Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute dell'uomo · 1 decennio fa

creatinina alta sono preoccupato?

salve a tutti, vorrei sapere quali possono essere le cause della presenza di un alto valore di creatinina nel sangue in un uomo. dalle più banali alle più gravi, grazie a tutti.

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La creatinina è una sostanza di scarto del nostro organismo espulsa attraverso le urine.

    Il nostro organismo è quindi candidato per natura a farne uso per effetto della metabolizzazione della creatina la cui sintesi avviene nel pancreas, nel fegato e nei reni a supporto di tutti quei processi in cui vi è richiesto sforzo fisico.

    In condizioni normali, questa sostanza è già debitamente dosata da madre natura.

    Quantità superiori alla norma possono alterare un equilibrio che può arrecare danni, anche irreversibili, soprattutto a livello renale.

    Quindi premesso che la creatinina è una sostanza di scarto, (ed in quanto tale perciò rinvenibile nelle nostre urine), la presenza di creatinina nel sangue può diventare un indice di "avvelenamento" dovuto ad esempio ad un cattivo lavoro dei nostri reni che in condizioni normali dovrebbero invece provvedere a smaltirla con le urine.

    Nel tuo caso non dici quanto è alta e non ci dici inoltre il valore della azotemia (altro valore sentinella/spia) per cui sarebbe opportuna la consulenza di uno specialista (nefrologo + urologo).

    Nel frattempo però potresti approfondire l'argomento eseguendo qualche esame innocente quale la "clearance della creatinina", una azotemia, una diretta renale ed una ecografia.

    Se frequenti qualche palestra e fai uso di "integratori" potrebbe essere giunto il momento di fermarti; prima che sopraggiunga una insufficienza renale.

    Se ami bere alcool, faresti bene a smettere.

    Diversamente, potrebbe esserci una patologia renale in corso (anche la presenza di un calcolo bloccato in un uretere) ma è difficile avanzare ipotesi attendibili senza il conforto di ulteriori indagini cliniche e strumentali ed il parere dello specialista.

    Se hai ulteriori dettagli da aggiungere (tipo, colore pipì, presenza di schiuma durante la minzione, quantità emessa nelle 24 ore, presenza di sangue nelle urine, episodi febbrili, dolore a un fianco, valore azotemia e così via) non esitare ad indicarle.

    Stai attento e non sottovalutare questo evento.

  • 1 decennio fa

    sofferenza renale

  • kiss eccole mi scegli come miglior risposta scusa??

    La creatinina è una sostanza di scarto del nostro organismo espulsa attraverso le urine.

    Il nostro organismo è quindi candidato per natura a farne uso per effetto della metabolizzazione della creatina la cui sintesi avviene nel pancreas, nel fegato e nei reni a supporto di tutti quei processi in cui vi è richiesto sforzo fisico.

    In condizioni normali, questa sostanza è già debitamente dosata da madre natura.

    Quantità superiori alla norma possono alterare un equilibrio che può arrecare danni, anche irreversibili, soprattutto a livello renale.

    Quindi premesso che la creatinina è una sostanza di scarto, (ed in quanto tale perciò rinvenibile nelle nostre urine), la presenza di creatinina nel sangue può diventare un indice di "avvelenamento" dovuto ad esempio ad un cattivo lavoro dei nostri reni che in condizioni normali dovrebbero invece provvedere a smaltirla con le urine.

    Nel tuo caso non dici quanto è alta e non ci dici inoltre il valore della azotemia (altro valore sentinella/spia) per cui sarebbe opportuna la consulenza di uno specialista (nefrologo + urologo).

    Nel frattempo però potresti approfondire l'argomento eseguendo qualche esame innocente quale la "clearance della creatinina", una azotemia, una diretta renale ed una ecografia.

    Se frequenti qualche palestra e fai uso di "integratori" potrebbe essere giunto il momento di fermarti; prima che sopraggiunga una insufficienza renale.

    Se ami bere alcool, faresti bene a smettere.

    Diversamente, potrebbe esserci una patologia renale in corso (anche la presenza di un calcolo bloccato in un uretere) ma è difficile avanzare ipotesi attendibili senza il conforto di ulteriori indagini cliniche e strumentali ed il parere dello specialista.

    Se hai ulteriori dettagli da aggiungere (tipo, colore pipì, presenza di schiuma durante la minzione, quantità emessa nelle 24 ore, presenza di sangue nelle urine, episodi febbrili, dolore a un fianco, valore azotemia e così via) non esitare ad indicarle.

    Stai attento e non sottovalutare questo evento.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.