torta margherita, teglia 28cm?

vorrei fare una torta margherita (magari al cacao) ma non riesco a trovare in internet le dosi per una teglia da 28cm, cioe' sicuro si devono aumentare le uova, e fin li' ci arrivo.. ma di quanto bisogna aumentare gli altri ingredienti?? insomma, c'e' una regola? vorrei provare a fare qualche torta in questo periodo ( premetto che e' la prima volta che mi cimento) e quindi non vorrei fare errori!!

vorrei che la torta venisse soffice e bella alta, ma non ho la fecola, ho letto che si puo mettere un pizzico di sale o il bicarbonato.. per favore chiaritemi le idee, sono due ore che cerco info su internet!!

grazie mille a tutti coloro che risponderanno!!

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Cara Nocciolina, il tuo tentativo di oggi è commovente e meritevole di successo! Allora: fossi in te incrementerei le dosi in proporzione, aggiungendo un venticinque per cento di ingredienti. E' facile calcolare l'aumento: dividi tutto per quattro e aggiungi quello che ti viene, ad esempio: se devi mettere 300 grammi di farina, dividi per quattro: 75 grammi, poi aggiungi a 300= 375 grammi. Così per tutti gli ingredienti. Come fare per il lievito? Deve essere ben dosato, pena la mancata lievitazione, quindi ti consiglio di misurarlo a cucchiaini e fare la stessa cosa (sono in tutto sei cucchiaini? un quarto è uno e mezzo, tu ne metti sette e mezzo). Accendi il forno quando inizi a preparare, deve essere a temperatura, circa 160-170 gradi se è ventilato. Non dar retta ai 180 gradi canonici, molte volte i dolci si afflosciano per il forno troppo forte, mentre se è appena più debole l'unico guaio sarà una cottura più lunga. Per avere un dolce molto gonfio devi montare gli ingredienti, io ti consiglio di montare tuorli e zucchero a mano e le chiare e un pizzico di sale con lo sbattitore elettrico. Questa è la sequenza: monti i tuorli con lo zucchero, aggiungi la farina e tutti gli altri ingredienti, burro fuso e freddo, da ultimo incorpori le chiare battute con movimenti dal basso verso l'alto (senza girare in tondo, per capirci) e da ultimo il lievito senza grumi, sbriciolalo bene prima. In teglia imburrata e infarinata, o con la carta da forno (se hai la teglia di silicone non mettere nulla), e subito in forno. Lascia il dolce per 45 minuti senza aprirlo, poi inizia a controllare la cottura. Stuzzicadenti asciutto=torta cotta, stuzzicadenti umido= torta ancora da cuocere. Bacioni.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se le dosi che trovi sono per diametro 20-24 per il diametro 28 raddoppia le dosi che tanto viene buona lo stesso, metti sempre una sola bustina di lievito (che di solito arriva fino ad 1kg. di farina) e setaccia bene la farina (cioè falla prima passare tutta a colino) aumenta della metà il tempo di cottura ma tienila d'occhio che se la superficie diventa troppo marrone spegni il forno, .... il forno tienilo piuttosto qualche grado in meno e soprattutto dopo il tempo di cotture non aprire il forno ma lascia dentro il dolce per almeno la metà del tempo di cottura altrimenti si affloscia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.