Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaRoditori · 1 decennio fa

Quanto dura il periodo di gravidanza dei criceti? help...è urgente!?

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    IL CRICETO

    Le due specie di criceto più comuni sono il criceto dorato o siriano, Mesocricetus auratus, e il criceto russo, Phodopus sungorus, entrambi Roditori della Famiglia Chcetidi. Sono animali notturni e scavano tane nel terreno. Sono piuttosto semplici da allevare in cattività, ma hanno una vita molto breve e quindi sono poco adatti come animali da compagnia per i bambini. Sono in genere docili ma all'occorrenza possono infliggere morsi dolorosi.

    Criceto dorato

    E' un animale tozzo, con una coda molto breve, dei peso di circa 120 gr.

    La colorazione originale è marrone dorata con il ventre bianco – grigiastro, ma in seguito sono state sviluppate molte varietà: cannella, crema, bianco, albino, ecc., e un tipo a pelo lungo detto "teddy bear".

    E' un animale molto territoriale e combattivo con i suoi simili e va alloggiato da solo per evitare lotte e cannibalismo,

    Criceto russo

    Spesso è erroneamente venduto come lemming.

    E' più piccolo dei criceto dorato, pesando solo 30-50 gr, anche se la struttura dei corpo è simile. E' grigio con una striscia dorsale più scura e pelo più chiaro sul ventre, anche se in commercio sono presenti molte varietà, tra cui crema e arancio. Anche le zampine e la coda sono ricoperte di pelo.

    E' molto più attivo e vivace dei criceto dorato e quindi è più difficile da maneggiare. Sopporta meglio il freddo che il caldo, e muore a temperature superiori a 35°C.

    E' un animale notturno, ma presenta degli sporadici periodi di attività durante il giorno.

    Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei criceti

    Sono caratterizzati dalla presenza delle tasche guanciali, in cui immagazzinano il cibo da trasportare nella tana.

    Quando la temperatura scende sotto gli 8°C vanno in ibernazione; se la temperatura sale diventano rapidamente attivi, quindi è bene che abbiano sempre a disposizione cibo non deperibile e acqua fresca. I criceti in ibernazione possono apparire comatosi o morti al proprietario inesperto.

    Anche i criceti sono coprofagi e assumono direttamente dall'ano le feci circa 20 volte al giorno.

    Alloggio

    La gabbia deve essere sufficientemente spaziosa da permettere una certa attività, a prova di fuga, facile da pulire e priva di punte e margini taglienti. I materiali migliori sono acciaio, plastica dura, plexiglas o vetro, che resistono alla corrosione.

    E' preferibile un pavimento solido con abbondante lettiera di materiale che non sia tossico e polveroso, quale carta a pezzetti e trucioli. La gabbia va arredata con una ruota e altri oggetti per l'esercizio, ad esempio piccoli tubi orizzontali e verticali posti nella gabbia, attraverso cui i criceti amano molto correre, e scatole con diverse aperture attraverso cui possano infilarsi. E' molto importante fornire una casetta che il criceto utilizzerà come nido.

    Almeno una volta alla settimana si deve procedere ad una pulizia accurata della gabbia e degli elementi di arredo.

    I contenitori dell'acqua e dei cibo andrebbero puliti e disinfettati tutti i giorni.

    Alimentazione

    In natura i criceti sono onnivori e si nutrono di piante, semi, frutta e insetti è sicuramente sconsigliabile una dieta prevalentemente a base di semi, che sono troppo grassi e contengono poche proteine e vitamine.

    La dieta viene integrata con piccole quantità di cereali soffiati senza zucchero, pane integrale, pasta cruda, carne di pollo cotta, tonno senz'olio, uovo sodo, formaggio, frutta e verdura fresche accuratamente lavate. Acqua fresca e pulita deve essere sempre a disposizione.

    Riproduzione

    In cattività i criceti si riproducono tutto l'anno.

    La gravidanza dura circa 16 giorni nel criceto dorato e 18 in quello russo. Nei giorni precedenti e successivi al parto la femmina non deve essere disturbata, evitando di maneggiarla e di pulire la gabbia.

    Deve avere a disposizione abbondante materiale per fare il nido (sono consigliati fazzoletti di carta) e una scorta di cibo sufficiente. I piccoli non vanno toccati per i primi 7 giorni di vita.

    I piccoli alla nascita sono completamente inetti, nudi e con gli occhi chiusi, ma presentano già gli incisivi.

    E' opportuno lasciare a disposizione del cibo sul pavimento della gabbia, in modo che sia facilmente accessibile, ad esempio dei pellet inumidito; anche l'acqua deve essere facilmente raggiungibile dai piccoli. I piccoli orfani non hanno possibilità di sopravvivere.

    Come maneggiare il criceto

    I criceti sono in genere animali docili, ma soprattutto se spaventati o se svegliati bruscamente possono mordere.

    Quindi bisogna essere preparati a mantenere la presa anche in questa eventualità, altrimenti si potrebbe fare un gesto istintivo che lancia il criceto contro una parete o il pavimento. Inoltre i criceti si lanciano facilmente dalle mani con il rischio di cadere a terra e ferirsi.

    Dati fisiologici del criceto

    La dentatura dei Criceto è costituita nel suo complesso da due incisivi superiori e da due infer

  • Anonimo
    1 decennio fa

    dai 15 ai 18 giorni.

    Fidati,controlla qua:

    http://www.ziprar.com/index.php?pid=68

    non hai idea di quante cose abbia scoperto,dopo 6 criceti,iscrivendomi qua sopra...leggi tutto!

  • Mike
    Lv 4
    3 anni fa

    Se vuoi incrementare le tue probabilità di rimanere incinta velocemente puoi consultare questo metodo http://GravidanzaMiracolosa.netint.info/?QB02

    Inoltre è fondamentale che tu conduca uno stile di vita salutare: devi essere al massimo della forma e un tale risultato può essere ottenuto solo tramite una dieta equilibrata e regolare esercizio fisico.

  • Kate
    Lv 5
    1 decennio fa

    In cattività i criceti si riproducono tutto l'anno.

    La gravidanza dura circa 16 giorni nel criceto dorato e 18 in quello russo. Nei giorni precedenti e successivi al parto la femmina non deve essere disturbata, evitando di maneggiarla e di pulire la gabbia.

    Deve avere a disposizione abbondante materiale per fare il nido (sono consigliati fazzoletti di carta) e una scorta di cibo sufficiente. I piccoli non vanno toccati per i primi 7 giorni di vita.

    I piccoli alla nascita sono completamente inetti, nudi e con gli occhi chiusi, ma presentano già gli incisivi.

    E' opportuno lasciare a disposizione del cibo sul pavimento della gabbia, in modo che sia facilmente accessibile, ad esempio dei pellet inumidito; anche l'acqua deve essere facilmente raggiungibile dai piccoli. I piccoli orfani non hanno possibilità di sopravvivere.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    I criceti di mia cugina si sono moltiplicati in 3 settimane! Penso che sia così anche per gli altri...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao,la mia cricetina ci sta di solito 16 giorni e proprio 2 settimane fa ha partorito 6 bellissimi cuccioli e di già hanno aperto gli occhi e vanno a spasso x la gabbia

    ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Dura un mese un mese e mezzo

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Di solito da 2 a 3 settimane. Saluti e buon anno!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Varia dai 18 ai 20 giorni se vuoi accertamenti consulta questo sito....

    http://www.omniaomnibus.netsons.org/altro/animali/...

    BUON ANNO!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.