cercasi commento su:La strana storia di Peter Schlemilhl.al primo che risponde 10 punti.qnd poxo ricambio f114?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    la storia racconta di un giovane povero, Peter Schlemihl, giunto in una nuova città in cerca di lavoro si reca presso il signor Thomas John con una lettera di raccomandazione. Lì incontra uno strano uomo (che è in realtà il demonio) che, deciso ad acquistare la sua ombra, gli offre in cambio una borsa magica, dalla quale è possibile estrarre all'infinito monete. Egli rimane inizialmente stupito dall'offerta, ma alla proposta delle monete d'oro accetta lo scambio.

    Da quel momento iniziano le sue difficoltà: le persone rimangono stupite e spaventate da quest'uomo a cui manca l'ombra, e lo rifiutano in quanto è diverso e strano.

    Neanche l'oro riesce a consolare la sua solitudine e ad eliminare le difficoltà, che lo costringono a scappare dalla città in cui era giunto. Lì viene accolto come un benefattore grazie all'aiuto del suo fidato servitore Bendel, e viene ricoperto di tutti gli onori.

    Egli rimarrà tuttavia deluso e infelice a causa dell'impossibilità di sposare la donna che ama, Mina, a causa della resistenza dei suoi genitori, quando scoprono che il loro promesso genero non ha un'ombra.

    Peter decide allora di fuggire dal mondo civile, gettando via la borsa di denaro, causa dei suoi problemi, e donando le ricchezze rimastegli al fedele Bendel. Viene raggiunto dall'uomo con la giacca grigia, che è in realtà un demonio, che gli propone di barattare la sua ombra in cambio dell'anima; Peter tuttavia rifiuta questa proposta.

    Il suo viaggio continua, ma le scarpe gli si rovinano ed è costretto a comprare un nuovo paio di stivali: con stupore si accorge di aver acquistato gli stivali delle sette leghe (ripresi dalla tradizione fiabesca). Con questi egli viaggia il mondo, scopre che Bendel e Mina con i suoi soldi hanno costruito un ospizio per i poveri in suo nome, e ritrova la serenità, se non la felicità, negli studi di scienze naturali.

    Nella forma di un suggestivo racconto romantico Chamisso ha voluto adombrare la sua condizione di esule dalla Francia, e l'esperienza di chi si sente estraneo e isolato fra gli uomini.

    Un’interpretazione metaforica della vicenda suggerisce un’analogia tra Peter e von Chamisso, anch’egli sradicato dalla sua patria-ombra, rimasto senza radici, precario, con interessi sia scientifici che poetici.

    A Chamisso stesso Peter indirizza la sua storia e a lui si rivolge frequentemente nel corso della narrazione, non solo, il racconto vero e proprio è preceduto da alcune lettere di varia datazione tra Chamisso e alcuni suoi fidati amici che, come ben sottolinea il traduttore, fanno parte del testo a tutti gli effetti e riguardano la vicenda narrata e la liceità di pubblicarla.

    Come in un abile gioco di specchi le lettere confondono realtà e finzione, creando un’atmosfera ambigua, sospesa, che contribuisce al mistero della storia.

    Chamisso viene anche sognato da Peter, che lo vede tra i volumi di noti naturalisti e un volume di Goethe, che coniugò interessi letterari e scientifici.

    L’idea della perdita dell’ombra può prestarsi a varie interpretazioni (tra l’altro siamo in epoca romantica e temi romantici vi sono nel testo: la rinuncia, il doppio, il senso del mistero, l’ambientazione ampiamente notturna): l’ombra può essere la patria, ma anche l’Io, la parte più profonda di sé. Solo i morti non ce l’hanno. Perdere l’identità crea disorientamento, confusione, non si sa più dove stare. Di qui il vagabondare, le rinunce.

    L’esser accettato in società grazie al denaro, l’essere addirittura scambiato per un conte non compensa Peter della perdita più profonda. Alla fine si deve ricollocare nel mondo: l’Io trova una soluzione razionale, una forma di pacificazione, seppure in solitudine.

    Breve, scritta in uno stile asciutto e rapido, che non indugia in aggettivazioni ridondanti, ma segue i fatti con immediatezza, la storia ideata da Chamisso è gradevole e fantasiosa. Una testimonianza del suo tempo ancora valida.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.