Anonimo
Anonimo ha chiesto in Affari e finanzaInvestimenti · 1 decennio fa

E' così difficile investire in borsa?

Volevo investire una piccola somma di denaro, circa 2-300 euro, comprando delle azioni nella borsa americana. Non mi interessa leggere manuali o altro, voglio solo prendere questi soldi e comprare delle azioni a mia scelta. Qualcuno mi sa spiegare come devo fare? Quali sono i passaggi da fare? A chi mi devo rivolgere? Devi registrarmi su qualche sito? Sto leggendo un sacco di articoli su internet ma è tutto molto fumoso. Premetto che non ho un conto corrente e, se si potesse, vorrei evitare di aprirlo visto che non mi serve, ma se è così necessario allora ovvio che lo apro.

Grazie in anticipo a chi saprà risolvere questo mio dilemma.

Aggiornamento:

Ringrazio davvero di cuore tutti quelli che mi stanno rispondendo. Credo di aver capito come fare.

Per quanto riguarda la somma, a molti potrà sembrare poco investire 300€, ma a dir il vero penso siano più che sufficienti, perché essendo la mia prima esperienza, anche se li brucio non starò a piangermi addosso.

E comunque guardate la borsa americana o quella canadese. Collegandomi su Yahoo Finance.com ci sono titoli che guadagnano in 1 solo giorno anche oltre il 30%....investendo 300€...fate un po' il conto....

Poi se mi sbaglio, vi prego di scusarmi, sono ancora novizio.

15 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non ho letto cosa ti hanno risposto gli altri ma ti dico che puoi farlo aprendo un conto corrente, poi un deposito titoli in dollari e quindi compri quello che puoi!

    Ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Caro Amico

    La risposta alla tua domanda e' no ...

    Non e' difficile investire in borsa ...

    Apri un c/c preferibilmente online (oggi hai una scelta vastissima e assolutamente alla portata di tutti)

    Scegli un Tol (trading on line) che ti permetta di operare su ogni tipo di mercato e strumento (innumerevoli)

    Acquisti ovunque e dovunque tu voglia con una facilita' assoluta

    Ma probabilmente la domanda vera doveva essere

    " E' cosi' difficile guadagnare in borsa?"

    Allora la risposta e' piu' complessa ...

    Per prima cosa il capitale da investire non e' adeguato ...

    Per pararti la schiena (per dire altro) devi sfruttare anche i piccoli movimenti e la tua somma non e' sufficiente

    Per cominciare e fare sul serio DEVI avere almeno 20/30 mila euro

    Al di sotto di queste cifre NON acquistare azioni

    Le azioni NON si mantengono

    I cassettisti sono morti e sepolti

    Sfrutta i movimenti repentini che i mercati offrono

    A volte durante una stessa giornata vi sono titoli con volumi importanti che hanno sbalzi notevoli e assolutamente remunerativi se cavalcati

    Quindi vedi tu ...

    Ti allego una risposta data ad un altro amico ... spero possa aiutarti ...

    Accumula nel frattempo e replicami quando vuoi ...

    A presto ..

    Buona Vita !!!!!

    Personalmente ritengo che l'atteggiamento più distaccato possibile con le vicende del mercato e dei titoli in particolare, é sicuramente quello che porta ad essere meno coinvolto emotivamente e di conseguenza si rischia meno nell' entrare in confusione su acquisti e/o vendite dettate appunto da una soggettività alterata.

    Il mercato é ormai estremamente nervoso (per non dire schizofrenico) e ciò porta ad essere particolarmente contenti dei piccoli guadagni che rimbalzano piacevolmente rispetto alle cifre negative che giungono da più parti.

    Mi devi credere sulla parola.

    Bisogna avere un metodo valido ed una volonta' di ferro nell'applicarlo.

    L'unica causa per cui il metodo può non funzionare é la nostra ingordigia e la nostra inettitudine.

    Un acquisto affrettato per un prezzo considerato allettante o una vendita ritardata per eccesso di (tentato) guadagno possono rovinare tutto un movimento.

    Molti amici si "lamentano" simpaticamente per il fatto che guadagnano troppo poco a operazione.

    Ma a costo di sembrare ripetitivo (non con te dato che e' la prima volta) continuo a sottolineare il fatto che é qui dove si coltiva giorno dopo giorno il buon guadagno.

    Mantenendo sempre attivo il capitale hai la possibilità di continue micro plusvalenze che alla fine dell'anno portano ad un risultato molto buono con pochi rischi per il capitale.

    Ragionaci con attenzione é molto importante avere ben chiaro il fatto che guadagnato e uscito da un operazione con il mercato cedente é come avere guadagnato il doppio in quanto alla prima occasione utile hai la possibilità di riposizionarti con l'intero tuo capitale a disposizione.

    E se invece il titolo continua a guadagnare ... pazienza .

    Ci saranno altri titoli dove poter compiere la medesima operazione.

    Inutile ricordarti di essere sempre molto prudente che tu investa poco o tanto.

    Assolutamente devi scegliere un Tol verificando che permetta le operazioni di acquisto e vendita nella fase di preapertura (ma ormai tutti sono attrezzati per questo. Pensa che quando iniziai a fare sul serio nel 98 non sapevano neppure di cosa stessi parlando.

    Non é necessario allestire un ufficio titoli con apparati e software sofisticatissimi (e costosissimi) per fare con intelligenza questo lavoro ; mentre invece servono sicuramente, e non poco, pazienza, molta informazione di carattere generale e poca ingordigia (e qui casca l'asino)

    Non innamorarti di un titolo in particolare.

    L' amore della tua vita ricercalo altrove.

