Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

cosa rende strana un azione? chi pone il limite?

c'è un orario prestabilito per tagliarsi i capelli? se alle tre di notte mi sveglio, vado in bagno e mi guardo allo specchio, prendo le forbici e inizio.. e se il mattino dopo guardandoti le persone che ti hanno lasciato la sera precedente si chiedono se sei normale.. quando nessuno è disposto a vedere che il limite è solo quello che dai tu alle tue azioni. disegnare cerchi con ll' indice nel vuoto...

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    la nostra cultura ha tracciato dei limiti che molto spesso rispettiamo incosciamente...perchè ormai fanno parte della nostra società, del nostro pensiero. nulla toglie che finchè si commettono azioni che non danneggiano gli altri essa possono essere considerate strane ma non vietate. il limite allo strano varia da persona a persona, da paese a paese...non so se io portassi in giro un mucca coperta di fiori per il centro di milano probabilemente la gente mi riterrebbe se non altro strana ma se lo facessi in india nessuno mi direbbe nulla anzi tutti penserebbero che sono una persona estremamente rispettosa delle tradizioni.

    tutta questione di punti di vista.

  • 1 decennio fa

    Un azione è definita strana quando all'interno di un contesto culturale non è accettata. Un azione non viene accettata perché tra i valori o punti di riferimento che le persone si danno non c'è quello che fissa il concetto di limite come proprio confine della persona. Se si pongono i propri limiti, questi vanno a rispecchiare tutto il bagaglio culturale della persona. All'interno di una società i limiti vengono imposti dall'insieme di norme che regolano la comunità.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non ce piu cio che e normale e cio che e anormale..tutto adesso e giustificato da un relativismo etico assurdo..come se paradossalmente l azione di uccidere sia discutibile ..naturalmente e un iperbato ke comunque con il passare del tempo verra visto come un esempio calzante ed adeguato..siamo sulla buona strada..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ma davvero hai tagliato i capelli di notte? io l'ho fatto pure, ma di giorno viene meglio, se non altro c'è luce! ps: impara a ironizzare sulle cose...diventa tutto più facile.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.