jordan B ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

chi ha una buona ricetta di carne?

per favore mi servirebbe una ricetta di carne da fare al forno per il pranzo del 25 dic.

non troppo difficile

spiegata bene

e impegnatevi perchè la migliore verrà scelta con cura

10punti allo chef migliore

pronti cuochi via

12 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    io ti consiglio un bell'ARROSTO IN CROSTA

    Cuoci nel modo classico, l’arrosto (con cipolla, sedano carota ecc) senza arrivare però a cottura completa (toglilo mezz’ora prima, si completerà con la cottura della sfoglia).

    prendi la pasta sfoglia-nel banco frigo la migliore è buitoni ma anche delle marche dei super o discount mi trovo bene..se usi quella surgelata scongelala in frigo-,e nel frattempo frulla la robiola con le spezie (noce moscata, erba cipollina, prezzemolo, aggiungi anche il pepe) e un po' di latte per rederla fluida.

    apri la sfoglia lasciando sotto il foglio oleato e spalma con un coltello la crema, poggia sopra l''arrosto senza le corde che lo legano, avvolgi l''arrosto con la sfoglia e poi sollevalo con la carta oleata (che hai lasciato sotto) così non lo rovini e mettilo nella teglia. Bucherella la pasta e passaci con le dita, se non hai il pennello, l''uovo sbattuto. In forno e via, per mezz’ora ora circa.... Mentre cuoce frulla il brodo dell''arrosto, poi per addensarlo metti un cucchiaio di farina in una terrina e versaci piano piano, mescolando il brodo frullato. poi riscalda il tutto sul fornello e vedrai che si addensa....

    Al momento di servire taglia a fette l’arrosto e versaci sopra il sughetto caldo...e......buon appetito ^__^

    VARIANTE: Questa ricetta si può fare anche con un trancio di salmone o spada o tonno che però va messo crudo e senza sale nella pasta sfoglia...se uusi salmone è eccezzionale perchè il salmone rimane morbido morbido!!!

  • 1 decennio fa
  • 1 decennio fa

    Il mio consiglio è una buona saporita ed economica

    Arista di Maiale alle Erbe (si può cuocere sia al forno che sui fornelli)

    calcolare almeno una quantità di 100 gr. a persona

    Ingredienti

    1 pezzo di arista

    salvia

    rosmarino

    timo

    1 foglia di alloro (se piace)

    pepe verde

    pepe nero (poco)

    uno o due spicchi di aglio (dipende dalla grandezza del pezzo di carne)

    uno o due bicchieri di vino bianco secco

    3 o 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

    1 cucchiaio di farina per addensare il fondo di cottura

    sale

    Per prima cosa eliminare dalla carne il grasso in eccesso.

    Legarla con lo spago da arrosto per non farle perdere la forma.

    In una pentola abbastanza grande che possa contenere il pezzo di carne, scaldare l'olio con l'aglio e mettere la carne a rosolare bene su tutti i lati in maniera tale che si sigilli e durante la cottura non perda troppi succhi e non diventi dura e stoppacciosa.

    Nel frattempo preparare un mix con le erbe, radunarle in una ciotola dopo averle sminuzzate (per questa prepazione vanno bene anche le erbe già secche), unire un cucchiaio abbondante di pepe verde ed una spruzzatiina di pepe nero (giusto per il profumo). A questo mix aggiungere anche un paio di pizzichi generosi di sale.

    Spalmare metà di questo composto sulla superficie dell'arrosto. Dopo poco girarlo e spalmare con il mix anche l'altro lato.

    A questo punto l'olio starà già sfrigolando. Unire subito il vino bianco, abbassare leggermente la fiamma e lasciar sfumare.

    Occorrerà tenere a portata di mano un po' di acqua o brodo bollenti per permettere all'arrosto di terminare la cottura senza attaccarsi e bruciare.

    Il tempo di cottura dipende dalla grandezza del pezzo di carne (di solito lascio cuocere un pezzo da 1 kg per almeno un'ora).

    Quando si reputerà cotto, lo si lascia raffreddare un poco, poi si taglia piuttosto sottile.

    Nel frattempo valuteremo se è il caso di addensare la salsa con un pizzico di farina.

