Baby.
Lv 5
Baby. ha chiesto in Società e cultureFestivitàNatale · 1 decennio fa

Ma Babbo Natale, da quando ha il vestito ROSSO?

Stavamo discutendo in famiglia una sera, e mia madre ha detto che un tempo (il mito di) Babbo Natale era vestito di blu.

Chi mi sa dire la vera storia?

Da cosa è nato il vestito rosso e il pelo bianco su stivali e cappello (oltre che vestito)?

Grazie mille, e stelline?:)

10 punti al migliore

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Era una fredda notte d'inverno, fra gli anni 243 e 366 dopo Cristo, quando nell'antica Roma imperiale, amici e parenti si scambiarono le prime "stranae" per festeggiare il "dies natalis". Agli auguri di buona salute, si accompagnarono presto ricchi cesti di frutta e dolciumi, e poi doni di ogni tipo, perché la nascita di Gesù e, insieme, l'anniversario dell'ascesa al trono dell'Imperatore, divenissero il simbolo di una prosperità che avrebbe dovuto protrarsi per l'intero anno.Passarono i secoli ed un bel giorno del 1800, il rito trovò la sua personificazione in un forte vecchio rubicondo dalla barba bianca, residente al Polo Nord dove, secondo la tradizione, aiutato da numerosi gnomi costruirebbe dei giocattoli da distribuire come doni durante la notte di Natale, con l'ausilio di una slitta trainata da renne volanti e passando attraverso i camini delle case.Raggiunta una certa età, veniamo a conoscenza di una spiacevole realtà: Babbo Natale altro non è che un personaggio fantastico. Ma tale affermazione non è del tutto vera. Babbo Natale, o almeno un personaggio molto simile è realmente esistito; si tratta di San Nicola. Nato a Patara, in Turchia, da una ricca famiglia, divenne vescovo di Myra, in Lycia, nel IV secolo e forse partecipò al Concilio di Niceanel nel 325. Quando morì le sue spoglie, o le presunte tali, vennero deposte a Myra fino al 1087. In quest'anno infatti vennero trafugate da un gruppo di cavalieri italiani travestiti da mercanti e portate a Bari dove sono tutt'ora conservate e di cui divenne il santo protettore.Negli anni che seguirono la sua morte, si diffusero numerosissime leggende. Una tra le più famose e confermata da Dante nel Purgatorio (XX, 31-33) è quella delle tre giovani poverissime destinate alla prostituzione. Nicola, addolorato dal pianto e commosso dalle preghiere di un nobiluomo impossibilitato a sposare le sue tre figlie perché caduto in miseria, decise di intervenire lanciando per tre notti consecutive, attraverso una finestra sempre aperta dal vecchio castello, i tre sacchi di monete che avrebbero costituito la dote delle ragazze. La prima e la seconda notte le cose andarono come stabilito. Tuttavia la terza notte San Nicola trovò la finestra inspiegabilmente chiusa. Deciso a mantenere comunque fede al suo proposito, il vecchio dalla lunga barba bianca si arrampicò così sui tetti e gettò il sacchetto di monete attraverso il camino, dov'erano appese le calze ad asciugare, facendo la felicità del nobiluomo e delle sue tre figlie. In altre versioni posteriori, forse modificate per poter essere raccontate ai bambini a scopo educativo, Nicola regalava cibo alle famiglie meno abbienti calandoglielo anonimamente attraverso i camini o le loro finestre. Secondo altre leggende, questo santo sarebbe entrato in possesso di un oggetto mitico, il Sacro Graal, che, oltre ad essere responsabile della sua capacità di "produrre in abbondanza" da regalare, fu anche causa del trafugamento delle sue spoglie per volere di papa GregorioVII. In ogno caso San Nicola divenne nella fantasia popolare "portatore di doni", compito eseguito grazie ad un asinello nella notte del 6 dicembre (S. Nicola, appunto) o addirittura nella notte di natale.Il nome olandese del santo, Sinter Klass, venne importato in America dagli immigrati come Santa Claus, la cui traduzione in italiano è solitamente Babbo Natale. Oggi, però, Babbo Natale ha perso ogni connotazione religiosa e grazie all'inventiva dei pubblicitari di una nota bevanda, la CocaCola, statunitense divenne il vecchietto vestito di rosso che conosciamo. Negli USA è addirittura nata un'associazione che sostiene la sua esistenza e ne ricerca le prove, la Institute of Scientific Santacluasism.

