promotion image of download ymail app
Promoted

Come rialzare un parapetto di un terrazzo?

Vado a vivere per la prima volta in un condominio... e ho notato che la mia nuova casa avrà un parapetto del terrazzo un poco basso, sia per le mie vertigini (è al quinto piano), sia per i bambini che per le gatte...

Vorrei quindi pensare ad un modo pratico e di poco impatto per poterlo rendere più sicuro.

I parapetti sono in muratura si spessore sottile (10 cm circa) intervallati da piccoli tratti di ringhiera (30 cm) in ferro con le "righe) messe in verticale.

La prima cosa che mi è venuta in mente è di usare dei pannelli di plexiglass trasparente, ma sono aperta ad ogni possibilità.

Bisogna chiedere permesso al condominio per eseguire un lavoro del genere?

4 risposte

Classificazione
  • ulisse
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao , innanzitutto evita il plexi che è orrendo, per carità, fa tanto favelas....

    quello che ti consiglio è installare una ringhiera, tipo quella già inserita nel balcone, di altezza variabile trai 20 e i 40 cm su tutto il parapetto (ma qui devichiedere i permesso perchè è una soluzione permanente e "invasiva")oppure ancora meglio ( e in questo caso NON avrai bisogno dell'approvazione condominiale) installa su tutta la lunghezza del balcone dei graticci fatti a XX sai quelli di legno che si usano per le piante rampicanti? ci sono in bianco, nero e verde scuro o neutro, sono molto decorativi, puoi effettivamente usarli per le piante rampicanti (edera, gelsomino, roselline..) e siccome non sono permanenti non devi chiedere nemmeno il permesso (e NON credere a chi ti dice il contrario... lo so bene per esperienza personale), li trovi in tutti i castorama, le roi merlin e altri centri per il fai da tè, sono economici e li trovi delle dimensioni che vuoi...

    in bocca al lupo!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    cara fragolina, ti consiglio prima di vedere tutte le soluzioni, di misurare il parapetto del balcone. se l'hanno realizzato a norma di legge deve essere almeno 1 metro. controlla, se non è un metro allarma subito il condominio, potrai avere il coltello dalla parte del manico e obbligare chi di responsabilità a eseguire i lavori.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • pardo
    Lv 6
    1 decennio fa

    Ho letto e condivido pienamente il suggerimento di Geom Beppe, aggiungo però che in alcune città l'altezza prevista dal R.E. è addirittura maggiore del metro (fissato dal art. 26 del Dpr del 27 aprile 1955, n. 547), ad esempio, a Milano «l’altezza dei parapetti e dei davanzali non può essere inferiore a un metro e dieci, con l’obbligo di realizzare balaustre, unicamente con andamento verticale delle stecche, poste tra loro a non più di 10 centimetri» (art. 32, capo 3 del regolamento edilizio)

    Quindi ti suggerisco di misurare il parapetto e di andare (o di fare una telefonata) all'Ufficio tecnico del tuo comune per sapere l'altezza minima dei parapetti prevista dal RE

    Se non fosse regolare, considera che a norma degli articoli 2043-2051(Codice civile) la responsabilità civile per "fatto illecito" incombe sui singoli condomini (quindi sui proprietari del balcone in quanto pertinenze delle unità abitative), salvo che essi si configurino come parti decorative e ornamentali della facciata condominiale (Cassazione 30 agosto 1994, n. 7603).

    Questo ti consente di segnalare all'amministratore il problema e di informarlo che intendi adeguare lo stato di fatto alla normativa vigente per garantire la tua sicurezza e quella dei tuoi ospiti.

    Ovviamente queste normalizzazioni devono essere poco "evidenti" per non modificare l' impatto estetico della facciata, la soluzione più diffusa è un tubo con montanti fissati su "ganasce" metalliche agganciate al parapetto.

    E' consentito anche il temporaneo posizionamento di apposite reti antivalicamento oppure il ricorso a pannelli in metacrilato (h 130), per ottenere così la messa in sicurezza sopattutto in caso di presenza di bambini (per tutelare la loro incolumità e per evitare che gli stessi possano far cadere volontariamente piccoli oggetti dalle parti a ringhiera). Tali strutture devono essere "provvisorie" e poste all'interno del parapetto, entrambe saranno ottimi deterrenti anche per le gatte...la rete a maglie "morbide" e la superficie liscia del metacrilato non consentono (per meglio dire scoraggiano) l'"arrampicata" del gatto.

    Ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ciao purtroppo dovrai chiedere il permesso prima di fare una modifica tale, nei condomini funziona così,una volta accettata la richiesta( dubito che la accettino x il decoro) puoi optare x un rialzamento con una ringhiera saldata a quella k già hai ,potresti alzarla di 20 cm x tutta la lunghezza ,che riprenda il disegno di quella che già cè...oppure fatta in legno . il plexiglas non sò se riesci a fissarloe potrebbe diventare pericoloso un saluto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.