    Se occorrerà farlo consiglio di raccogliere la salsa in un recipiente profondo e frullare con il pimer o mettere tutto in un mixer per pochi istanti con la farina.

    Non dimenticare mai di far cuocere di nuovo la salsa ottenuta perchè la farina deve cuocere.

    Una volta fatte tutte queste operazioni, disporre l'arrosto affettato in un piatto da portata e versarvi sopra la salsina bollente.

    Servire con purè di patate, o con patatine arrosto, o con insalata.

    Buon appetito!!!

  • 1 decennio fa

    prendi un filetto intero o un pezzo di firello (dipende da quanti siete) Legalo con del rosmarino e alloro adagialo in una teglia e metti tritato molto finemente, carote, cipolle, sedano, prezzemolo, basilico una sola patata anche intera olio di oliva aglio allunga la cottura con vino rosso e brodo vegetale, dovrà cuocere un paio d'ore, fallo rafreddare bene (se lo fai il giorno prima è meglio) Una volta cotto toglilo dalla pentola e adagialo in frico per una nottata poitaglialo finemente e servilo con la sua salsa che dovrai frullare. Buon appetito

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    beh da fare al forno no... peroooooooo'

    capriolo con la polenta... GNAMMMMM

  • Anonimo
    1 decennio fa

    QUESTO CARRE E' SQUISITO MA UN PO' ELABORATO :

    Ingredienti: 1,5kg di carrè di maiale/250gr brodo di pollo/3 finocchi/3 cipolle bianche/2 spicchi d'aglio/1 cucchiaino di rosmarino tritato/185ml di vino bianco/3-4 cucchiai di panna liquida/olio d'oliva

    Preparazione:

    Scalda il forno a 200°. Trita i ciuffi verdi dei finocchi, unisci il rosmarino, l'aglio schiacciato, abbondante sale e pepe; fai delle profonde incisioni nella carne, dentro a queste e all'esterno strofina la panatura prima preparata. Taglia 2 cipolle a metà e ponile in una teglia, poggia sopra le cipolle la carne (proprio in modo da evitare che questa tocchi direttamente la teglia!); versa sul carrè dell'olio e metti in forno. Cuoci 30 minuti, poi bagna col liquido di cottura. Abbassa la temperatura a 180° e lascia cuocere per altri 30 minuti, bagna di nuovo, sala un pò in superficie e versa metà del vino. Cuoci per altri 45 minuti circa, bagna ancora due o tre volte.

    A parte prepara il contorno: pulisci e taglia i finocchi verticalmente, in modo da ottenere delle fettine spesse, mettili in una casseruola con la cipolla rimasta tagliata a fettine, olio, sale e tanta acqua da coprire gli ingredienti; lascia sobbollire per circa 45 minuti.

    Per la salsa: togli il maiale dalla teglia. Butta le cipolle ed elimina il grasso in eccesso. Metti la teglia sul fornello acceso e aggiungi il vino rimasto per deglassare; versa la salsa in un tegamino, aggiungi il brodo di pollo e fai restringere sul fuoco; aggiungi la panna, sale e pepe.

    Taglia la carne piuttosto spessa (nella ricetta originale viene tagliata come una fiorentina), servila sui finocchi, bagnandola con la salsa.

    SE DESIDERI QUALCOSA DI PIU' SEMPLICE:

    Filetto al pepe verde

    Ingredienti per 4 persone

    4 fette di manzo da circa 180 - 200 grammi ciascuna -2 cucchiai di pepe verde fresco in salamoia -1 bicchiere di brandy -1 dl di panna fresca -Farina -50 g di burro

    Preparazione:

    Sgocciolare dalla salamoia il pepe verde, avendo poi cura di lavarlo ed asciugarlo prima di tritarlo grossolanamente.

    Infarinare con cura i filetti di carne e rosolarsi nella padella in cui il burro sarà stato messo a spumeggiare, lasciandoli cuocere circa due minuti per lato, in modo da colorirli appena.

    Una volta cotta la carne, lasciatela sgocciolare su di un po’ di carta assorbente per poi passare, un filetto per volta, nel pepe verde triturato, pressando un po’ in modo che si attacchi bene.

