L'antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters, qual è la vostra poesia preferita? e quanto vi è piaciuta?

Io la sto leggendo ed è un'opera bellissima. Adoro tutte le poesie lette finora, ma in particolare quella di Sarah Brown

Sarah Brown

Non piangere, Maurice,

io non sono qui, sotto questo pino.

La dolce aria di primavera sussurra

nel tenero prato, brillano le stelle,

Il succiacapre canta, solo tu

Sei triste, mentre giace la mia anima

Rapita nel Nirvana benedetto

Dell’eterno splendore!

Vai da quel cuore d’oro che è mio marito,

Che si rode su quello che lui chiama

Il nostro amore colpevole –

E digli che l’amore mio per te,

Non meno dell’amore mio per lui,

Esaurì il mio destino – digli che

Attraverso la carne io raggiunsi

Lo spirito, e attraverso lo spirito la pace.

Non ci sono matrimoni in cielo, ma l'amore si

5 risposte

Classificazione
  • Katia
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ho amato da sempre l'antologia di Spoon River, fin dalla prima lettura, che avvenne alle scuole medie. Di poesie - ognuna è unica ed indispensabile a rendere corale ed armonico l'insieme - ce ne sono molte che mi piacciono, soprattutto quelle in cui a parlare sono anime poetiche, come il Violinista. Ma questa mi ha sempre colpito e anche commosso fin da ragazzina, la trovo dolce, malinconica ma soprattutto ultraromantica:

    “Io non potevo né correre né giocare

    Quando ero ragazzo.

    Quando fui uomo potei solo sorseggiare alla coppa,

    non bere –

    perché la scarlattina mi aveva lasciato il cuore malato.

    Eppure giaccio qui

    Blandito da un segreto che solo Mary conosce:

    c’è un giardino di acacie,

    di catalpe e di pergole addolcite da viti –

    là in quel pomeriggio d

    al fianco di Mary –

    mentre la baciavo con l’anima sulle labbra,

    l’anima d’improvviso mi fuggì.”

    (Francis Turner - Antologia di Spoon River)

    E confronta anche questa celebre versione... italiana:

    “Cominciai a sognare anch’io insieme a loro

    poi l’anima all’improvviso prese il volo

    Da ragazzo spiare i ragazzi giocare al ritmo balordo del tuo cuore malato

    e ti viene la voglia di uscire e provare che cosa ti manca per correre al prato

    e ti tieni la voglia e rimani a pensare come diavolo fanno a riprendere fiato

    Da uomo avvertire il tempo sprecato a farti narrare la vita dagli occhi

    e mai poter bere alla coppa di un fiato ma a piccoli sorsi interrotti

    e mai poter bere alla coppa di un fiato ma a piccoli sorsi interrotti

    Eppure un sorriso io l’ho regalato e ancora ritorna in ogni sua estate

    Quando io la guidai o fui forse guidato a contarle i capelli con le mani sudate

    non credo che chiesi promesse al suo sguardo non mi sembra che scelsi il silenzio o la voce

    quando il cuore stordì no non ricordo se fu troppi sgomento o troppo felice

    e il cuore impazzi e ora no, non ricordo da quale orizzonte sfumasse la luce

    E fra lo spettacolo dolce dell’erba fra lunghe carezze finite sul volto

    quelle sue cosce color madreperla rimasero forse un fiore non colto

    ma che la baciai questo si lo ricordo col cuore ormai sulle labbra

    che la baciai per dio si lo ricordo e il mio cuore restò sulle labbra

    E l’anima d’improvviso prese il volo ma non mi sento di sognare con loro

    no non mi riesce di sognare con loro”

    (Fabrizio De Andrè, Un malato di cuore, Non al denaro né all’amore, né al cielo)

    Ti piace?

    Ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io la prima ho letta numerosissime volte..sono talmente toccanti k nn so scegliere, anke se devo dire mi hanno messo una certa tristezza e angoscia (ho scelto addirittura quella k vojo sulla mia lapide:-P)

  • 1 decennio fa

    Aner Clute

    Molte e molte volte mi chiesero,

    mentre pagavo il vino o la birra,

    prima a Peoria,e poi a Chicago,

    Denver,Frisco,New York,dovunque vissi,

    perchè mifacessi la vita,

    e come avevo incominciato.

    Dicevo un abito di seta,e la promessa di un riccone-

    Ma non fu questo.

    Immaginate che un ragazzo rubi una mela

    dal cesto della drogheria,

    e tutti si mettano a chiamarlo ladro,

    il giornalista,il prete,il giudice,tutti-

    "ladro","ladro","ladro",dovunque vada.

    E non possa trovar lavoro,nè guadagnarsi il pane

    se non rubanto:ebbene,quel ragazzo ruberà.

    Il modo come la gente considera il furto

    è ciò che rende ladro il ragazzo.

    per me è la più bella tra le belle... ci ho fatto anche una tesi sugli adolescenti border line e la profezia autoavverante

  • Hai ragione, è bellissima!

    io le adoro tutte, le poesie dell'antologia, anche se poi, pensandoci bene, amo in particolare

    "il suonatore jones" - bello il contrasto con Cooney Potter e la canzone di De Andrè

    Conrad Siever - anche io sogno di riposare un giorno sotto a un melo

    Oddio, mi rendo conto ora che, mentre sfoglio il libro tutto sottolienato, ho estrapolato almeno una bellissima frase da ogni poesia.

    Non posso elencartele tutte!

    Comunque quelle che più mi fanno sentire a disagio o che mi danno un brivido lungo la schiena sono quelle più tristi, con una frase ad effetto e quelle sul senso della vita

    julia miller

    george gray

    griffy il bottaio

    jack il cieco (adoro Omero e quindi adoro l'idea di poterlo ascoltare un giorno)

    franklin jones

    pauline barrett

    no, davvero, sono troppe, non potrei riscrivere tutto il libro!

    Comunque un consiglio: ascolta il cd di De Andrè su spoon river "Non al denaro, non all'amore nè al cielo" http://it.wikipedia.org/wiki/Non_al_denaro,_non_al...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 anni fa

    Se hai bisogno di un hotel per andare a Denver ti posso consigliare questo sito , per esperienza ti posso assicurare che ha i prezzi più convenienti https://tr.im/1gqIF

    Denver è una città fantastica, ho fatto una vacanza diversa dalle solite ed è stato entusiasmante. E’ a 1600 metri sul livello del mare e circondata tutto intorno da magnifiche montagne e stupendi altopiani, che si alternano a grandi canyon e torrenti impetuosi. Rimane però anche una città moderna ed attuale, che nulla ha da invidiare ad altre grandi città nordamericane.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.