algoritmo e diagramma a blocchi dell'equazione di secondo grdo?

10 punti assicurati a chi mi aiuta

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao so queste cose Il corso consiste di 3 parti:

    1. Introduzione ai Sistemi di Elaborazione. Architetture dei calcolatori: Macchina di Von Neumann, sistemi di rappresentazione di numeri e caratteri, logica ed algrebra di Boole. INTERNET, HTTP e HTML.

    2. Elementi di Programmazione in Java. Problemi, algoritmi, linguaggi di programmazione, la programmazione imperativa, introduzione a Java, l'ambiente JSP, array, metodi.

    3. La programmazione ad oggetti. Classi, oggetti, metodi in Java, ambienti di programmazione per applicazioni Java, algoritmi efficienti di ricerca e di ordinamento, strutture dati (matrici, liste, pile e code), analisi di complessità.

    Le parti 1 e 2 partono subito in parallelo. La terza parte sarà svolta nella seconda metà del corso.

    La lezione di ieri ha dato inizio alla parte 1. Con la lezione di oggi inizia la parte 2.

    - Cos'è l'Informatica

    Non è solo Scienza del Calcolatore ("Computer Science" in inglese) e neanche solo Scienza dell'Informazione.

    L'informatica è una disciplina (cioè scienza, tecnologia, ingegneria e applicazioni) che si interessa della rappresentazione e

    dell’elaborazione automatizzata dell’informazione.

    Automatizzata significa che l'elaborazione è effettuata da un automa, cioè un esecutore dotato di alcune abilità prefissate (ad esempio sa contare, confrontare due valori, ecc.) che esegue in maniera precisa una sequenza di istruzioni che richiedono la prestazione delle sue abilità.

    L'informazione è costituita non solo da dati (numeri, caratteri, immagini, suoni, ecc.) ma anche da relazioni tra dati e loro astrazioni.

    - Problema ed Istanze

    L'informatica viene tradizionalmente utilizzata per risolvere più istanze di uno stesso problema, ad esempio calcolare le buste paga dei dipendenti di una azienda, produrre l'estratto conto dei clienti di una banca, calcolare la traiettoria di una missile.

    Un problema è la relazione tra dati di ingresso e dati di uscita, cioè la descrizione di come calcolare un risultato a partire da valori di ingresso (input) − ad esempio dato tre numeri reali a, b e c, calcolare le soluzioni reali della equazione ax2+bx+c=0 è il problema della risoluzione di una equazione di secondo grado con coefficienti reali (problema A)

    Uno problema ha una o più (eventualmente infinite) istanze, una per ogni possibile input − ad esempio l'input (3, 4.5, 6.2) caratterizza l'istanza 3x2+4.5x+6.2=0 del problema A.

    Un problema P1 è più generale di un problema P2 se tutte le istanze di P2 sono anche istanze di P1. Ad esempio il problema A è più generale del problema della risoluzione di una equazione di secondo grado con coefficienti interi ed è meno generale del problema della risoluzione di una equazione polinomiale con coefficienti reali.

    Conviene definire un problema in un formato abbastanza generale in modo da contenere una quantità di istanze significative ma senza esagerare: ad esempio definire un problema per sole equazioni con coefficienti interi non semplifica la soluzione mentre definire un problema per un qualsiasi polinomio complica notevolmente la soluzione.

    Va sottolineato che i problemi che vengono risolti dall'Informatica non sono solo quelli matematici e scientifici: oggi le applicazioni dell'Informatica riguardano anche la produzione, i servizi, la formazione e lo svago. Ad esempio problemi di interesse dell'informatica sono anche:

    * organizzare un gioco di solitario con le carte

    * mettere a disposizione un sistema di elaborazione di testi (word processor, ad esempio WORD)

    * mettere a disposizione un gestore di tabelle o foglio elettronico (spreadsheet, ad esempio EXCEL)

    * predisporre un sistema di consultazione di pagine web (web browser, ad esempio EXPLORER)

    Va sottolineato che i dati di ingresso e di uscita di un problema sono oggi gestiti con l'uso di interfacce molto evolute di tipo grafico.

    L'informatica intende fornire strumenti che permettano di definire un problema e poi di risolvere le sue istanze tramite un esecutore particolare, il calcolatore. Per essere risolvibile un problema deve essere formulato in maniera chiara (senza ambiguità) e completa (cioè sia chiaro per tutte le possibili istanze).

    ATTENZIONE: non tutti i problemi sono risolvibili (computabili):

    * data una settimana del calendario, restituire i numeri del lotto usciti sulla ruota di Napoli: ovviamente nel caso di una data del futuro la risposta non può essere calcolata

    * data un programma Java, restituire 1 se il programma termina sempre qualsiasi sia il suo input o a 0 altrimenti: il fatto che questo problema non sia risolvibile è un importante risultato di informatica teorica

    ATTENZIONE: per alcuni problemi sono sappiamo se sono risolvibili:

    * dato un intero n, restituire 1 se il 5 appare almeno n volte di seguito nel numero reale o 0 altrimenti:

    - Il calcolatore ed automi

    Il calcolatore è un risolutore di problemi che ha alcune abilità (il set delle istruzioni

    Fonte/i: scusa se c e tanto ma c e scritto tutto
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.