    Nel tegame in cui si è cotto il filetto, aggiungere qualche grano di pepe verde e la panna, salare e far addensare bene, in modo da creare una salsa fluida ed uniforme.

    Rimettere quindi le fettine di carne nella medesima padello, avendo premura di ricoprirle bene con il sughetto appena fatto, aggiungere quindi il brandy ed infiammare.

    Servite ancora ben caldi.

    A U G U R O N I D I B U O N E F E S T E !

  • 1 decennio fa

    Io al forno faccio sempre un pezzo di reale (è un taglio con un pò di osso, lo trovi proprio con questo nome al banco della carne) e riscuote notevole successo.

    Fai così prendi una bella teglia la ungi di olio, adagi il pezzo di carne (sembra tipo una fiorentina) e attorno le patate fatte a cubotti, oppure che fanno + scena, le patate novelle...metto un pò di ariosto x arrosti se ce l'ho, oppure sale, pepe e spezie (salvia e rosmarino), mezzo bicchiere d'acqua e una spruzzata di vino bianco, metto in forno coperto da carta alluminio e poi dopo una 20-30 minuti giro carne e patate e tolgo la carta di alluminio...ma dipende da quanto è grande la carne e lascio che il tutto si cuocia...farai un figurone!

  • 1 decennio fa

    Qualcosa di semplice, gustoso, bello da vedere (le fette vengono dritte dritte...senza sbriciolature come certi arrosti) -

    Prendi un pezzo di arista di maiale senza osso, scegli un pezzo magro e non legato con filo (ti assicuro che c'è...)

    Io uso spezie in polvere per comodità : pepe nero, rosmarino, aglio, salvia le mescolo e con queste ci "massaggio" letteralmente la carne per cinque minuti. Spolvero di sale. Stecco la carne infilando 3 o 4 chiodi di garofano qui e là. Metto in un tegame largo per arrosto con poco olio extra vergine per farlo dorare, appena fa la crostina, ovvio lo giri da tutti i lati, lo bagni con mezzo bicchiere di vino bianco e lo fai evaporare 3 minuti. Ora cospargi l'arrosto con un brick di panna per cucina, metti un bicchiere di acqua e chiudi a metà con coperchio. Lasci cuocere come un arrosto, non ti posso dare i tempi, dipende dalla grandezza del pezzo di arista, ma ti regoli bucandolo....quando è tenera di solito è cotto, la panna si rapprende in una salsina che userai per irrorare le fette una volta tagliato. Taglia quando è freddo.

    E' molto più buono se lo prepari il giorno prima e lo lasci li, affettato nella sua salsetta... ricordati di togliere i chiodi di garofano prima di servirlo...viene molto meglio che l'arrosto al latte, e, io che detesto il sapore del maiale...devo dire che così non si sente proprio...Buon Natale :))

  • 1 decennio fa

    CAPRETTO IN GUAZZETTO

    1 Quarto Posteriore Di Capretto A Pezzetti

    Olio D'oliva

    Burro

    Farina Bianca

    1 Manciata Prezzemolo Tritato

    1 Spicchio Aglio

    1 Cipolla Media

    Pepe

    Sale

    Brodo

    Vino Bianco

    --------------------------------------------------------------------------------

    Preparazione

    Si faccia tostare una cipolla di grandezza media, affettata finemente, con burro e olio. Indi, nel soffritto, si mettano a rosolare i pezzetti, infarinati, della carne di capretto. Salare e pepare, spruzzando di vino bianco. Vi si aggiunga -poi - una manciata di prezzemolo tritato ed uno spicchio di aglio. Si copra la carne con un buon brodo precedentemente preparato e si lasci cuocere lentamente per circa un'ora e mezza, fino a che il brodo si evapora tanto da lasciare un sugo denso. Si serva con purea di patate o polenta.

    CAPRETTO AL FORNO

    1700 G Capretto

    2 Spicchi Aglio

    2 Rametti Rosmarino

    1 Limone

    8 Cucchiai Olio D'oliva

    1000 G Patatine Novelle

    Sale

    Pepe

    Preparazione

    Tagliare il capretto a pezzi, metterlo in una teglia da forno, cospargerlo con abbondante olio, salare, pepare, unire il succo del limone, l'aglio e il rosmarino e far cuocere in forno a circa 190' rigirandolo 2-3 volte. Nell'ultima mezz'ora aggiungere le patatine girandole per farle dorare.

