promotion image of download ymail app
Promoted
vinoveneto ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 1 decennio fa

acciai martensitici-austenitici.10 points!!?

salve. chi può brevemente spiegare la differenza tra acciai austenitici, martensitici e ferritici, sopratutto per quanto riguarda l'impiego in meccanica?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Gli acciai hanno struttura diversa a seconda della loro composizione (% di carbonio ed elementi di lega come nichel, cromo...) e dei trattamenti termici che hanno subito durante la loro produzione.

    In generale gli acciai con struttura cristallina cubica a corpo centrato si infragiliscono all'abbassarsi della temperatura: questo è il comportamento degli acciai martensitici e soprattutto ferritici, che già a teperature poco sotto lo zero manifestano una netta riduzione della resistenza meccanica, aumento della durezza e della fragilità (fenomeno della "transizione duttile-fragile").

    Gli acciai a struttura cubica a facce centrate, come gli austenitici, non manifestano riduzioni importanti delle prestazioni e possono essere impiegati anche a temperature di -200 °C

    Per quanto riguarda l'impiego ad alte temperature, i fattori limitanti sono la resistenza alla corrosione ed allo scorrimento viscoso. Si utilizzano leghe progettate per non avere modificazioni deleterie nella struttura con l'aumentare della temperatura.

    L'alta temperatura può modificare la struttura dell'accaio, può far sì che dall'acciaio si separino nuovi "composti", nuove "fasi" costituite da una miriade di precipitati dispersi; questi effetti possono sensibilizzare l'acciaio agli attacchi corrosivi e ridurre le prestazioni meccaniche.

    Ancora una volta, gli acciai austenitici sono fra i più utilizzati.

    Un'altra caratteristica degli acciai con struttura austenitica è che non sono ferromagnetici (non si magnetizzano).

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    fanno tutti e tre parte delle leghe di inserzione ovvero quando atomi nnMe vanno ad insediarsi negli interstizi o nelle lacune di un reticolo formato da atomi di Me. l'importanza di questo tipo di leghe riguarda la loro durezza e il loro punto di fusione (più alti delle altre leghe) sono quindi adatti per operare ad elte temperature.

    austenite: contiene atomi di carbonio (non più dell'1.7%) inseriti in una struttura cubica a facce centrate.

    ferrite: contiene atomi di carbonio (<0.006%) inseriti in una struttura cubica a corpo centrato.

    martensite: ottenuta raffreddando rapidamente l'austenite, ha un reticolo tetragonale.

    .........................ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.