Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 1 decennio fa

generatori controllati?

dato che il mo prof è fissato con la teoria, ed esercizi ne ha fatti pochissimi, non ho la minima idea del criterio che si usa nella determinazione della corrente o del potenziale da prendere come riferimento nella equazione elementare dei generatori controllati, cioè:

Ι = γ Vk generat. di corrente controllato in tensione (quale Vk?)

Ι = δ Ik generat. di corrente controllato in corrente (quale Ik?)

V = α Vk generat. di fem controllato in tensione (quale Vk?)

V = β Ik generat. di fem controllato in corrente (quale Ik?)

vi prego, aiutatemi: ho l'esame domani!!

Aggiornamento:

ancora una domanda: come faccio a capire se un generatore di fem o di corrente sia controllato in tensione o in corrente??

maledetto professore!!!

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao,

    la risposta ai tuoi dubbi è nel circuito che hai davanti.

    Infatti la varie Vk e Ik che che pilotano i generatori controllati (o pilotati) sono di solo evidenziate nella rete che devi risolvere. In pratica chi ha fatto l'esercizio ti dice già esplicitamenet a quale tensione o corrente devi riferirti. Ad esempio potrebbe essere la caduta ai capi di un certo resistore, oppure la corrente che scorre in un dato ramo e così via. Quindi quello che tu hai indicato con Vk o Ik si tratta in realtà di tensioni o correnti specifiche che si trovano nel circuito e che nell'esercizio sono indicate chiaramente (ciò non vuol dire che il loro valore numerico sia già noto, anzi spesso devi risolvere la rete per conoscerlo, però sai già quali sono i termini pilotatni).

    Esempio classico (anche se credo che tu non l'abbia ancora visto) è il generatore pilotato che si usa per modellizzare un transistor BJT. In questo caso hai un generatore di corrente pilotato in corrente, in particolare questo generatore fornisce una corrente I_C che è beta volte la corrente I_B dove I_C è la corrente che scorre nel morsetto di collettore del BJT e la I_B è quella che entra nel morsetto di base.

    Quindi non ti preoccupare su come identificare chi siano Vk o Ik perché quello è specificato chiaramente nel circuito in esame.

    E lo stesso vale per sapere se il generatore è pilotato in corrente o in tensione. Anche questo è di solito riportato nell'esercizio.

    Quello un po' più complicato è forse il valutare il valore della tensione o corrente pilotante. Ricorda ad esempio che quando fai la sovrapposizione degli effetti e ne stai valutando uno (spegnendo gli altri generatori indipendenti) in generale non puoi spegnere i generatori controllati (questo a meno che la tensioni o correnti pilontati non siano nulle). Quindi quando risolvi la rete dovrei tenerli "accesi". Dopo di che devi ricavare il valore del termine pilotante e da questo conosci quanto è la tensione (nel caso di generatore di tensione) o la corrente (nel caso di generatore di corrente) fornite dal generatore pilotato.

    Spero di averti dato una mano a chiarirti le idee.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.