promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriGravidanza · 1 decennio fa

Il mio parto, sono già passati 21 giorni, wow?

Ciao carissime mammine...

Volevo raccontarvi il mio parto, per poi sapere come sono andati i vostri. Il 5 gennaio sono iniziati un po di doloretti, ma ero abbastanza tranquilla, cercavo di mettere in atto la respirazione per allenarmi a quando i dolori sarebbero divenati piu forti!:-)

Ho fatto un bagno caldo, sembrava andare tutto bene, le contrazioni erano dolorose, non le ricordavo così (e proprio vero che il tempo fa dimenticare tutto, anche i dolori). E ho continuato così per tutta la notte...mi alzavo, poi mi sedevo, non sapevo neanche io che fare e mio marito partecipava all'evento standomi dietro ovunque mi spostassi... Intorno alle 6 del mattino ho rotto le acque... e ho capito che stava per arrivare il momento, così ho cercato di farmi coraggio, le contrazioni stavano diventando piu ravvicinate, eravamo a una contrazione ogni 10 minuti. Con calma ci siamo messi in macchina per andare all'ospedale (che è vicinissimo).

Arrivata li pensavano fosse tutto ok, ma dopo ore di dolori allucinanti io e la mia piccola siamo andate in sofferenza cardiaca, oltretutto la bambina era destroversa e hanno preferito fare il cesareo, fortunatamente, le mie pene erano finite!

Anestesia epidurale (una passeggiata rispetto alle contrazioni) e poi ahhhhhhhhhhhhh....niente dolori...che sollievo.

L'operazione in se stessa è durata mezz'ora forse, non potevo credere che quel fagottino caldo fosse la mia bambina, quando l'ho sentita piangere è stata una gioia indescrivibile, e quando l'ho vista non capivo piu niente...se ci penso mi commuovo di nuovo. E i vostri parti come sono stati?

17 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Le contrazioni sono iniziate alle 19.00 del 4 luglio...da subito ogni 10 minuti.Tra una contrazione e l'altra abbiamo cenato e ho lavato i piatti.Dopo cena sono scesa con mio marito a fare 2 passi con il cane,questo ha smosso un pò le cose...quando sono risalita le contrazioni erano ogni 5 minuti.

    Ho aspettato ancora un pò a casa,poi verso le 20.45,siamo partiti x l'ospedale.In macchina le contrazioni sono diventate più forti.Arriviamo in ospedale alle 21.30.Mi visitano,ero a 3 cm di dilatazione,pochi,però mi ricoverano lo stesso perchè sono abbastanza lontana da casa,e devono farmi le flebo di antibiotico perchè ero positiva al tampone.Prima flebo e monitoraggio.Verso le 22.30 dicono a mio marito di andare a casa,dicono che fino al giorno dopo non succederà niente.Lui va via alle 23.30,anche se non avrebbe voluto.Dopo mezz'ora i dolori sono sempre più forti,sono sola in camera,cerco di resistere il più possibile prima di chiamare.All'una di notte non ce la faccio più,chiamo l'ostetrica,mi visita e stupita mi dice che sono a 8 cm...mi fa chiamare mio marito e intanto andiamo in sala travaglio.All'01.30 arriva mio marito,(è stato velocissimo!).Mi fanno la seconda flebo e monitoraggio.Dopo mi fanno sedere sul water e mi dicono di spingere come x fare pipì,lo faccio e sento una cascata,si era rotto il sacco.Poi mi fanno accucciare x sopportare meglio i dolori,lì vedo che l'acqua era sporca,l'ostetrica mi dice che non è niente,che la piccola ha fatto la popò nella mia pancia;non ho più la cognizione del tempo,non so che ora sia,ma è il momento di spingere,vado in sala parto sulle mie gambe,sostenuta da mio marito,salgo sul lettino e dopo 5/6 spinte,alle 03.43 del 5 luglio,sento sgusciare fuori la mia creatura...me la poggiano sul petto e sono la donna più felice del mondo!Mio marito taglia il cordone,e mentre mi cuciono(mi sono lacerata),preparano la mia bimba,la mettono in braccio al suo papà e lui me la porta.Mi sono emozionata tantissimo vedendolo con Aurora in braccio...

    è passato un anno e mezzo da quella notte,ma ricordo tutto perfettamente,ed ogni volta mi commuovo...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    nel mio primo purtroppo ho avuto un'imbecille di ostetrica che voleva a tutti i costi il parto naturale e così quasi ci ammazzava me e la bimba...ricordo ancora lo spintone che le ha dato il medico quando finalmente lo hanno chiamato e lei "cretina" che piangeva in un angolo...poi anestesia con la bimba già impegnata malamente nel canale...intervento terribile in extremis <(anestesia, forcipe) e poi SALVE...

    il secondo è stato un parto bellissimo veloce e naturale anche se io timorosa della prima esperienza continuavo a dire che non ero capace di far nascere un bambino...che ridere...dopo mi hanno chiamata "mamma rambo"...

    p.s. per fortuna sono sani entrambi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Boh
    Lv 5
    1 decennio fa

    Innanzi tutto tanti auguri.Mi hai decisamente confortata con il tuo racconto visto che tra due settimane dovro` fare il cesareo.

    Bacini

    -14

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ke bellina vostra figlia auguroni!!!

    ho 12 anni e km vorei avere un altra sorellina ma mia mamma e mio padre non lo vogliono fare...

    a volte questo mi rattrista molto... *sigh*:((((

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • briony
    Lv 6
    1 decennio fa

    Ricordo tutto perfettamente a quasi 4 anni di distanza. Ero a 40+1 e la sera ho cominciato ad avere delle contrazioni (inutile dire che la mattina avevo fatto il monitoraggio e mi avevano detto che per alcuni giorni non sarebbe successo niente), così siamo andati in ospedale: mi hanno ricoverata sebbene non fosse ancora iniziata la dilatazione perché c'era sofferenza fetale. Risultato: diciotto ore immobile sul lettino con il macchinario attaccato per monitorare la piccola, la dilatazione non procedeva (ero ancora a 5 cm) nonostante la rottura artificiale delle membrane e l'ossitocina, per fortuna che con l'epidurale ho respirato un attimo... Alle 18 un'ostetrica dice che ci vuole il cesare perché non si erano accorti che la bimba aveva il cordone intorno al collo e la situazione cominciava ad essere difficile (per due volte il suo battito è sceso sotto i 60, ti rendi conto?). Ma c'è il cambio turno e la nuova ostetrica mi dice che è un peccato fare un cesareo dopo tutto quello che ho passato così mi chiede se me la sento di fare un ultimo sforzo. Insomma, con la dilatazione manuale passo in meno di 40 minuti da 5 cm a 10 di dilatazione (ovviamente mi sono lacerata...), mi fanno una mega-episiotomia e mi salgono letteralmente sopra per farla nascere. Lì per lì attimi di panico, la bimba ha ingerito molto liquido ed ha avuto carenza d'ossigeno (era di un nero che non ti dico), ma fortunatamente dopo qualche ora il pericolo sembra scongiurato e la bimba sta bene.

    Insomma, a distanza appunto di quattro anni ricordo una sofferenza allucinante accompagnata da un'ansia che mi ha devastato. Ora sono di nuovo incinta e non ti nego che già penso con timore a quei momenti... ma poi mi dico che il secondo parto, di solito, è più facile e vado avanti!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    tanti auguri =)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    auguri....io partorirò a inizio giugno non vedo l'ora anche se ho paura

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    tantissimi auguri di vero cuore a te e alla bambina! che belle queste cose!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    auguri

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ti faccio i miei migliori AUGURONIIIII

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.