Anonimo
Anonimo ha chiesto in ViaggiItaliaSardegna · 1 decennio fa

Ma i nostri politici non pensano mai all'energia solare e all'eolico?

Soru ha paura che deturpino troppo il paesaggio, o almeno così ho capito.

Cappellacci sicuramente si farà convincere ad utilizzare il nucleare.

Ma veramente sono cosi miopi???

Aggiornamento:

@¢υ¢¢ισℓ∂ Þµñk, certo che è contro l'eolico selvaggio, non serve avere una grande mente per capire che le cose vanno fatte con criterio.

Aggiornamento 2:

@arlen ness, magari risolvere tutto no, ma incentivarne l'uso non sarebbe male, ho sentito dire che in Germania il solare è 13 volte più presente che in italia, eppure credo che da noi il sole sia un tantino più presente.

Per le centrali nucleari, credo che in sardegna averne una, non sia giustificabile secondo nessun criterio.

Aggiornamento 3:

@Mimosa, complimenti per la targa, so che ci tenevi tanto ad averla.

Aggiornamento 4:

@@¢υ¢¢ισℓ∂ Þµñk, tra l'altro nel video Gavino Sale critica il fatto che la comunità di Tula prenda dagli impianti in misero 1%, capisco che l'audio fosse pessimo, ma hai inserito un link che con la tua risposta non ha nulla a che fare.

9 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non esiste un'energia universale buona per tutto. Esistono mix di energie complementari che danno le giuste risposte.

    L'eolico ed il solare hanno indici di costo impiantistico e consumo di territorio enormi, tali da non rendere appetibile tali sorgenti di energia, per quanto meritevoli di interesse, in senso industriale o commerciale.

    Diventano appetibili quando politiche comunitarie e interessi diversi dirottano sostanziosi investimenti su tali progetti.

    Diverso è il caso di sorgenti a maree e idroelettrico, che governano quantità di energia rilevanti con costi impiantistici proporzionati, ove possibile ed in situazione ambientale favorevole.

    Dopo la scelta aberrante contro il nucleare di qualche anno fa, pur essendo vero che l'Italia era dotata di centrali BWR molto pericolose, il nucleare si è fermato, condannandoci ad aquistare energia dai francesi e svizzeri (mettendoci in inferiorità strategica) e a ripetere lo schema iniquo di centrali a carbone e ad olio combustibile, oppure termovalorizzatori, di cui potremmo discutere per un pò sul loro impatto effettivo ambientale.

    Il solare è molto adatto a soluzioni civili, casalinghe, acqua sanitaria per esempio, integrazioni in impianti a pavimento e così via, o fotovoltaico ove la realizzazione di linee elettriche è fortemente dispendioso, oppure su elementi dislocati a consumo certo e definito, come ditributori di benzina (fotovoltaico sulla pensilina ecc). L'eolico incide fortemente sul consumo di territorio e sull'impatto ambientale, ha costi di costruzione e gestione notevoli (ovviamente sempre rapportato all'energia prodotta) e andrebbe limitato a località dove il costo della linea adduttiva è paragonabile all'impianto eolico.

    Ma la maggior parte dell'energia richiesta, eccetto la quota parte idroelettrica, deve avere la sua origine in un nucleare moderno, di tipo PWR sodio-sodio, non potendo noi permetterci tecnologie superphoenix ad esempio.

    Un nucleare esteso potrebbe trasformare la maggior parte delle auto in elettriche per esempio, risolvendo un grosso problema ambientale.

    L'ettricità prodotta in centrale convenzionale infatti ha un rendimento vicino all'85%, tanto per fare un esempio, un'auto media ha un rendimento totale intorno al 30%.

    Ancora, l'utilizzo della tecnologia idrogeno, al posto dei combustibili fossili risolverebbe enormi problemi!

    Nelle isole, o in grossi complessi alberghieri o industriali (gruppi d'emergenza) è invalso l'uso di centrali realizzate con vecchie turbine d'aereo......che vanno a kerosene.

    Quando i politici del belpaese non saranno più al lazo dei grandi petrolieri italiani....(mi spiace per gli interisti...) riusciremo a darci una programmazione a medio-lungo termine positiva e sostenibile.......

    ------------------------------

    attenzione, perchè le energie vanno valutate nel loro complesso, in uno schema di costo per MW comprensivo di ammortamento e manutenzione per un periodo di quindici/venti anni.

    Sarebbe bello risolvere le problematiche di sviluppo e competitività italiana con l'eolico, o con il solare....ma non è possibile.

    ............................................

    incentivare il solare certo, a livello civile sicuramente!!! Una regione come la sardegna non dovrebbe produrre acqua sanitaria con combustibili fossili quasi più......una centrale nucleare in sardegna forse no o forse sì, ma se quella di montalto fosse nucleare, un capace elettrodotto risolverebbe tutti i problemi elettrici della vs regione, oltre a quelli del lazio.

