Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoCasa e giardino - Altro · 1 decennio fa

Parere sulle case di legno?

ciao ragazzi vorrei sapere il parere degli Italiani sulle case di Legno!

Come mai non si prendondono in considerazione?

Come mai litalino si tira indietro?

Grazie per lattenzione

8 risposte

Classificazione
  • pardo
    Lv 6
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    io le prendo in considerazione da diversi anni, in particolare trovo molto interessanti le case in legno ecosostenibili prefabbricate.

    Certo i costi di quelle di qualità non sono bassissimi ma il risparmio è comunque garantito da un preventivo "certo" (il consuntivo non dà mai brutte sorprese) e dal risparmio energetico generato non solo dai materiali e dalle tecnologie utilizzati ma anche da una sperimentata sinergia tra i due.

    Il problema della scarsa diffusione di queste tipologie costruttive è, a parer mio, legato soprattutto ad una cattiva informazione, infatti, molti associano il concetto della casa in legno solo con la morfologia dello chalet di montagna, ma non è così, una casa passiva prefabbricata in legno può avere un aspetto molto simile a costruzioni tradizionali e quindi inserirsi perfettamente in ogni tipo di contesto ambientale. Insomma esteticamente non ha nulla da invidiare ad altre case monofamiliari o plurifamiliari. Purtroppo, però, questa peculiarità non è nota ......ho visto chalet, con tetto ultraspiovente, con pareti perimetrali in grossi tronchi e balaustre in legno, costruite in pianura o a ridosso del mare....un vero orrore!!! che certo non favorisce la diffusione di queste intelligenti costruzioni tra chi associa il bello al funzionale e sa "innovare" il proprio modo di vivere per adeguarlo ai bisogni del XXI sec, Su questa capacità di aggiungere innovazione alla tradizione noi italiani siamo a dire il vero un po' troppo scarsetti.... spesso ci affidiamo più al parere di un amico dell'amico, dell'amico (che si atteggia a saccente ma che non lo è) e non riusciamo a fidarci neppure di ciò che invece vediamo o tocchiamo con mano (mi riferisco ad esperienze costruttive molto diffuse e "supercollaudate" in europa). Siamo fatti così......ci sono anziani idraulici "di fiducia" che sconsigliano ancora oggi i pavimenti radianti dichiarando che consumano uguale al tradizionale o che addirittura provocano gonfiore ai piedi.....solo perchè loro non hanno voglia di innovare, dopo 20/30 anni di onesta attività, il loro modo di fare impianti!!! e persone che dopo aver pagato un termotecnico si affidano per la scelta finale dell'impianto al consiglio di un amico e optano per un impianto tecnologicamente ormai obsoleto!!! ......e così in Italia le innovazioni tecniche e tecnologiche faticano a prendere piede anche quando alla base c'è l'esperienza della tradizione arricchita dalla tecnologia.

    Ciao

  • 1 decennio fa

    Non è nella nostra cultura a differenza degli Inglesi e Americani e quindi anche l'eventuale manutenzione sarebbe un problema.

    Una casa di legno sicuramente è più calda e romantica di una tradizionale ma è il rischio di incendi è maggiore e comunque costa tanto. La usiamo come garage o ripostiglio in giardino ma come casa non penso decollerà mai

  • 5 anni fa

    Le case in legno sono equiparate alle costruzioni in muratura:

    – Da un punto di vista di vista urbanistico (concessioni e burocrazia) e sono perfette per gli ampliamenti volumetrici (ampliamenti e/o abbattimento+ricostruzione) previsti dal Piano Casa;

    – Da un punto di vista strutturale: sin dal decreto del 14 settembre 2005 e poi nelle Norme Tecniche per le Costruzioni del 2008, il legno è stato definito come materiale strutturale: nella normativa vi sono le modalità di calcolo, esecuzione, collaudo, con particolare riguardo alla certificazione e controllo della qualità.

    – Da un punto di vista della personalizzazione: Rubner fa case su misura da 50 anni, in base al progetto presentato dal cliente.

    Le case in legno sono diverse alle costruzioni in muratura:

    – Da un punto di vista economico: è possibile risparmiare con il legno fino all’80% per il riscaldamento/raffreddamento, dato che il cemento richiede uno spessore di quasi 20 volte superiore a quello del legno per raggiungere lo stesso risultato di isolamento termico.

    – Da un punto di vista ambientale: meno Co2 prodotta, materiali naturali al 100%, smaltimento “pulito” grazie alla biodegradabilità del legno.

    – Da un punto di vista “sismico”: una casa in legno Rubner resiste a terremoti 8 gradi della scala Richter. Se il video non ti convince, sappi che la Rubner ha ri-costruito la Casa dello Studente a L’Aquila e una scuola a Modena in soli 52 giorni dopo il terremoto. Del resto, in un Paese ad altissimo rischio sismico come il Giappone, le case si costruiscono in legno.

    – Da un punto di vista anti-incendio: il legno garantisce un’elevata resistenza statica (per un tempo superiore all’acciaio) e non collassando (a differenza del cemento armato). Non solo, ma il legno brucia in maniera intelligente, con un comportamento prevedibile: lo stato superficiale brucia carbonizzandosi, proteggendo in tal modo lo strato sottostante che mantiene inalterata la propria resistenza

    – Da un punto di vista dei “tempi”: una casa di 100 mq su un piano solo la Rubner promette di costruirla in sole due settimane (il cd. massetto di cemento è a carico del cliente).

    – Da un punto di vista dei costi: mentre per una casa in muratura crescono in corso d’opera, il costo di una casa Rubner è garantito dal prezzo preventivato, senza sorprese. I ridotti tempi di montaggio e costruzione – grazie al cantiere “a secco” – fanno risparmiare tempo e denaro.

    http://www.latuacasainlegno.com/2014/02/una-casa-i...

  • 1 decennio fa

    e per il problema degli insetti

    sarà legno trattato però...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    in italia la gente ha soldi e va sul tradizionale . a nessuno (o quasi ) interessa che il legno e il cartongesso sono piu caldi.costano meno e si fa prima.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    in gran parte è questione di cultura per la quale una casa prefabbricata con pareti superisolate non è una casa buoan e sicura.

    Ovviamente non sempre una casa simile si adatta a tutti i climi d'italia ma con una regolare manutenzione sarebbe di larga diffusione

  • molok
    Lv 6
    1 decennio fa

    La temperatura dello stivale italico e la sua umidità media, rendono le case di legno soggette a sfacielo e ad una abnorme opera di manutenzione stagionale. Te lo assicura un finlandese le case del cui paese sono al 70% di legno.

  • 1 decennio fa

    in estate muori di caldo e poi durano molto meno di una casa in mattoni

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.