    Fonte/i: questa è la vera storia
  • EARTH
    Lv 6
    1 decennio fa

    Come saprai babbo natale non esiste, è stata una invenzione della coca cola per fare pubblicità!

    Non credo che babbo natale esista da molto e quindi non credo che in così poco tempo la coca cola abbia potuto cambiare colore a questa invenzione pubblicitaria.

    Secondo me saranno delle storie che una volta si raccontavano nei paesi.(credo)

    Ciao.

  • 1 decennio fa

    All'inizio, Santa Claus venne rappresentato in costumi di vario colore, assumendo man mano su di sé i caratteri di Babbo Natale, ma il rosso divenne presto predominante a partire dalla sua comparsa sulle prime cartoline di auguri natalizie, nel 1885.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Le rappresentazioni di Babbo natale [modifica]

    Le rappresentazioni di Babbo Natale sono anche strettamente legate al personaggio russo di Nonno Gelo (Ded Moroz), che porta i regali ai bambini ed è vestito con una giacca rossa, stivali di pelliccia e porta una lunga barba bianca.[34] Una gran parte della iconografia di Babbo Natale sembra derivare dalla figura di Ded Moroz, soprattutto attraverso il suo equivalente tedesco Väterchen Frost.

    Babbo natale come TomteDi solito, Babbo Natale viene rappresentato come un signore anziano, corpulento, gioviale e occhialuto, vestito di un costume rosso con inserti di pelliccia bianca, con una lunga barba anch'essa bianca. La sera della vigilia di Natale, sale sulla sua slitta trainata dalle renne volanti e va di casa in casa per portare i regali ai bambini.

    Per entrare in casa si cala dal comignolo, sbucando quindi nel caminetto. Durante il resto dell'anno, si occupa della costruzione dei giocattoli con la Signora Natale ed i suoi aiutanti elfi[35]. (Nelle rappresentazioni più moderne, il laboratorio di Babbo Natale somiglia più ad un centro di smistamento di giocattoli confezionati che a un'officina dove vengono costruiti.)

    A causa di alcuni tratti decisamente fuori dal comune del comportamento di Babbo Natale (come la capacità di recapitare, in una sola notte, i regali a tutti i bambini che credono in lui, quella di infilarsi nei comignoli e di entrare, anche, nelle case senza caminetto, la presunta immortalità ed il possesso di renne volanti), di solito, le sue azioni vengono spiegate con il ricorso alla magia.

    Babbo Natale vestito di Blu!!

    Ebbeni si...sembra che il nostro beneamato vekkietto vestito di rosso, con la barba lunga e bianca, con la pancia e con le sue magiche renne volanti non corrisponda affatto alla figura storica del "vero" Babbo Natale..una figura simbolo del cristianesimo...che nell'arco di 1900 anni è diventato la figura classica del Consumismo...difatti nel 1930 la Multinazionale "Coca-Cola" ripropose un Babbo Natale vestito di "Rosso" munito di "Renne volanti" con un aspetto rassicurante ma soprattutto con in mano un bicchiere della famosa bevanda...ma perchè tutto cio??

    Beh..negli anni '30 in America vigeva una legge che proibiva l'utilizzo di immagini pubblicitarie in cui bambini bevevano Coca-Cola a causa del suo contenuto di Caffeina...e così.. venne utilizzate una figura che potesse attirare ed indurre i bambini ad avvicinarsi al prodotto ...figura che si rispecchiò in quella di San Nicola..protettore dei bambini e degli studenti (ricordiamo che il vestito di S.Nicola / Santa Claus è "BLU" ed in mano ha un bastone pastorale..) ...si presume, ma è solo una SUPPOSIZIONE che il vestito sia Verde poichè alcuni pensavo che le origini di Santa Klaus siano celtiche-irlandesi.

    Questo spiega anche il motivo per cui Babbo Natale abbia sempre un'aspetto gioviale (poichè beve la Coca-Cola) abbia un fisico così corpulento (per via della CO2 presente nella Coca-Cola) sia vestito di Rosso a bande bianche e non di Blu a bande gialle (poichè è il testimonial della Coca-Cola...e quindi vestito con i colori del Marchio COCA COLA)!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Complimenti! Hai vinto un premio! Sei l'answerino n° 10000 che pone questa domanda! Hai diritto ad uno sconto del 20% sui punti delle prossime domande che porrai!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.