come vengono assegnate le targhe?

oggi è stata immatricolata la vettura che ho appena acquistato...e che andrò a ritirare nel pomeriggio....

ma, con sorpresa, ho osservato la targa...si tratta di DP.....quand'è che ho notato tante vetture con DR, DS, DT....

qualcuno mi sa spiegare se si va in ordine alfabetico o se c'è altro criterio??

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Esiste un criterio. Le targhe continuano si in ordine alfabetico, ma vengono assegnate a lotti di 1000 targhe o multipli alle varie provincie, percui può capitare che ci siano provincie più avanti e alcune più indietro.

    Ad esempio, Milano nel 2007 ha ricevuto il lotto che parte da DJ000WA e finisce con DJ999WX, quindi 20 mila targhe esatte.

    Ora, mentre alcune provincie come NA, TO e altre già consegnano DV, ci sono delle provincie ancora indietro, ad esempio Milano è ancora a DS!

    Quando una provincia sta per finire il suo lotto ne ordina uno nuovo, che dopo pochi giorni arriverà. Fino a pochi giorni fa le assegnazioni erano arrivate circa a DV P*.

    Inoltre ci possono essere ritardi nella consegna di targhe causati da agenzie pratiche auto molto lente o rimasugli di targhe rimaste per strani motovi in motorizzazione. Pensa, ho una foto di una nuova 500 (uscita nel 2007) targata BS, targa del 2001!!!

    Altri ritardi possono consistere nel fatto che esistono 3 metodi per la consegna delle targhe:

    1) lo STA, ovvero che le agenzie prendono un tot di targhe (di solito multipli di 50) che poi potranno consegnare e immatricolare i veicoli senza dover andare per ogni auto in motorizzazione.

    2) il Normale, ovvero dei minilotti (per le provincie grandi anche 1000 o a volte 2000, per le più piccole anche meno di 500) che la motorizzazione si tiene per se da consegnare manualmente agli spotrelli; con questo sistema si immatricolano camion, taxi, bus, ritargare, importate, e raramente auto nuove.

    3) il Prenota, ovvero sempre dei minilotti della motorizzazione, ma funziona così: un'agenzia oggi prenota una targa per un veicolo, e il giorno dopo la andrà a prendere allo stesso sportello.

    Il punto è che non tutti i 3 sistemi sono sempre allo stesso punto: ad esempio, una provincia può consegnare DT con i primi 2 sistemi mentre col prenota è a DS...

    Per vedere le tabelle di corrispondenza targa-provincia vai su questo sito, poi sotto la voce "Tabelle 1994-oggi" clicca su "Visualizza per provincie" per vedere tutte le targhe di una provincia, su "Visualizza tabelle" per vedere ogni lotto a che provincia è stato assegnato.

    http://www.targheitaliane.com/

    Sono un appassionato e spero di non averti annoiato con questo discorso, anzi, spero di averti incuriosito almeno un po'... se ti interessa ti posso spiegare tutto ciò che vuoi sulle targhe di tutti i tipi: auto, moto, ciclomotori, rimorchi, macchine agricole e operatrici ecc...

    Ciao

  • 1 decennio fa

    la targa si compone di una combinazione di due lettere, tre cifre e altre due lettere (Esempio: AA 000 AA); sia le lettere che le cifre seguono un ordine seriale, per cui si incrementa il numero di tre cifre da 000 a 999 e, raggiunto questo numero, viene avanzata di una entità la combinazione di quattro lettere che si legge sulla targa se trascuriamo le cifre; ad ogni cambiamento di una lettera le cifre ritornano a 000. L'ordine è quindi del tipo BRAY, BRAZ, BRBA, BRBB... Vengono utilizzate in totale 22 lettere (quelle dell'alfabeto inglese ad esclusione di I, O, Q e U) che, formando un totale di 234.256.000 possibili combinazioni, dovrebbero garantire le immatricolazioni per un periodo di circa 50 anni.

    Le targhe vengono assegnate alle province a lotti, seguendo indicativamente la frequenza di immatricolazioni; questa nuova numerazione fu introdotta quindi gradualmente ovvero dopo l' esaurimento, nelle singole province, dei lotti di targhe obsolete: la prima immatricolazione avvenne nella provincia di Asti nel marzo del 1994 e recava la combinazione AB 000 MD, il lotto inaugurale con la combinazione AA 000 AA fu invece attribuito alla provincia di Terni. Per un breve periodo fu concesso alle province istituite nel 1992 e 1993 (Biella, Verbano Cusio Ossola, Lecco, Lodi, Rimini, Prato, Crotone, Vibo Valentia) di continuare a distribuire targhe appartenenti al precedente sistema di numerazione: erano i proprietari dei veicoli da immatricolare che potevano scegliere il tipo di targa. In questo modo anche le nuove province poterono vantare la targa con la sigla automobilistica per alcune migliaia di veicoli.

    In virtù della distribuzione a lotti delle targhe anche questo sistema di numerazione consente di risalire alla provincia di prima immatricolazione, sempreché non vi siano stati "prestiti" fra le province per sopperire a ritardi nelle consegne o a consumi anomali. Utilizzano comunque gli stessi lotti di targhe le province di Firenze e Prato in quanto condividono l'ufficio della Motorizzazione Civile.

    Vengono fornite a richiesta anche delle targhe posteriori (dette "quadrotte") con proporzione base/altezza vicina ad 1 (altezze leggermente inferiore alla base). In questo caso la targa posteriore è costituita da due righe. Per queste targhe, la numerazione inizia da ZA 000 AA, utilizzando sempre il sistema descritto in precedenza. In ogni consegna di un nuovo lotto il 10% delle targhe è di questo tipo.

  • 6 anni fa

    c e un criterio

  • 1 decennio fa

    blucircled è stato molto esauriente e lo quoto in pieno.

    mi permetto di aggiungere che la targa viene assegnata sulla base della provincia di residenza dell'acquirente, e non del luogo dove la compra.

    Di questo sono certo perchè conosco delle persone che lavorano in un'assicurazione e alcuni loro clienti hanno dovuto reimmatricolare l'auto appena comprata in quanto avevano dichiarato al concessionario di risiedere in una provincia dove in realtà avevano solo il domicilio.

    Quindi se hai comprato l'auto a Milano perchè lavori lì, ma magari risiedi in un'altra provincia si spiega il fatto che la tua auto ha una targa che non segue la numerazione delle altre

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Io credo che si vada in ordine di data di iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico, infatti quando comprai la macchina ultimamente il concessionario inviò la richiesta di immatricolazione al P:R:A., dopo un certo numero di giorni me la mandarono e io potei usare l' autovettura. Si può dire che sono in ordine alfabetico e numerico.Chi ha risposto prima di me, é molto esauriente.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Per quanto ne so seguono ordine alfabetico, partendo da AA AA, e ora siamo circa a DT, forse DV...

    ps.

    complimenti a desmond per la risposta molto esauriente..

    anche a blucircled, anche se siamo capaci tutti di copiare wikipedia..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la targa DP probabilmente era una targa assgnata per prova o per trasporti di nuove vetture ai concessionari o a qualche rivenditore di macchine usate che utizzavano detta targa.Ora che l'uso di questa targa è stata ritirata e riconsegnata all'aci ,e' stata utilizzata per la tua macchina.le lettere delle targhe non sono numerate in successione cronologica all'acquisto.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.