Dany ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

Ricetta migliore per la pizza?

Tra un pò mi sposo con un ragazzo di Londra.La sua famiglia e tutti i suoi parenti non vedono l'ora di assaggiare la pizza fatta da me!Potete indicarmi la ricetta perfetta per preparare la base della pizza?Non vorrei fare brutte figure...Grazie e buone feste!

13 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Di farina ne puoi mettere metà 00 e metà di grano duro o tutta di grano duro (mai tutta 00). Prendi 500 grammi di farina (puoi raddoppiare le porzioni se ti serve) poi, il lievito (una confezione di liveito di birra che trovi al supermercato ed è quello in dadi) lo sciogli in un una tazza di acqua tiepida o di latte (mai caldissimi ma semplicemente tiepidi). Con il latte viene un po' più croccante, mentre con l'acqua meno croccante (lì dipende dai gusti). poi, metti un pizzico di sale e puoi aggiungere dell'olio di oliva (2/3 cucchiai) che insaporisce molto. Impasti e se non riesci ad amalgamare, aggiungi ancora un po' di acqua tiepida (mi raccomando: mai fredda o calda) fino ad ottener un impasto tipo pane. Copri bene con un canovaccio e anche una copertina e lascia lievitare, stando attenda a che il panetto non sia vicino a fonti di freddo. Quando il panetto (o i panetti se non hai una teglia molto grande e devi dividere in più teglie) sarà diventato circa il doppio come grandezza grazie alla lievitazione, prendi una teglia metti dell'olio di oliva spalmato per evitare che la pasta si attacchi alla teglia. metti la pasta e la spiani con le mani. poi metti i condimenti che gradisci di più. io metto pomodoro pelato insaporito con sale, pepe e origano. poi metto anche la mozzarella e se li ho in casa anche dei funghi e del prosciutto cotto. ma lì, spazio alla fantasia e ai sapori. Inforna a 200 gradi e quando la parte superiore è ben dorata, controlla che anche il sotto sia cotto. se è cotto, tira via e servi. se è ancora bianco, magari prova a scendere di qualche gradino la griglia del forno o se hai un forno elettrico, spegni il sopra e accendi solo il sopra. risultato assicurato.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    COME FARE UNA PIZZA DI QUALITA' IN CASA

    Per ottenere un prodotto Pizza di qualità e soddisfare il gusto di amici e

    parenti, occorre innanzitutto distinguere in 5 fasi importanti la

    produzione:

    1. Scelta delle materie prime

    Per ottenere un prodotto qualitativo, le materie prime, debbono essere sempre fresche o ben conservate e debbono avere le seguenti caratteristiche:

    * L'acqua deve essere potabile, non troppo calcare (controllare il foro del rubinetto, se risulta incrostato l'acqua va bollita prima di essere usata,

    altrimenti usatela normalmente).

    * Il lievito puo' essere usato fresco (va acquistato di volta in volta e

    controllare che abbia una colorazione più chiara possibile e sia friabile

    altrimenti è meglio non usarlo) o secco (reperibile in bustine, granulare

    e di facile conservazione, ma va sciolto in acqua a 38ƒC).

    * Il sale va usato solo quello che possiede l'igroscopicità, quindi

    scegliere solo quello marino. Questa sua proprietà aiuta ad ottenere una

    lievitazione più lunga.

    * La farina che si trova in commercio presso i negozi di alimentari, quasi

    sempre è una farina debole, quindi i tempi di lievitazione sono brevi (2-3

    ore) e l'assorbimento di acqua Ë del 50% ( ogni kg di farina occorrono 5 dl

    di acqua).

    * I prodotti per la farcitura invece sono a discrezione di chi vuol

    produrre la pizza, unica raccomandazione, non macinare la mozzarella al

    tritacarne, cambierebbe sapore e difficilmente filerebbe.

    2. La ricetta

    Per un buon impasto è la seguente:

    - 1 l. di acqua

    - 2 kg di farina

    - 20 g di lievito fresco (7 di quello secco)

    - 50 g di sale marino

    naturalmente le quantità possono essere aumentate o diminuite secondo la

    necessità, come pure il lievito va diminuito se la temperatura ambiente

    risulta superiore ai 23-25ƒC (es. in estate).

    Un impasto ottenuto secondo la ricetta produrrebbe kg 3,070 di pasta

    pronta, sufficiente per preparare 4 teglie adatte ad un forno da casa.