    ARROSTO DI MAIALE CON LE MELE

    1000 G Lonza Di Maiale

    2 Mele Verdi

    2 Cucchiai Zucchero Di Canna

    4 Chiodi Di Garofano

    1/2 Cucchiaio Senape In Polvere

    10 Grani Pepe Nero

    1 Bicchiere Brodo Vegetale

    2 Bicchieri Vino Rosso

    Olio D'oliva

    Sale

    Pepe

    Preparazione

    Salate e pepate leggermente la carne, arrotolatela, legatela con lo spago bianco da cucina e fatela rosolare in un tegame con due cucchiai d'olio caldo. Nel frattempo portate a ebollizione il vino e il brodo con i chiodi di garofano, la senape, lo zucchero, il sale e i grani di pepe pestati. Togliete la carne dal recipiente, adagiatela in una pirofila, salate e pepate. Disponete tutt'intorno le mele sbucciate e tagliate a cubetti. Irrorate con il vino caldo, coprite con la carta d'alluminio e mettete in forno preriscaldato a 200 gradi. Dopo 20 minuti abbassate a 180 gradi e cuocete per circa un'ora bagnando spesso l'arrosto con il sugo di cottura. Quando manca un quarto d'ora allo scadere del tempo, togliete la carta d'alluminio e proseguite la cottura a recipiente scoperto. Ritirate, sgocciolate la carne e lasciatela riposare. Passate la salsa al colino schiacciando bene le mele con un cucchiaio e poi fatela ridurre a fiamma vivace per ottenere un composto caramellato; regolate il sale e il pepe. Eliminate lo spago dalla carne, tagliatela a fettine, disponetele sul piatto da portata e nappatele con la salsa calda. Servite. Vini di accompagnamento: Dolcetto D'Acqui DOC, Cesanese Di Olevano Romano DOC.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    POLPETTONE AL FORNO

    Ingredienti:

    500 grammi - Polpa Di Manzo Macinata

    100 grammi - Prosciutto Cotto (fette Da 100 G)

    100 grammi - Lingua Salmistrata

    4 Cucchiai - Formaggio Grana Grattugiato

    1 Tazza - Latte

    50 grammi - Burro

    4 Cucchiai - Olio D`oliva

    2 - Uova

    1 Rametto - Prezzemolo

    1 - Cipolla 1 - Panino Raffermo

    50 grammi - Pangrattato

    1 Grattatina - Noce Moscata - Sale - Pepe - Piselli Al Burro 1 - Cipollotto Novello

    Preparazione: Sminuzzate il panino raffermo e fatelo ammorbidire in una terrina con il latte, quindi scolatelo e strizzatelo bene, conservando il latte che rimane. In un`altra terrina ponete la polpa di manzo, il grana, la lingua e il prosciutto tritati, unite le uova intere, il latte utilizzato prima, il prezzemolo tritato, il pane ammorbidito, il sale necessario, una macinata di pepe e la noce moscata. Mescolate bene gli ingredienti fino a quando avrete ottenuto un composto il più possibile omogeneo; rovesciatelo sul piano di lavoro inumidito e modellatelo, dandogli la tipica forma allungata del polpettone, quindi passatelo più volte nel pangrattato in modo che ne resti ricoperto. Fatto ciò, ponete l`olio e il burro in una pirofila e fate scaldare sul fuoco, unite la cipolla tritata finemente e lasciatela appassire a calore molto moderato. Prima che il soffritto prenda colore, mettete nel recipiente anche il polpettone e fatelo rosolare per 6-7 minuti a calore moderatamente vivace, rigirandolo delicatamente da tutte le parti. Passate la pirofila nel forno già caldo (180 gradi) e lasciate cuocere per 30 minuti. Al termine, estraete la pirofila dal forno e lasciate riposare per qualche minuto il polpettone a temperatura ambiente, quindi trasferitelo sul piatto di portata, circondatelo con i piselli al burro, guarnite con il cipollotto tagliato ad anelli sottili e servite.

    BUON APPETITO

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.