Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

La corsa alla griglia?

all'inizio degli anni 60,il governo Americano e quello Russo,hanno scoperto i campi elettromagnetici,o griglie,che si espandono intorno al nostro pianeta.

x la dimensione umana sono state trovate griglie a circa 100 km di altezza e Stati Uniti e Russia,hanno pensato di farne buon uso x scopi militari.Entrambe queste potenze,hanno cercato e cercano ancor oggi di assumere il controllo con una corsa al primato,la cui finalità è il dominio di quello che pensiemo e sentiamo,da cui altri possono occultamente tranne vantaggio.E' tra queste due potenze,c è,ed è tutt'ora in corso,una sottile guerra x l'egemonia del mondo.

Chi avrebbe mai potuto pensare che di una Sostanza,così pura,nobile ed elevata,come il Pensiero Infinito e Universale,che noi tutti siamo,se ne potesse fare un uso così stupido e degradante?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Negli anni '50, il tedesco Ernst Hartmann postula, in seguito a considerazioni mai chiarite del tutto, l'esistenza di un campo magnetostatico terrestre, sovrapposto a quello dipolare, che si manifesterebbe secondo una rete di linee avvolgenti l'intero pianeta, distribuite in modo non omogeneo, ma ad intervalli regolari, secondo le direzioni di paralleli e meridiani magnetici della Terra.

    Finirebbero con il formare quindi alla superficie delle maglie rettangolari, che alle medie latitudini risultano dell'ordine dei due

    metri per due e mezzo, delimitate da strisce larghe 21 centimetri.

    Da notare che queste strisce non coinciderebbero affatto con delle

    linee di forza infittite del campo magnetico terrestre, ossia con fasce

    lungo le quali questo e' piu' intenso, ma starebbero a rappresentare

    semplicemente delle "pareti", delimitanti regioni in cui le linee di

    forza di un presunto campo magnetostatico, che di fisico ha ben poco

    e che comunque non somiglia affatto a quello naturale del pianeta,

    si affaccerebbero verso l'alto, provenienti dal centro della Terra,

    in direzione uscente dal piano del suolo.

    Nel 1951, Hartmann disse: "Queste strisce hanno un certo ritmo e dipendono poco dal sottosuolo: tanto più è profondo il corso d'acqua e tanto più emergono strisce ritmiche parallele."

    Hartmann scrisse inoltre di riuscire ad individuare le strisce, oltre che con la bacchetta da rabdomante, anche attraverso i sensi del tatto e della vista. Egli sentiva infatti una "forte sensazione di calore sulle mani» e anche una «sensazione di intenso prurito."

    È doveroso però notare che queste due sensazioni fisiche dipendevano anche dalle condizioni meteorologiche in cui si trovava ad operare. Secondo Hartmann infatti "la sensazione di prurito poteva perdere d'intensità, fino a scomparire» e poteva insorgere persino la sensazione di freddo."

    Riguardo alla vista, Hartmann scrive: "Se sussiste una forte sensazione di prurito sulle mani e c'è una certa penombra, queste strisce ritmiche sono coglibili anche con l'occhio. Su queste strisce compare un fumo simile a nebbia su cui si possono osservare diverse cose."

    Alcuni anni dopo, nel 1968, Hartmann parla invece di "griglia a rete globale", che è cosa diversa dalle strisce descritte nel 1951. La griglia a rete globale non interessa infatti soltanto il suolo in prossimità di corsi d'acqua sotterranei, ma ricoprirebbe l'intero pianeta. Inoltre, al posto dei raggi della Terra (che riteneva scaturire da falde e faglie), egli comincia a parlare di raggi cosmici (senza comunque specificare cosa intenda con tale termine) i quali diffonderebbero la rete in tutti i luoghi. Scrive infatti Hartmann: "è presumibilmente una struttura di griglia a rete di determinati raggi cosmici che sono ordinati regolarmente nel campo magnetico terrestre; orientati magneticamente in direzione nord-sud ed est-ovest."

    Volevo puntualizzare, infine, che tutte queste nozioni, resteranno tali se l'uomo quando si avvicina all'infinito riesce ancora a pensare al suo guadagno.

    Le potenze economiche tutto sfruttano e tutto vogliono, ma ci dovrebbe essere davvero una linea invalicabile... chiamata rispetto per la vita di tutti.

    Con affetto Alba

  • 1 decennio fa

    Dal tempo in cui l'uomo ha avuto la ragione, la sua prima preoccupazione è stata quella di dominare.

    Sono nati i prepotenti e soprattori. La terra, data in prestito all'UOMO perchè ne godesse i soui frutti e godesse delle sue meraviglie è stata massacrata da divisioni, da confini e per spartirsela sono morti milioni di uomini. Stupidamente? certo, perchè non hanno pensato che la terra fosse di tutti e se fossero vissuti in armonia potevano trarre un vantaggio enorme, sfruttando le sue risorse per il benessere generale. L'uomo è sempre andato alla ricerca di espandersi, di occupare, di distruggere intere civiltà.

    Guerra dopo guerra, sono rimasti in pochi ad avere la possibilità di diversi ancora questa terra. Le due potenze maggiori si sono rivelate gli Stati Uniti e l'Unionoe Sovietica.

    Non aspettavano altro che fronteggiarsi per avere il predominio sulle sorti dell'umanità.Non hanno capito, che, c'è una regola universale, basata sull'amore e sulla giustizia che ad un certo punto frena questa ambizione sia che lo vogliano o no. questo particolare sfugge a tutti i potenti perchè accecati dalla loro brama di potere non si accorgono che se usassero veramente il Pensiero Infinito e universale come arma per ottenerre i benefici dell'umanità non sarebbero in conflitto con gli altri e non metterebbero a repentaglio la vita dell'uomo.

    Utopia? si, vera Utopia: Non succeederà che chi ha il potere in mano destabilizzi la loro caratteristica sete di comando e non succederà che l'umanità potrà vivere in pace sino a quando l'uomo non chiude gli occhi al mondo per aprirli all'Essere Unico e Universale che gli da tutto senza chiedere nulla

    oggi, tutti sono in guerra pur di togliere un fazzoletto dalle mani del vicino

    Shalom e pace

  • Bic
    Lv 5
    1 decennio fa

    Sono troppo stupido per capire...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ...mah! non capisco come si possa pensare di essere padroni di qualcosa al di fuori di noi, quando non sappiamo riconoscere la nostra vera ESSENZA e quindi noi stessi....servirà anche tutto ciò per risvegliare chi dorme....??

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    cosa dici Conte, é tagliata male la roba o cosa?

    Scusa ma come fai a pensare che si possano controllare le persone attraverso i campi elettromagnetici? certo l'elettromagnetismo può influenzare circa il 95% della popolazione tramite le onde elettromagnetiche che sparano cazzate su cazzate sulla TV, hanno già prodotto una serie di zombie che hanno il solo scopo di spendere, spendere, spendere .... ma ti sei visto intorno quanti zombie ci sono? cosa vuoi controllare più di così.

  • 1 decennio fa

    tranquillo Bic, è lui che deve cambiare pusher!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.