I <3 BC ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

chi mi da la ricetta del pane + dettagliata possibile???? 10punti al migliore!!?

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non devi perderti questa ricetta... guarda la foto del pane nel link!!!

    Pane all'Acqua

    http://www.universocucina.com/site/html/News,file-...

    E' un pane che mette d'accordo tutti i gusti. Croccante esternamente e morbido e fragrante all'interno. Si conserva per diversi giorni.

    Ingredienti:

    - 700 gr. di farina di grano duro

    - 300 gr. di farina 00

    - 10 gr. di lievito di birra disidratato (poco meno di una bustina e mezza)

    - 2 cucchiai di olio (+ una piccola quantità per ungere le mani e la teglia)

    - 1 cucchiaio raso di sale fino

    - 1 cucchiaino da dessert di zucchero

    - acqua frizzante q.b. per ottenere un impasto abbastanza morbido

    Setacciare le due farine in una ciotola capiente (io ho impastato nella MdP), aggiungere il lievito e mischiarlo alla farina, unire il sale e lo zucchero, quindi iniziare ad impastare con l'olio e l'acqua frizzante a temperatura ambiente (se frizzantissima ancora meglio).

    Una volta ottenuto un bell'impasto sodo che non attacchi alle mani, lasciar lievitare per circa un'ora e mezza in luogo tiepido, comprendo con un panno pulito, se si dispone della MdP utilizzare il programma di solo impasto e lievitazione.

    Trascorso questo tempo il volume dovrebbe apparire più che raddoppiato.

    Ungere le mani con poco olio e suddividere l'impasto in tanti panetti. Il numero dei panetti dipende dalla grandezza dei panini che si vogliono ottenere, io ho fatto 12 panini (alcuni un po' più grandi). Durante la lavorazione di un singolo panetto tener ben coperti gli altri con un panno.

    Con le mani unte di olio lavorare il panetto fino ad ottenere un rotolino di pasta che andrà annodato.

    Ungere una teglia antiaderente e (questa è la particolarità di questo pane) versare dell'acqua (appena tiepida - temperatura corporea direi) sul pelo della teglia fino a coprirla tutta. Ma attenzione, il livello non deve superare il millimetro.

    Adagiare i panini nella teglia spennellarli solo con acqua, farli riposare ancora una ventina di minuti almeno ed infornare a 180° per i primi 20-25 minuti terminando la cottura a 200° fin quando la crosta non si presenterà bel cotta e croccante (io li ho tenuti a 200° per altri 15 minuti).

    Ecco il cestino.

    Ciaoooo!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la mia ricetta è: 1kg di farina, mezzo litro d'acqua tiepida, 2 cubetti di lievito di birra, un cucchiaio di sale, un pò d'olio. sciogli il lievito nell'acqua e poi mescoli tutti gli ingredienti assieme fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo, la lasci lievitare in un posto tiepido, io di solito uso il forno, coperta da un canovaccio umido per tre ore, poi reimpasti, dai la forma che vuoi e inforni per circa 30- 40 minuti a seconda del forno che hai, a 200°C. se vuoi al posto dell'olio puoi usare dello strutto, il risultato sarà un pane più frabile

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Dipende che tipo di pane; es: il pane casareccio quello più desiderato bisogna usare la lievitazione naturale e molto lavoro di braccia, oppure usare lievito di birra e non lavorarlo ma con risultati mediocri.

    1 kg di farina 00 acqua tiepida, un lievito di birra e sale quanto basta, impastare il tutto lavorandolo per almeno 20 minuti ottenendo un impasto umido e non secco, dopodichè mettere l'impasto in una ciotola con della farina spolverata e coprirlo con un panno tenendolo al caldo per almeno 3 ore. Una volta cresciuto l'impasto, staccarne un pezzo di almeno 100 gr e metterlo da parte in frigo in uno straccio umido, questo poi diventerà la crescita naturale dei prossimi impasti di cui non dovrai più usare il lievito ma bensì questo tocchetto che metterai da parte ad ogni impasto. Vedrai il risultato del pane il quale si conserverà anche una settimana ed avrà un gusto unico!

    Fonte/i: Esperienze casarecce e di arte culinaria!
  • Anonimo
    1 decennio fa

    * Ingredienti (ricetta di base): 250 gr di farina, 10 gr di lievito di birra fresco (circa mezzo cubetto), sale.

    * Sbriciolate il lievito in una ciotola capiente e bagnatelo con 1,5 dl di acqua tiepida. La temperatura dell’acqua è molto importante: se fosse troppo calda, ucciderebbe gli organismi vivi del lievito: è perfetta tra 35 e 40°: più o meno la temperatura delle dita.