    Fonte/i: studi ad indirizzo impiantistico specifici
  • Anonimo
    1 decennio fa

    La regione ha finanziato molti progetti per il solare e il fotovoltaico sia per i privati sia per le amministrazioni pubbliche

    l'obbiettivo è raggiungere il 40% della produzione da energie alternative entro il 2013 mentre molte amministrazioni pubbliche e aziende agricole hanno usufruito dei bandi regionali per avere il 100% dei loro consumi coperti dall'energia solare.

    Ma queste cose non vengono pubblicizzate ovviamente

    L'INFORMAZIONE È IL PRIMO POTERE MA È IN MANI SBAGLIATE!

    ahinoi

  • mentre il tuo Gavino Sale che è consigliere alla provincia di SS invece durante il suo mandato ha proposto una rivoluzione ambientale, eolico, solare? non mi sembra, anzi, vedo che è stato il primo a condannare l' eolico selvaggio, basta che ti guardi i video su youtube con beppe grillo, si vede che è abbastanza miope anche Bainzu, oppure è daccordo con la politica ambientale rispettosa del paesaggio di Soru

    anche IRS, è contrario alla costruzione di centrali eoliche senza alcun controllo sul territorio sardo, quindi tra i miopi, per essere coerenti nella tua domanda dovresti mettere anche Gavino Sale, invece di fare propaganda politica dando informazioni a metà, visto che le centrali eoliche non sono state bloccate e si possono costruire ancora in certe zone , come le aree industriali!

  • 1 decennio fa

    La centrale elettrica di Fiume Santo produce piu' del fabbisogno di energia elettrica che serve ad alimentare tutta l' isola, il resto grazie a un cavo sotttomarino viene esportata.

    Centrali eoliche sono gia' presenti, sempre nei dintorni di Fiume Santo.

    Per la costruzione di centrali nucleari, che dovrebbe essere il futuro, secondo il "Vostro Presidente "propongo che venga costruita ad Arcore.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    scusa se non rispondo alla domanda a parte che il piano energetico di soru prevede la costruzione di centrali solari termodinamiche progettate da carlo rubbia e centrali ad oli vegetali

    ma non potevo esimermi dal rispondere a questo qua sopra

    BLACK WOLF SOSTIENE I.R.S. (sostenitore di IRS?!?! assurdo!!! sembrerebbe quasi un troll)

    la barbagia secondo lui è deserta? quindi costruire una centrale nucleare in un' area naturale di interesse ambientale unica, piena di endemismi, che dovrebbe poi far parte di un parco nazionale, è normale, tanto se avviene un incidente, secondo lui, muoiono poche persone!!!

    ma per favore, ma tornatene a casa tua, dici che sei di origini sarde, quindi pensa a casa tua o almeno informati, la sardegna ha già un' autonomia energetica, anzi produce un surplus che esporta all' estero, quindi il nucleare in sardegna servirebbe solo per fornire energia all' italia in sicurezza, se poi muore qualche migliaio di pecorai che problema c'è ,tanto come ha detto il ministro scajola è un' isola non sismica e poco popolata

  • Anonimo
    1 decennio fa

    @arlen ness la Sardegna non ha problemi energetici.La centrale nucleare servirebbe solo all Regioni che li hanno senza però averne timore.

    Per il resto concordo.

  • 1 decennio fa

    Soru ha paura che si depauperi il paesaggio?............. come mai allora prima si è costruito un impianto fotovoltaico a terra al confine con la 131 e solo dopo aver fatto il suo, a messo vincoli x fare quello ad uso privato? oggi lui permette progetti fotovoltaici solo sottoforma di serre, dove è il buonsenso?

  • 1 decennio fa

    nucleare ?

    L' energia nucleare va in su corru e' sa furca! Bah ! Non da ollu mancu biri !

    Non so perché non ci pensano, ma se abbiamo un sole così che non possono avere altre regioni!! Appunto perché ?

    Non me ne intendo, ma spero che ci sia qualche progresso...

    Ma l' energia nucleare non la voglio nemmeno sentire!

    Non so che dirti...

    Speriamo gli vengano degli abbagli di idee a quelli li !

    Forza Sardegna! Ciauu!

  • 1 decennio fa

    ciao salsedine, ho sentito parlare di te da miei amici che sono su answer.... io sono di origini sarde come si può notare sostengo l'I.R.S.... be... io sono PRO al 100% per il nucleare... pensa che per sfamare il fabbisogno energetico di tutta la Sardegna ci vogliono intere pianure piene zeppe di pale eoliche o di pannelli solari..... invece basterebbe una centrale nucleare in mezzo ad una zona sperduta della barbagia, una zona disabitata, e to li che c'è energia per tutti a basso costo.... io sono pro anche perchè non mi faccio prendere male pensando che il nucleare può essere rischioso, anche perchè penso che i "nostri politici" non vogliano avere vite nella coscienza....un saluto!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.