    3. L' impastazione

    Per eseguire l'impasto, munirsi di due contenitori sufficientemente

    capienti nei quali disporrete in ogni uno la metà della farina. Dividete

    l'acqua in due recipienti dove scioglierete in uno il sale e nell'altro il

    lievito; versate la soluzione salina in un contenitore di farina e la

    soluzione di lieviti nell'altro contenitore. Mescolate separatamente fino a

    quando non sono diventati due composti consistenti, quindi unite i due

    impasti e terminate l' impastazione solo quando la pasta risulterà essere

    liscia, vellutata e giustamente umida.

    Se disporrete di una macchina impastatrice procedete, sempre iniziando

    dalla farina, quindi inserite l'acqua dove avrete sciolto il lievito,

    avendo l'accortezza di lasciarne 2 dl per sciogliere il sale che

    aggiungerete quando l'impasto avrà raggiunto una certa consistenza. Evitare

    sempre di mettere a stretto contatto il sale ed il lievito perché il primo

    impedisce al secondo di svolgere la sua funzione.

    La pasta risulterà essere pronta quando la vasca della macchina rimane

    perfettamente pulita.

    A questo punto si può procedere al taglio della pasta per formare dei

    panetti della grammatura voluta secondo lo spessore della pizza che si vuol

    avere dopo la cottura.

    Prima di procedere alla lievitazione si può mettere la pasta in frigo a

    2-6ƒC per procedere alla maturazione della pasta che, secondo la

    temperatura impostata, risulta essere rispettivamente dalle 24 alle 6-8 ore

    4. La lievitazione

    Consiste nel far riposare la pasta (al centro della teglia dove

    successivamente verrà cotta) per circa 3 ore a temperatura

    costante (23ƒC), operazione questa che permette ai lieviti di produrre gas

    che fanno rigonfiare l'impasto.

    Il panetto lievitato dovrà quindi essere disteso nella teglia con la

    pressione delle dita fino ad ottenere uno strato omogeneo che arrivi ai

    lati del recipiente, naturalmente lo stesso prima di deporre la pasta dovrà

    essere oliato leggermente.

    A questo punto sulla pasta va spalmato il pomodoro, se la pizza dovrà

    essere rossa, oppure l'olio se bianca e lasciata riposare per almeno 1 ora

    prima di procedere alla cottura.wpe50.jpg (13970 byte)

    Se la pasta è stata in frigo per la maturazione, per una corretta

    lievitazione, dopo averla tolta dal frigo trattare la pasta come se fosse

    appena impastata, quindi far effettuare la lievitazione rispettando gli

    stessi tempi.

    5. La cottura

    E' l'ultima operazione ma è la più importante in quanto consente, se

    correttamente eseguita, di esaltare tutta la qualità del prodotto.

    In un forno casalingo la temperatura di cottura sarà mediamente di 250ƒC

    per un tempo che varia tra i 12-15 minuti. Quindi esso va preventivamente

    messo al massimo e fatto arrivare a temperatura prima di procedere alla

    cottura della pizza.

    Per tali motivi la cottura deve avvenire in due tempi diversi:

    * Cuocere per circa 8-10 minuti solo la pasta con sopra il pomodoro, se

    rossa, oppure solo spalmata di olio.

    * Ritirare la teglia dal forno, effettuare la farcitura secondo la ricetta

    che si vuole ottenere, quindi rimettere la teglia nel forno per ultimare la

    cottura della pasta e degli ingredienti con il tempo rimasto.

    Se si vuole gustare il profumo e la fragranza in tutta la sua intensità, la

    pizza deve essere consumata appena uscita dal forno...

    Spero di esserti stata d'aiuto! ciaociao basiii!

    e.. IN BOCCA AL LUPO X LA CENA! ihihih

  • Anonimo
    1 decennio fa

    700g di farina (350g farina di semola e 350g farina tipo "00"); 380g di acqua; 20g di olio d'oliva; metà cubetto di lievito; 10g di sale e 10g di zucchero. PS: impastala molte ore prima verra ancora più buona!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    a parte l' importanza degli ingredienti, cerchiamo di non essere troppo pignole e di ottenere un ottimo risultato.

    io la preparo così: 700gr. di farina doppio 00, sale, acqua tiepida e non caldissima, altrimenti il lievito non fa il suo corso, olio un cucchiaio e un panetto di lievito 25gr.

