Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaAnimali da compagnia - Altro · 1 decennio fa

ho un coniglio nano nero cm faccio a sapere se è in gravidanza????'?

è una femmina di razza ariete nano ha 2 anni e vive assieme a un altro coniglio della stessa razza ma grigio.....la gravidanza da cs la posso capire? quanto ci impiega prima di partorire?

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    se è incinta, sterilizzala subito dopo il parto per 2 motivi:

    1. ti ritroveresti con una vera e propria colonia (anche i figli mettono incinta la madre, saran da sterilizzare tutti se li tieni)

    2. preverrai tumori all'utero e disturbi comportamentali come segnare il territorio per casa.

    se li tieni all'aperto porta la mamma gravida in casa e falla stare al caldo, poi la terrai dentro tutto l'inverno o lo sbalzo di temperatura sarà dannosissimo. Alimentala (come già dovresti fare) solo a fieno e verdure. Ora che è incinta puoi aumentare l'apporto di erba medica, ricca di calcio.

    Fai passare una gravidanza tranquilla alla mamma, lontano da luce, rumori, casino. Falla tenere monitorata da un bravo veterinario specializzato in esotici, o almeno chiedigli consigli su come gestire la situazione. Qui troverai dei nominativi se già non hai un vet specializzato

    http://www.ziprar.com/index.php?pid=56

    http://www.furettisantasofia.it/ sezione veterinari

    http://www.lavocedeiconigli.it/veterinar...

    e ti lascio anche questo link http://www.lavocedeiconigli.it/Coniglina...

    ti copio incollo da http://www.casafreccia.it/ i loro consigli, sempre i migliori

    L'addome del coniglio non si dilata molto fino alla terza settimana, quando, cioè, si è molto vicini al parto. Il modo migliore per capirlo è la palpazione (con *delicatezza*! Meglio se a farlo è un bravo vet specializzato): può essere precisa anche dal 10 giorno, ma prima dei 14 giorni per una persona inesperta non è facile capirlo; se l'addome è morbido, può essere un indizio del liquido nel sacco amniotico: i piccoli avranno circa le dimensioni di un'oliva o di un acino d'uva.

    Di solito i conigli nani hanno 2-4 piccoli alla volta, mentre le razze più grandi possono arrivare a dieci. E' meglio non far avere piccoli alla vostra coniglia più di una-due volte all'anno: pensate ad una gravidanza umana: è faticosa!!!

    Se i piccoli sono pochi, o molto grossi, la gravidanza può prolungarsi fino al 35 giorno, ma dopo tale scadenza è molto probabile che i piccoli nascano morti.

    Le coniglie in gravidanza hanno bisogno di una dose supplementare di calcio e vitamine, e di un'alimentazione ricca e variata. Tutte noi conosciamo il fenomeno del riassorbimento dei feti in caso di carenze nutritive o carestie, ma forse pochi conoscono i pericoli della tossiemia.

    Non sollevate la coniglia gravida a meno che non sia assolutamente necessario: in caso, fatelo ponendo una mano sotto al sederone, per sostenere il peso che altrimenti graverebbe tutto sulla colonna vertebrale e sui muscoli addominali.

    Spesso durante la gravidanza il comportamento delle coniglie cambia: le docili e affettuose possono diventare aggressive, mentre le più peperine possono raddolcirsi parecchio. Soprattutto nei confronti dei maschi il comportamento può essere quanto mai variabile: possono aggredirli, scacciarli dal loro territorio, semplicemente tollerarli o addirittura farsi coccolare da loro, se non le scocciano: molto dipende anche dal rapporto preesistente. Normalmente le femmine incinte accettano senza problemi la compagnia di un maschio castrato.

    Fate MOLTA attenzione, invece, alle altre femmine: in questo periodo, le risse fra loro sono frequenti e sanguinose!

    Poco prima del parto, la coniglia è nervosa, inquieta, e cerca di costruirsi il nido strappandosi il pelo dal ventre: tranquilli, è normale! Resterà spesso sdraiata sul ventre, e questo è un segnale che il parto si avvicina. Però sarebbe anche utile che gli umani, se è una gravidanza programmata, segnassero le date!

    Difficilmente la coniglia partorirà "in pubblico": lasciatela tranquilla, non è una puntata di Quark. Se volete mostrare ai vostri bambini il "miracolo della vita", comprate una videocassetta.

    Solitamente il parto è una cosa molto rapida (massimo 30 minuti). Di solito, la disponibilità ad accettare il maschio è inversamente proporzionale alla produzione del latte, ma immediatamente dopo il parto la produzione è molto bassa, quindi....

    Rammentatelo se i vostri beniamini sono integri e convivono!

    ALLATTAMENTO E SVEZZAMENTO

    I coniglietti sono nidicoli, cioè nelle prime due settimane di vita non cercano di uscire dalla loro tana, anche perchè nascono completamente nudi, ciechi, sordi e incapaci di regolare la propria temperatura corporea: necessitano quindi di un ambiente molto caldo (circa 27°) o rischieranno di ammalarsi gravemente di polmonite: se vedete uno dei coniglietti neonati fuori dal nido, rimettetelo subito dentro: non sarà mai in grado di farlo da solo, la madre non potrà aiutarlo e lui rischierebbe di morire di ipotermia.

    Se non avete una grande confidenza con la coniglia (magari perchè anche voi vi occupate di trovatelli), non toccate direttamente il nido o i piccoli: un odore diverso potrebbe infastidire la madre, spingendola a disinteressarsi dei piccoli: utilizzate (per controllarli o per spostarli) un cucchiaio di legno.

    La coniglia non è una madre particolarmente prodiga ed affettu

  • Anonimo
    1 decennio fa

    fattelo dire dal veterinario !

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si isola, si strappa il pelo per preparare il nido, è più nervosa e magari aggressiva.

    vuol dire ke e in gravidanza

    auguri e tanti coniglietti...

  • 1 decennio fa

    normalmente prima di partorire iniziano a perdere il pelo x preparare il nido... se non ricordo male occorrono 3 mesi di gravidanza...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    fai il test delle urine

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.