man3457 ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 decennio fa

riassunto sulla propaganda fascista, please!?

per favore mi potreste dare o trovarmi un link dove riassume la propaganda fascista?, grazie mille ciao buona giornata

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Eccoti il riassunto:

    IL FASCISMO

    BENITO MUSSOLINI era un fascista direttore del giornale L’ AVANTI del partito socialista. IL 28 OTTOBRE 1922 con LA MARCIA SU ROMA, i fascisti vanno al potere. Da quando Mussolini è andato al potere, tutti gli Italiani dovevano essere fascisti altrimenti Mussolini li danneggiava. Mussolini aveva una politica dittatoriale. Mussolini ebbe una stragrande maggioranza di voti nelle elezioni del 1924. Queste ultime non furono elezioni libere perché gli squadristi di Mussolini minacciavano di morte chi non votava il fascismo, quindi i voti erano estorti. GIACOMO MATTEOTTI parlò contro i fascisti affermando che i voti erano stati estorti e qualche giorno dopo MATTEOTTI fu ucciso. Dopo il delitto Matteotti, Mussolini fece delle riforme e ci fu nel popolo un’ adesione al fascismo, ma le poche persone che avevano chiara la situazione, non erano fasciste.

    LE RIFORME DI MUSSOLINI

    L’ EDUCAZIONE DELLA GIOVENTU’ ITALIANA

    Mussolini voleva ordine e disciplina e decise che i giovani italiani dai 6 ai 17 anni dovevano iscriversi all’ OPERA NAZIONALE BALILLA, e lì venivano educati al fascismo. Mussolini voleva persone in gran forma e istituì delle organizzazioni che a spese dello Stato organizzassero gare, gite e allenamenti sportivi.

    L’ UTILIZZO DEI NUOVI MEZZI DI COMUNICAZIONE

    Il fascismo pensò a tutto: Mussolini voleva molti mezzi di comunicazione e diede uno stimolo alla stampa, alla radio e al cinema. Per evitare che le sue notizie non si espandessero bene a causa che numerose famiglie non potevano permettersi una radio per il suo elevato prezzo, Mussolini fece allestire degli altoparlanti nelle piazze.

    ITALIANI TUTTI FASCISTI ?

    Nel 1930, un italiano su due era fascista, ma spesso lo era per costrizione. chi non era fascista era sotto il mirino della polizia speciale; quindi essere fascisti dava qualche vantaggio ma soprattutto quello di non avere problemi con le autorità.

    LA PROPAGANDA

    In Italia, Mussolini voleva educare anche i bambini al fascismo e mandò nelle scuole dei maestri fascisti che educavano la gioventù al fascismo. Ad esempio:

    -Chi è il duce?

    -Il duce, Benito Mussolini, è il creatore del fascismo, il rinnovatore della società civile, il capo

    del popolo italiano, il fondatore dell’ impero.

    Ciao!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ecco un'altro che presto verrà qua a dire: «I fascisti sono cattivi». Basandosi sul suo riassunto.

    Se te lo fai tu, e studi la storia, FORSE ti fai un idea tua, e non ripeti come un pappagallo quello che ti devono far dire.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    senplice...stai con noi o muori

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.