario , per fare posto a nuove sepolture) non sia ancora del tutto decomposto (fatto che si verifica sempre più spesso, poichè i nostri corpi sono pregni dei conservanti chimici e naturali utilizzati negli alimenti, che non vengono filtrati dai reni o dall' intestino e contribuiscono a farci diventare delle "mummie"). In quel caso, la bara viene depositata nuovamente all' interno del tumulo, per un periodo di tempo stabilito dai tecnici della ASL. Se dispongono un periodo breve ( per esempio 1 mese), spesso i parenti scelgono di non rimettere il marmo, poichè sarebbe praticamente inutile. In alcuni casi, inoltre, può capitare che si spezzi e, a quel punto, le tombe rimangono senza la "copertura".

    Nel caso in cui si tratti di tombe antiche, francamente non ne ho la più pallida idea. Posso azzardare solo un' ipotesi: quella dello spostamento in un' altra zona del cimitero, oppure all' ossario.

    Ciao.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    sono sepolture veloci cioe che per qualche motivo non hanno permesso un sepoltura canonica....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • gio
    Lv 5
    1 decennio fa

    Probabilmente sono morti per epidemie e la strage di innocenti, quasi sembre bambini o soldati in caso di battaglie sul posto, non hanno permesso una diversa sepoltura, se non una numerazione in serie...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.