Importante: cosa posso fare?

Buon giorno, un' anno fa ho comprato una cucina da un rivenditore.

Adesso dopo 3 mesi di messa in funzione, mi sorgono diversi problemi (il cassettone non chiude bene, il piano cottura in vetro mi si alza dal piano in okite). Ho chiamato il rivenditore che per una scusa o per l'altra non viene a vedere come risolvere il problema.

Al momento del pagamento non mi ha rilasciato scontrino per la garanzia degli elettrodomestici e ora non si è ancora degnato di farmi pervenire la dichiarazione sostitutiva.

Ho la possibilità di ricorrere per vie legali? Posso ottenere qualcosa?

Grazie....

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    senza avere documenti mi risulta impossibile che tu posso andare a vie legali...non avendo nemmeno uno straccio di fattura o scontrino e impossibile direi,perche sara la tua parola contro la sua...pero se non la ha fatta la fattura,un domani gli arriva un controllo in magazzino lo rovinano,perche e come se sta lavorando in nero e viene accusato pure per frode allo stato,perche non paghera l'iva a questo punto io penso....cmq vedi di parlare con qualche avvocato di esperienza...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    1 PROVA A CHIAMARLO DI CONTINUO

    2 SE NON TI ASCOLTA VAI A TROVARLO DI PERSONA

    3 E MEGLIO CHE NON VAI PER VIE LEGALI SE NON HAI LA FATTURA (SIA PER TE CHE PER LUI).

    4 CIAMI UN ALTRO FALEGNAME CHE LA METTA APOSTO, TI FAI FARE LA FATTURA INTESTATA ALLA DITTA CHE TI HA FATTO IL LAVORO IN PRECEDENZA.

  • 1 decennio fa

    se hai pagato con un assegno intestato a lui...o con la carta di credito o il bancomat forse...puoi dimostrare l'acquisto...

    di certo l'importante è "rompere" cioè fare la goccia e continuare a chiedergli assistenza, magari andando anche presso il suo negozio e parlando a voce alta di fronte a potenziali altri clienti...

    chissà che non si decida a fare il suo dovere per paura di rovinarsi la reputazione!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.