mars19f ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Riassunto per domani help Me!!! la bilancia dei Balek di H.boll??? 10 punti al migliore!?

per favore chi mi scrive o mi trova questo riassunto...grazie in anticipo...

"la bilancia dei Balek" di H.boll

ciau

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Teatro Boldini

    26-27 febbraio ore 9.45

    Teatro del Buratto

    LA BILANCIA DEI BALEK

    (spettacolo consigliato per la scuola media)

    testo e regia: Bruno Stori

    scene: Marco Muzzolon

    costumi: Mirella Salvischiani

    con: Federica Fagiani, Aurelia Pini, Elisa Roson

    durata: 60’

    tecnica: teatro d’attore

    Tratto dal più importante racconto di Heinrich Boll, lo scrittore tedesco Premio Nobel per la Letteratura nel 1972, La bilancia dei Balek racconta di bambini che hanno a che fare con un mondo adulto o adulterato e che hanno la capacità di prendere in mano il proprio destino.

    Piccoli bambini le cui avventure hanno, sul piano letterario ma ancor più nell’adattamento teatrale, un sapore fortemente epico ed esemplare.

    La bilancia dei Balek parla di ingiustizia, di un’ingiustizia tanto più grave perché perpetrata ai danni dei bambini.

    In un villaggio boemo dominato da una famiglia di signori (i Balek), i bambini aiutano i loro genitori in casa e vanno nel bosco a raccogliere funghi, fiori, frutti, erbe aromatiche, sfidando la paura per il mitico gigante Bilgan, un personaggio delle saghe nordiche. Una legge antica, che nessuno ha mai posto in discussione, (perché antica e naturale) prevede che nel villaggio e nei villaggi limitrofi nessuno possieda una bilancia: da generazioni e generazioni i bambini vendono il frutto del loro lavoro esclusivamente ai padroni del paese. Ma un giorno il dodicenne Franz scopre (forse per caso o forse per una necessità covata da secoli) che la bilancia è truccata: 5 sassolini rappresentano la differenza tra la giustizia dei Balek e la giustizia reale.

    E’ lui che, sommerso da un’ondata di ingiustizia, grida che i Balek hanno preso a calci la Giustizia. E’ un bambino che non ha paura dei giganti in agguato nel bosco e che ci chiede, ancor oggi, di continuare a raccontare la sua storia, come continuò a fare lui, costretto a vivere ramingo per aver scoperto “quanto mancava alla giustizia”.

    Uno spettacolo di narrazione a tre voci che non possono tacere questa storia in un’epoca in cui “piovono pietre” e la Giustizia non può fare altro che guardarci da lontano.

    oppure vai sul sito:

    http://www.pavonerisorse.it/scuole_circolo/intercu...

    buona fortuna ciao

  • 1 decennio fa

    "La Bilancia dei Balek" parla di ingiustizia; di un'ingiustizia tanto più grave perché perpetrata ai danni dei bambini. In un villaggio boemo dominato da una famiglia di signori, i Balek, i bambini aiutano i loro genitori in casa e vanno nel bosco a raccogliere funghi, fiori, frutti, erbe aromatiche, sfidando la paura per il mitico gigante Bilgan, un personaggio delle saghe nordiche.

    Una legge antica che nessuno ha mai posto in discussione (perché antica e naturale) prevede che nel villaggio e nei villaggi limitrofi nessuno possieda una bilancia: da generazioni e generazioni i bambini vendono il frutto del loro lavoro esclusivamente ai padroni del paese. Ma un giorno il dodicenne Franz, scopre ( forse per caso o forse per una necessità covata da secoli) che la bilancia è truccata: 5 sassolini rappresentano la differenza tra la giustizia dei Balek e la giustizia reale. E' lui che sommerso da un'ondata di ingiustizia, grida che i Balek hanno preso a calci la Giustizia. E' un bambino che non ha paura dei giganti in agguato nel bosco e che ci chiede, ancora oggi, di continuare a raccontare la sua storia, come continuò a fare lui, costretto a vivere ramingo per aver scoperto " quanto mancava alla giustizia". Le tre attrici sulla scena ne raccolgono l'eredità, come fossero le sue discendenti e raccontano le vicende di loro nonno, con la veemenza di una ribellione e la determinazione di un'istanza sociale. Uno spettacolo di narrazione a tre voci che non possono tacere questa storia in un'epoca in cui " piovono pietre" e la Giustizia non può fare altro che guardarci da lontano.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.