    * Unite un cucchiaino raso di sale fino e un po’di farina per volta. Mescolate con una forchetta unendo la farina a poco a poco. La quantità di farina è indicativa. Continuate a lavorare con la forchetta fino a quando riuscite.

    * Quando l’impasto diventa troppo denso per essere lavorato con la forchetta, continuate a lavorarlo con la mano, unendo se necessario altra farina. Per maggiore comodità, potete lavorare la pasta direttamente nella ciotola. Occorre lavorarla per circa 10 minuti in modo da renderla elastica.

    * La pasta quando iniziate a lavorarla è appiccicosa e rimane incollata alle mani. Mano e mano diventa sempre meno appiccicosa.

    * Lasciate riposare la pasta per 2 ore in un luogo tiepido al riparo dalle correnti d’aria, con la ciotola coperta. Un ottimo sistema è quello di chiudere la ciotola con la pasta in un sacchetto di plastica e lasciarlo semplicemente a temperatura ambiente. Non mettetela mai vicino a una fonte di calore: ci vuole il suo tempo.

    * Impastate nuovamente la pasta e fatene una palla. Sistematela su una teglia e coprite con uno strofinaccio. Lasciate lievitare per circa 40 minuti sempre lontano dalle correnti d’aria (potete chiuderla in un armadio).

    * Mettete la pagnotta nel forno freddo e accendete a 220°. Lasciate cuocere per circa 15/20 minuti fino a quando il pane sarà dorato. Abbassate la temperatura a 180° e lasciate cuocere per altri 15 o 20 minuti. Alla fine, quando il pane vi sembra pronto, battete con le nocche sul fondo: deve fare un rumore secco.

    * Fate raffreddare il pane su una griglia.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    500 gr di farina grano duro 500 gr di farina 00 bianca

    1 cubetto di lievito di birra sciolto in un pò d'acqua calda (2 dita d'acqua sn sufficenti)

    1 cucchiaio da minestra di olio, 1 di sale e un pizzico di zucchero

    circa 300 ml di latte o acqua, come preferisci.

    metti le 2 farine sul tavolo assieme al sale e allo zucchero e all'olio, poi piano piano amalgami con il latte fino a quando non si forma la pasta, poi aggiungi il lievito e continui ad impastare fino a che la pasta non è liscia liscia.

    fai riposare 15 min poi meni ancora la pasta, dopo di che la dividi in 4 panini belli tondi o a baguette, come preferisci e li fai riposare x 2 ore al caldo coperti da uno straccio.

    metti in forno a 180 sopra e sotto, no ventilazione.

    quando il pane è scuro lo tiri fuori e buon appetito!!!

    Fonte/i: lo faccio in casa anch'io
  • Anonimo
    1 decennio fa

    * Ingredienti (ricetta di base): 250 gr di farina, 10 gr di lievito di birra fresco (circa mezzo cubetto), sale.

    * Sbriciolate il lievito in una ciotola capiente e bagnatelo con 1,5 dl di acqua tiepida. La temperatura dell’acqua è molto importante: se fosse troppo calda, ucciderebbe gli organismi vivi del lievito: è perfetta tra 35 e 40°: più o meno la temperatura delle dita.

    * Unite un cucchiaino raso di sale fino e un po’di farina per volta. Mescolate con una forchetta unendo la farina a poco a poco. La quantità di farina è indicativa. Continuate a lavorare con la forchetta fino a quando riuscite.

    * Quando l’impasto diventa troppo denso per essere lavorato con la forchetta, continuate a lavorarlo con la mano, unendo se necessario altra farina. Per maggiore comodità, potete lavorare la pasta direttamente nella ciotola. Occorre lavorarla per circa 10 minuti in modo da renderla elastica.

    * La pasta quando iniziate a lavorarla è appiccicosa e rimane incollata alle mani. Mano e mano diventa sempre meno appiccicosa.

    * Lasciate riposare la pasta per 2 ore in un luogo tiepido al riparo dalle correnti d’aria, con la ciotola coperta. Un ottimo sistema è quello di chiudere la ciotola con la pasta in un sacchetto di plastica e lasciarlo semplicemente a temperatura ambiente. Non mettetela mai vicino a una fonte di calore: ci vuole il suo tempo.

    * Impastate nuovamente la pasta e fatene una palla. Sistematela su una teglia e coprite con uno strofinaccio. Lasciate lievitare per circa 40 minuti sempre lontano dalle correnti d’aria (potete chiuderla in un armadio).

    * Mettete la pagnotta nel forno freddo e accendete a 220°. Lasciate cuocere per circa 15/20 minuti fino a quando il pane sarà dorato. Abbassate la temperatura a 180° e lasciate cuocere per altri 15 o 20 minuti. Alla fine, quando il pane vi sembra pronto, battete con le nocche sul fondo: deve fare un rumore secco.

    * Fate raffreddare il pane su una griglia.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.