Elettronica: Con quale attrezzatura/strumentazione iniziare?

Ho iniziato a recuperare del materiale per dilettarmi a livello hobbystico.

Ho bisogno di un vostro consiglio:

Con quale attrezzatura/strumentazione potrei iniziare,tenendo in considerazione i prezzi esorbitanti di oscilloscopi o generatori di funzioni ?

grazie anticipatamente

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    L'attrezzatura per iniziare e' il TESTER oggi ampiamente sostituito (ma non in tutto) dal MULTIMETRO DIGITALE, un ALIMENTATORE STABILIZZATO duale 0-30V 1-3A (questo puoi con poca spesa costruirtelo da solo).

    Poi, facilmente autocostruibili, ti servono: un piccolo ampli BF da 1-2W, un piccolo generatore sinusoidale da 1 KHz, un piccolo generatore di clock 1Hz-100KHz, una sondina digitale.

    Per il multimetro, a seconda delle tue disponibilita' il prezzo va da 5€ (multimetrino cinese "megliocheniente") a svariate centinaia. Per una settantina lo trovi anche con funzione capacimetro e frequenzimetro (generalmente fino a qualche MHz) piu' che sufficienti per buona parte delle applicazioni.

    Ci sono poi altri strumentini economici ma di scarso uso tipo gli induttanzimetri (generalmente LRC meter), i wattmetri,

    Poi si passa alle cose serie: frequenzimetri, oscilloscopi, generatori di segnali/funzioni, analizzatori di spettro, ... costano tutti un botto e se non ne fai un uso semiprofessionale ti consiglio di rimandarne l'acquisto. Se hai occasione nelle fiere per una 30-50€ trovi un vecchio oscilloscopio analogico 1-2 canali da 10-20MHz: ottima spesa per quello che nella stragrande quantita' dei casi serve.

    Io ho cominciato (nel 77-78) con un altoparlantino e una pila, poi con uno strumentone (milliamperometro a lancetta) recuperato da un quadro elettrico mi sono fatto il primo tester era grande come una 24 ore e aveva la sensibilita' di un elefanre in cristalleria... ma che orgoglio e soddisfazione!

    Ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.