La Clearance della Creatinina 24h e la Proteinuria 24h sono due esami diversi?

Aggiornamento:

Verificati 2 episodi di macroematuria in soggetto in terapia anticoagulante

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Gli esami delle urine da te richiesti sono esattamente due esami diversi, che però li puoi fare con la stessa campionatura di urine.

    La clearance della creatinina è la quantità di sangue che viene depurato o filtrato dal rene nell' unità di tempo, si esegue su campionatura di urine raccolte nelle 24 ore per determinare se esiste una insufficienza renale.

    Mentre la Proteinuria denota la presenza di proteine nelle urine, il valore normale è di 150 mg nelle 24 ore se si supera questo parametro è indice di qualche malattia a livello dei glomeruli renali per cui bisogna fare poi ulteriori accertamenti.

    Per i due episodi di macroematuria anche in un soggetto a terapia anticoaugulante ( è più facile, ma non significativo), quindi si dovrebbero fare accertamenti in quel senso.

    Credo comunque che la miglior cosa sia rivolgersi in fretta al medico curante che faccia fare tutti gli accertamenti del caso.

    Un cordiale saluto.

  • 1 decennio fa

    come è già stato detto, entrambi gli esami servono a vedere la funzionalità renali, ma sono concettualmente diversi.

    la clearance ci dice quanto velocemente il tuo organismo allontana la creatinina dal sangue (la creatinina è un prodotto del metabolismo del muscolo), e siccome questo è compito dei reni, ci dice alla fin fine se i reni stanno lavorando bene o meno.

    la proteinuria invece cie dice se e quante proteine troviamo nelle urine, e di solito non dovrebbero essercene, perciò se vengono rilevate vuol dire che il "filtro renale" non funziona bene e lascia passare nelle urine sostanze, come le proteine, che in teoria dovrebbe essere in grado di fermare.

    Fonte/i: studente di medicina, unifi.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    si e no, sono diversi gli obbiettivi specifici dei singoli test, ma il fine e'comune, quello di verificare la funzionalita'renale

    Fonte/i: l'ematuria e'un fenomeno abbastanza frequente per chi e'in terapia anticoagulante , a meno che non abbia portata di rilievo ( percentuale di sangue superiore al 4-5 pct) , nel qual caso non saresti su yahoo answers, ma in un reparto di terapia intensiva, intubato ed in coma indotto.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    si e no

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.