Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoEsercito · 1 decennio fa

come si diventa esploratori anfibi????

tutti i particolari se potete

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Questo piccolo reparto è un’unità addestrata e specializzata ad operare in piccoli nuclei a supporto della forza principale (Lagunari), la sua missione è l’esplorazione delle spiagge di sbarco, la ricognizione a breve/medio raggio, la guida delle ondate di sbarco, raccolta di informazioni dietro le linee e sabotaggi alle spalle del dispositivo avversario. Il plotone comprende quattro nuclei di sei uomini (un sottufficiale e cinque VSP), ed una squadra incursori di otto uomini brevettati presso il COMSUBIN, questi ultimi sono in grado di effettuare azioni

    subacquee con l’uso di autorespiratori a ciclo chiuso ARO, la squadra incursori è principalmente orientata verso la ricognizione e la raccolta di informazioni in profondità.

    Il reparto è comandato da un tenente esperto, un sottufficiale artificiere, due trasmettitori e due esploratori. Un tempo la formazione basica del team era costituita da quattro uomini, ma il sempre maggior peso degli equipaggiamenti di missione (radio VHF, macchine fotografiche, compattatori di messaggi. esplosivi) ha consigliato di incrementare la squadra a sei uomini, rimane comunque la possibilità di ridurre a quattro uomini la formazione o al contrario ingrandirla a più di sei, a seconda delle esigenze di missione.

    Il comandante della quadra esploratori è un sottufficiale in possesso degli stessi requisiti di professionalità ed esperienza dei membri della squadra operatori subacquei, pertanto ha tutte le capacità tecniche e di leadership nelle difficili condizioni in cui operano le forze per operazioni speciali.

    L’armamento non è molto diverso da quello del Reggimento Lagunari cioè il fucile SC 70/90, mitragliatrici MINIMI, fucili di precisione Accuracy AW e fucili a canna liscia SPAS 15, in più il reparto dispone di alcune MP5. Il reparto ha in dotazione alcuni mezzi marini, come la canoe fluviali, barchini in vetroresina e alcuni gommoni, la mobilità terrestre è assicurata dai VM90, a livello di equipaggiamento individuale sono anche in dotazione radio per comunicazioni protette e visori notturni mono e binoculari.

    Il personale del reparto è selezionato appositamente tra i volontari in servizio permanente del reparto, gli aspiranti, che devono avere già una buona esperienza nei Lagunari sono sottoposti a un corso di selezione che dura 4 settimane nelle quali vengono messe alla prova le qualità fisiche e

    caratteriali dei candidati, esse consistono in marce di intensità crescente con equipaggiamento completo ed un percorso di guerra particolarmente ”umido”.

    Nella seconda parte del corso che dura 8 settimane vengono poi approfondite le tecniche di pattuglia e combattimento tipiche delle piccole unità, il nuoto di superficie, l’impiego di battelli ed elementi basici di alpinismo e sopravvivenza.

    Infine si approfondiscono le tecniche operative con elicotteri, esplosivi ed apparati radio. Sull’isola di S. Andrea (sede del reparto) inoltre vengono affrontate ulteriori prove come la discesa dalla torre, passaggi sopraelevati e ponti di corda a difficoltà crescente; la maggior parte del corso si svolge in ambiente “bagnato” specialmente per gli attraversamenti di corsi d’acqua....

    ****Importante! Avverto tutti....Questo è un copia incolla da leggere direttamente ed per evitare ai lettori inutili e tediose ricerche....per chi volesse ci sono comunque i Link da cui apprendere direttamente le notizie....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.