    gli ingredienti vanno messi così in ordine: farina, sale, olio, acqua e livito, impastare bene e lasciar riposare almeno per due ore, poi stendere la pasta con il mattarello sulla spianatoia, prendere una teglia versarvi dell'olio e stendervi sopra la pasta, farcirla come si vuole. io la preparo con la provola, perchè la mozzarella è troppo liquida, poi aggiungo prosciutto cotto, oppure sugo con basilico preparato in precedenza, oppure con i peperoni e le olive nere, sempre cotti in precedenza.

    che fame!!!!!!!!!!!

    buon appetito e buon natale

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    Trovi un ampia varieta' e scelta di tritacarne sul sito Amazon.it. Ti lascio il link della sezione corrispondente http://amzn.to/1t8BtVD .

    Prima di ogni acquisto online io cerco sempre di confrontare caratteristiche e costi dei vari prodotti per trovare il giusto compromesso tra qualita' e prezzo. Fondamentale poi leggere i giudizi di chi questi prodotti li ha gia' acquistati per orientare la scelta finale. Credo che dando una occhiata a questa pagina potrai ricavare tutte le informazioni che ti servono su questo tipo di prodotto

  • dino l
    Lv 4
    1 decennio fa

    guarda qui sul nostro sito, la nostra ricetta:

    http://it.geniuscook.com/pizza-margherita/

  • Anonimo
    1 decennio fa

    PIZZA MARGHERITA

    Ingredienti

    Farina, 500g

    Acqua, 250ml

    Lievito di birra, 30g

    Olio d'oliva

    Sale

    Pomodori maturi, 300g

    Basilico

    Parmigiano grattugiato

    Mozzarella, 250g

    Preparazione

    1.Disponete la farina a fontana, versate nel centro il sale, un cucchiaio d'olio, il lievito di birra e aggiungete gradualmente l'acqua impastando il tutto con le mani, fino ad ottenere una pasta morbida ed elastica che si stacchi facilmente dal piano.

    2.Cospargete di farina la pagnotta così ottenuta, ponetela in una ciotola, copritela con un panno e lasciatela lievitare per due ore, fin quando non sia raddoppiata di volume.

    3.Una volta che la pasta sarà pronta stendetela su carta forno aiutandovi con un matterello ed adagiatela su di una teglia, conditela con la polpa spezzettata e sgocciolata del pomodoro, aggiungete un pizzico di sale e innaffiate il tutto con abbondante olio.

    4.Infornatela in forno caldissimo (250°) per 20-25 minuti.

    5.Qualche minuto prima del termine della cottura della pizza, aggiungete la mozzarella, precedentemente tagliata a dadini o a fettine sottili, una spruzzata di parmigiano e qualche foglia di basilico inumidito.

    Ciao ciao e spero di esserti stata utile!!

  • 1 decennio fa

    io faccio una base che mi va bene anche le focacce ma è la base pizza vera!classica con ingredienti poveri!con queste dosi ti vengono due pizze sottili e croccanti!

    300 gr di farina 00

    10 gr di lievito di birra fresco -praticamente a occhio..chè i panetti sono da 25 gr -

    170 ml di acqua

    1 cucchiaio di sale

    impasti anche con il robot e metti a lievitare due ore

    poi lo reimpasti e lo stendi n teglia con olio e lasci riposare un pò..farcisci inforni e gnam!

    mi ero dimenticat..fa sciogliere il pezzeto di lievito in acqua e quando metti gli ingredienti non far andar in contatto lievito e sale..prima ne metti uno..poi la farina e mescoli un pò..poi metti l'altro!

  • lulù
    Lv 6
    1 decennio fa

    prova a guardare questo sito e molto utile

    e illustrato passo per passo trovi di tutto dal primo al secondo al dolce e antipasti

    http://www.cookaround.com/yabbse1/

    spero di essere stata utile

    ciao

  • 1 decennio fa

    perche nn andate in pizzeria!!

    se non.. la miglior cosa e che vai dai panettiere e farti preparare la farina per pizza poi tu a casa lo stiri..e metti tutti gli ingrediente che vuoi... ricordati i prosciuti crudi va messo 2/3 minuti prima della cottura finale!

    io faccio sempre cosi... lo compro dal forno vicino a casa mia!!

    Fonte/i: sperienza propria!!
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.