Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

aiuto 10 punti! impianto geotermico..........?

chi mi sa dire il funzionamento di un impianto geotermico?

anche qualche vantaggio e svantaggio.....

prometto 10 PUNTI alla risposta più completa......

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Geotermia

    In ambiente civile ed industriale è possibile sfruttare il sottosuolo come serbatoio termico dal quale estrarre calore durante la stagione fredda ed al quale cederne durante la stagione calda.

    Qualsiasi edificio, in qualsiasi luogo della terra (ad eccezion fatta di particolari condizioni geofisiche), può riscaldarsi e rinfrescarsi utilizzando impianti geotermici invece che la classica caldaia d'inverno e condizionatori d'estate.

    Il limite di questa tecnologia sta nel fatto che è particolarmente conveniente solo se è presente un impianto di terminali di distribuzione a bassa temperatura.

    Gli impianti a pannelli radianti a pavimento, parete, soffitto, lavorano a 30-35°C e pertanto sono definiti a bassa temperatura.

    Quando conviene

    La geotermia è una tecnologia conveniente in caso di nuove costruzioni o in caso di ristrutturazioni complete o anche per la sostituzione di una caldaie a gasolio o GPL. Non è conveniente in caso sia presente una caldaia a metano o in caso siano installati terminali di distribuzione ad alta temperatura.

    Il Costo

    Il costo di un impianto geotermico è in funzione del carico termico dell'edificio, ovvero del calore che l'edificio necessita e del tipo di sottosuolo dal quale si attinge il calore stesso.

    In media il maggior costo di un impianto geotermico si riesce ad ammortizzare dai 4 agli 8 anni. Da considerare anche che le manutenzioni sono praticamente inesistenti e che la vita media di una pompa di calore geotermica si stima essere doppia rispetto alla vita media di una caldaia classica.

    Come Funziona

    Nel sottosuolo, con una buona approssimazione la temperatura nei primi 100 metri è costante ed in Italia va dai 12 °C ai 15 °C. Un impianto geotermico estrae calore dal sottosuolo durante la stagione invernale e con meccanismo analogo ne cede durante la stagione estiva. Lo scambio di calore avviene mediante delle sonde geotermiche ed una pompa di calore. Il funzionamento in modo semplicistico è il seguente.

    Per estrarre calore è sufficiente immettere acqua nelle sonde ad una temperatura di 4-6 °C inferiore a quella del sottosuolo. L'acqua ritornerà alla pompa ad una temperatura superiore a quella a cui è stata immessa nelle sonde. La pompa di calore prenderà questa differenza di temperatura e la trasmetterà al circuito interno dove la cederà poi all'ambiente. Da notare che si parla di differenza di temperatura, non di una temperatura assoluta.

    Vantaggi

    A livello di impianto con un'unica macchina si riesce sia a riscaldare che a rinfrescare. Non necessita di locali dedicati e non necessita di canna fumaria.

    Non essendo necessario nessun tipo di combustibile si azzerano i rischi derivanti da perdite di gas nocivi e dallo stoccaggio di materiale infiammabile.

    Massimo rispetto per l'ambiente in quanto gli impianti geotermici rappresentano una delle tecnologie meno inquinanti.

    Abbattono i costi di gestione in quanto i consumi di corrente elettrica sono molto contenuti e sono gli unici costi di gestione oltre alla manutenzione che è ridotta rispetto agli altri impianti.

  • 1 decennio fa

    ma k ***** e quella.....scegli la my.......svantaggio e k e 1 casino vantaggio e k e utileeeeeeee daiiiiiiii e poi dai mi mancano 9 punti per passare finalmente al livello 2 ti pregooooooooooooooooooooo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.