    Personalmente opero con Paschi Home del Monte dei Paschi di Siena e My Trade Di Banca Mediolanum

    In entrambi si può comprare in apertura (non in tutti é possibile) e le commissioni sono relativamente contenute.

    L'affidabilità é buona per entrambi

    Ricorda di avere metodo e seguirlo.

    Se poi al contrario per ingordigia, ansia, paura età. (cose umane) il metodo non viene seguito in maniera corretta il fatto di aver perso e di aver speso una qualsiasi cifra per perdere diventa ancor più' umiliante.

    Muoviti con molta prudenza e non abusare mai delle buone occasioni che il mercato offre. Si gioca con soldi veri non con quelli del monopoli; la cautela non é mai fuori luogo.

    Ho conosciuto troppi professionisti nel mio lavoro che si beavano di plusvalenze buonissime a fronte di perdite che si perdevano nel tempo.(e che ovviamente celavano ai più)

    Ciao.

    Fonte/i: puoi navigare tranquillamente su http://it.finance.yahoo.com/ ... http://news.google.com/?ned=it&topic=b ... http://www.wallstreetitalia.com/ (dove trovi fra l'altro Ansa e Reuters) ... http://www.directaworld.it/ ... e gia' cosi' sei sufficientemente coperto ... se poi vuoi scervellarti un poco vai su http://www.ilgeniodellalampada.com/ per verificare qualche acquisto di titoli azionari con minor rischio e poco stress ...
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Non è difficile investire in borsa...Il difficile è guadagnare e addirittura "NON PERDERE TUTTO ""

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Investire in borsa e' facile Il difficile e' guadagnare

    In ogni caso tieni sempre presente di investire quando la borsa scende e vendere quando sale

    inoltre tieni sempre conto dei cosiddetti fondamentali cioe' della bonta' dell'azienda specie se sperimentata nel tempo

    Infine oltre a differenziare gli investimenti non buttarti completamente su un titolo ma fallo in almeno 3 volte a 1/3 alla volta

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Incredibile. quando iniziai io mi fu detto di non fare domande e simulare almeno un anno. Poi tonnellate di libri di analisi tecnica e fondamentale, corsi, sperimenti, forum, scambio opinioni, pratica leggera, poi sempre più forte, sistemi automatici e black box, tecniche di money management, analisi del feedback... ed ora vivo di trading, investimenti e simili. E tu invece vuoi la pappa fatta. O sono scemo io oppure il tuo sistema andrà per forza di cose a naufragare, come il 90% dei trader "loser" che si affacciano in borsa. Bha!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Toio68
    Lv 5
    1 decennio fa

    Un buon libro da cui cominciare è "il piccolo libro che batte il mercato" di Greenblatt. E molto facile quanto istruttivo.

    Però lasciati dire che se investi in borsa hai dei costi fissi che rendono antieconomico farlo per cifre del genere. Per recuperare la sessantina di euro all'anno di bolli che ti costerebbe l'investimento, dovresti avere un rendimento almeno del 20-25% solo per entrare in pareggio.

    Quindi il mio spassionato consiglio è quello di divertirti ad investire in maniera virtuale in borsa, e mettere i soldi veri in un conto deposito (ad esempio) o in buoni postali.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Certo e' una somma troppo bassa.Anche se la borsa sale e ricupera le perdite ,anche in parte quest'anno cosa ci puoi guadagnare? Se in 300€ guadagni il 10% =30€ escluse spese per l'acquisto titolo.Intanto devi per forza aprire un conto corrente con deposito titoli.Puoi acquistare comodamente da casa tramite internet oppure alla banca con il tuo promotore.Sarebbe un buon investimento acquistare azioni dopo i ribassi vertiginosi che ci sono stati el 2008.Ma necessiti di maggiore liquidita' per considerarlo un ottimo investimento.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    concordo in pieno con happiweb, ma se tu hai solo 2=3000 euro... sono pochini .ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Aprire un c/c bancario è la prima cosa che devi fare.

    Ma non basta!

    Seconda cosa, è necessario aprire un c/titoli legato al c/ordinario dove i flussi di liquidità possano entrare ed uscire automaticamente dalle vendite e dagli acquisti effettuati.

    Non tutte le Banche hanno la possibilità di investire in dollari USA o/e hanno l'opportunità di investire nel mercato americano.

    Se tu avessi dei titoli specifici da acquistare, sarebbe opportuno che prendessi informazione in quale mercato vengono contrattati, altrimenti potresti trovarti, compiuti i tre passi precedenti, non comprare ciò che hai in testa di acquistare.

    Prima di passare ad argomento progressivamente più importante, sarebbe opportuno che ci chiarissimo le idee circa l'ammontare delle tue possibilità d'investimento.

    Se avessi disponibilità di 2-300 euro, come hai scritto, non ti conviene aprire un c/c neanche per avere in tasca la carta bancomat!

    Se ne avessi 2-3000 euro, non ti converrebbe pensare ad un investimento in terra straniera. Men che meno se dovessi gestire un terzo conto in dollari!!!

    Se fossero 2-300 mila euro, allora ti potrei consigliare di buttarti in questa avventura, ma non puntando solo sulle potenzialità di qualche azienda che tu sai e sulla rivalutazione del dollaro, punterei anche su qualche titolo, quantomeno, europeo, se proprio ti dovesse essere inviso il mercato italiano!!

    Fonte/i: auguri. auguri. auguri.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Da Quando i Dilemmi Te Li Risolvono Gli Altri..?

    Insomma..Tu Vuoi Investire Questi Soldi...:S

    Investili

    Chiedi

    Alla

    Banca..

    Non Sò

    Perchè

    Tu

    Solo

    Non

    Risolverai

    Nulla.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.