Allevamento di Tartufi?

Volevo sapere cosa devo fare se volessi cominciare un attività nel settore dell' allevamento di Tartufi...quali sono le procedure burocratiche e non per poter coltivarli e successivamente venderli...insomma quali sono i requisiti che dovrei avere o disporre (materialmente) per poter aprire un attività del genere...?

la miglior risposta 10 punti...O_o

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Eccoti alcune informazioni ciao:

    La Coltivazione del Tartufo

    Numerose sono le specie di tartufi che nascono spontaneamente in natura ma solo sette di esse possono essere commercializzate. Dagli anni ‘80 si è cercato di coltivare il tartufo ottenendo risultati estremamente diversi a seconda della qualità del tartufo, delle condizioni climatiche e del tipo di terreno.

    Sulla base di queste esperienza possiamo affermare che è bene osservare alcune semplici norme prima di realizzare un impianto per la produzione redditizia di tartufo.

    Fondamentale è la progettazione della tartufaia,la prima operazione è la raccolta di tutte le informazioni relative all’area su cui vogliamo realizzare l’impianto, quindi, specie arboree presenti nella zona, altre coltivazioni di tartufi nei dintorni, tutte le analisi chimico-fisiche del terreno (granulometria, ph, struttura, percentuali di calcio, fosforo, potassio), e un attenta analisi stazionale (altitudine, esposizione al sole, pendenza, umidità ecc.).

    Il passo successivo è la lavorazione del terreno, sarà necessaria la pulizia dell’appezzamento da arbusti, radici, grossi massi, l’aratura superficiale e l’affinamento delle zolle presenti, infine si deciderà il sesto dell’impianto che verrà progettato anche in base alle specie arboree simbiotiche.

    Il periodo più adatto alla piantagione va dall’autunno alla primavera; per la messa a dimora delle piantine micorizzate si consiglia di sospendere l’irrigazione in vaso qualche giorno prima in modo da far asciugare la terra e poter svasare con facilità le piantine che andranno posizionate nelle buche già preparate.

    Utile è l’impianto di irrigazione nelle prime fasi di attecchimento della pianta e in stagioni estive particolarmente afose.

    A questo punto l’impianto è stato avviato, le successive operazioni mirano a mantenere l’appezzamento libero da erbe infestanti, la pulizia del terreno va fatta manualmente e non mediante l’uso di diserbanti, altrettanto sconsigliato è l’uso di concimi, poiché non esistono sperimentazioni in merito.

    L’entrata in produzione dell’impianto in genere avviene dopo il 6° anno, mentre la produzione a regime in genere dopo il 10° anno, la resa media di una tartufaia è di circa 50 kg/ha con punte massime di 90/100 kg/ha.

    Il costo di un impianto si aggira sugli 8500 euro per 1 ettaro (ha) di terreno realizzato con piantine micorizzate con tartufo nero.

    Le spese si possono così suddividere:

    Progettazione dell’impianto euro 1000

    Lavorazione del terreno pre-impianto euro 2000

    Acquisto di circa 400 piante euro 4000

    Messa a dimora delle piante euro 900

    Varie operazioni di manutenzione post-impianto 600

    Ovviamente i costi possono subire sensibili variazioni a seconda della manodopera utilizzata (fai da te o operai), della struttura del terreno, del costo delle piante, ecc. ecc.

    In conclusione la tartuficoltura è oggi considerata un’attività agricola con buone potenzialità di crescita economica, che richiede investimenti modesti e tempi di lavoro limitati, ovviamente si deve tener conto che si tratta comunque di una coltura particolare e ancora in fase di sperimentazione e ricerca.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Perchè invece di coltivare tartufi non allevi struzzi?

    Non vuole essere una risposta stupida la mia ma dato che la coltivazione dei tartufi non sempre porta guadagno, l'allevamento degli struzzi porta "uova" cibo assai ricercato dai ristoranti rinomati.

  • Leon83
    Lv 6
    1 decennio fa

    Allevare tartufi?

    I tartufi non sono animali quindi al max li puoi coltivare '^_^

    E come se io volessi metter su una piantagione per coltivare pecore LOL

  • 1 decennio fa

    Io non so quali siano i requisiti, ma di fronte a casa mia era stato piantato una cosa del genere, sono arrivati,hanno preparato il terreno, piantato alberelli messo impianto per l' acqua e concime, gli alberi sono cresciuti e non si raccoglieva niente, nuove analisi del terreno, cambiato concimazione e altre cose,morale della favola dopo 15 anni il proprietario ha tolto l' irrigazione e la maggior parte delle piante,ci può solo fare giardino perché cresce solo erba e di tartufi non ne ha trovato nessuno,se costano così tanto ci sarà un perché, altrimenti tutti coltiverebbero tartufi..........................MIAO

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.