NicoXxx ha chiesto in Matematica e scienzeGeografia · 1 decennio fa

descrizione della bussola ?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    La bussola è uno strumento per la determinazione dei punti cardinali; è provvisto di un ago calamitato che ha la proprietà di dirigersi sempre verso nord.

    L'uso della bussola è fondamentale soprattutto in mare aperto (o in mezzo al deserto) dove non ci sono punti di riferimento e utilizzata con un orologio ed un sestante è possibile avere a disposizione un accuratissimo sistema di navigazione. Questo strumento ha migliorato la navigazione facilitando i commerci marittimi e i viaggi per mare rendendoli più sicuri ed efficienti.

    Ogni strumento che utilizza una barretta magnetizzata con una punta che, libera di girare attorno ad un perno centrale, si posiziona nella direzione del nord magnetico può essere definito come bussola. Alla bussola può essere associata una meridiana che permette di conoscere l'ora solare durante il giorno, semplicemente osservando l'ombra prodotta dalla barra, perpendicolare all'ago, dopo che quest'ultimo si è posizionato verso Nord. Il piccolo punto, generalmente fosforescente, a circa 330° indica, nelle bussole di costruzione recente, la posizione de La Mecca, per facilitare la ricerca della direzione cui rivolgersi per le devozioni.

    Indice [nascondi]

    1 Storia della bussola

    2 Costruzione di una semplice bussola

    3 Bussole moderne di navigazione

    3.1 Il mare e le bussole

    4 Possibili cause di errore

    5 Voci correlate

    6 Altri progetti

    Storia della bussola [modifica]

    L'invenzione della bussola si attribuisce ai cinesi e ai vichinghi. Essi scoprirono il campo magnetico terrestre che veniva usato come forma di spettacolo: Es. venivano lanciate casualmente delle frecce magnetizzate, come si fa con i dadi, e "magicamente" queste si allineavano verso il nord, impressionando gli spettatori. Nelle bussole venne fissato un ago libero di ruotare che si disponeva sempre nella direzione del nord. Una volta conosciuta la posizione del nord era poi possibile identificare il sud come la direzione opposta, mentre l'est e l'ovest erano rispettivamente alla destra ed alla sinistra dell'osservatore rivolto verso il nord.È certo che l'uso della bussola come strumento di navigazione risale all'anno 1100 dagli stessi cinesi.

    Costruzione di una semplice bussola [modifica]

    Bussole da orienteeringOccorre: un'asta magnetica, la quale può essere costruita allineando un'asta d'acciaio o di ferro con il campo magnetico terrestre prima di temprarla o colpirla ripetutamente. Però questo metodo genera un magnete molto debole e quindi è consigliabile usare un altro metodo. Ottenuta l'asta magnetica occorre posizionarla su una superficie con un basso attrito che le permetta di muoversi per allinearsi con il campo magnetico terrestre. Infine indicando i punti cardinali si ottiene una semplice, ma funzionante bussola.

    Il sistema più semplice per costruire una bussola è quello di magnetizzare uno spillo o un ago poi appoggiarlo con delicatezza su un piccolo corpo impermeabile e galleggiante dentro un bicchiere d'acqua. La quasi assenza di attrito dell'acqua farà roteare lo spillo allineandolo con i poli magnetici terrestri.

    Bussole moderne di navigazione [modifica]

    Le bussole moderne, specialmente quelle nautiche, sono costituite da corone basculanti su un perno immerse in liquidi a bassa densità (uno dei primi utilizzati è stato l'alcool) e racchiuse in cupole sferiche trasparenti. Sulla parte esterna o superiore della corona sono riportati i gradi bussola (0° = Nord; 90° = Est; 180° = Sud; 270° = Ovest), con le gradazioni intermedie (usualmente si arriva a cinque gradi, gradazioni inferiori renderebbero illeggibile lo strumento). Il dispositivo fornisce in questo modo una lettura affidabile nonostante i movimenti dell'imbarcazione sui tre assi (rollio, beccheggio e imbardata). Esse sono costituite da un'asta magnetica all'interno di una capsula riempita di un fluido; il fluido permette all'asta di fermarsi velocemente senza oscillare in direzione del polo nord magnetico. Altre caratteristiche comuni, delle bussole che si tengono in mano, sono la presenza di:

    una piastra sottostante con una riga graduata per permettere la misurazione delle distanze sulle mappe;

    un piccolo metro avvolto all'interno di un'incastonatura ruotante che permette di effettuare misurazioni;

    uno specchio di puntamento che permette all'utente di vedere contemporaneamente l'ago della bussola ed un oggetto distante per misurare l'angolo formato tra utente, oggetto ed un punto cardinale, generalmente il Nord (Azimut);

    un "pendolo" oscillante su una scala goniometrica graduata, per misurare inclinazioni (ad esempio degli strati);

    Molte bussole moderne contengono anche un aggiustamento per la declinazione magnetica: la differenza tra il polo nord reale e quello magnetico.

    Il mare e le bussole [modifica]

    L'uso della bussola è fondamentale soprattutto in mare aperto (o in mezzo al deserto) dove non ci sono punti di riferimento. Prima di conoscere e usare la bussola, la navigazione marin

  • 5 anni fa

    Trovi un ampia varietà  e scelta di Bussole sul sito Amazon.it. Ti lascio il link della sezione corrispondente http://amzn.to/1zpyNXZ.

    Prima di ogni acquisto online io cerco sempre di confrontare caratteristiche e costi dei vari prodotti per trovare il giusto compromesso tra qualità  e prezzo. Fondamentale poi leggere i giudizi di chi questi prodotti li ha già  acquistati per orientare la scelta finale. Credo che dando una occhiata a questa pagina potrai ricavare tutte le informazioni che ti servono su questo tipo di prodotto

  • 1 decennio fa

    un coso rotondo ke dice i punti cardinali!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.