annak_d_dvd ha chiesto in Animali da compagniaCani · 1 decennio fa

Per chi usa esclusivamente crocchette e mangimi industriali?

Salve due piccole domande "per curiosità":

A) SINCERAMENTE leggete sempre gli ingredienti del cibo dei vostri cani?

"Sinceramente" significa che se mi dite: "no mi fido di quella marca", non sto a giudicarvi...

Sapete che si consiglia sempre di leggere gli ingredienti di ciò che si mangia, quindi la stessa regola sarebbe da applicare al proprio cane...

B) Se su una busta ad esempio c'è scritto: "crocchette al pollo", pensate che (tra gli altri ingredienti "incomprensibili" ed i cereali) :

1) nelle crocchette ci siano pezzi di pollo (uguale a quello che mangiate voi)

2) nelle crocchette ci siano scarti di pollo: zampe, becco, piume, intestino pieno di feci (quello che voi non mangereste mai)

3) nelle crocchette ci siano farine di pollo (ricavate dagli scarti) ed aromi al pollo...

Ora ovviamente la mia domanda è critica verso i pellettati, MA voi, oltre alle due domande, perché vi fidate che quello che c'è lì dentro sia il meglio?

Perché credete che sia il cibo più bilanciato visto che tutte le vitamine, i minerali ed i principi attivi contenuti (sto parlando anche dei mangimi premium) sono aggiunti alla fine della preparazione e soprattutto sono sintetici?

Per intenderci: secondo voi, è davvero meglio bere una bevanda aromatizzata all'arancia con l'aggiunta di vit C sintetizzata in laboratorio che una spremuta di arance appena raccolte?

Aggiornamento:

No, le bistecche di maiale se proprio vuoi dargliele di consiglia di congelarle per un mesetto, così tutti i parassiti muoino ed i cani non si beccano nulla...

Però se vuoi dargli un bel pezzo di manzo, una coscia di pollo, un fuso di tacchino fallo pure, anzi starà molto meglio che mangiando crocchette..

ovviamente se ti interessa un'alimentazione a crudo devi informarti sulle percentuali e sulle dosi da somministrare al cane...

non puoi farlo a caso, ti consiglio di cercare qualche sito che spieghi meglio di cosa sto parlando...

Aggiornamento 2:

VolpettA, di diete a crudo ne esistono molte... come prima cosa non prevedono la scottatura delle ossa, come seconda non tutte prevedono frutta...

il bilanciamento preferisco farlo io ed essere sicura di ciò che il mio cane mangia, poi un cattivo bilanciamento può avvenire anche con le crocchette, basti pensare che la maggior parte delle persone non usa le marche premium ma quelle scadenti e poco costose...

Infine ti sembrerà strano ma in alcune crocchette ci sono anche gli aromi...

probabilmente per renderle più appetibili ai cani...

Ovviamente sono scelte personali, l'esperienza personale e la cultura personale ci porta a pensarla diversamente!

Aggiornamento 3:

Vorrei rispondere un po' a tutti:

come prima cosa informatevi meglio, sia su cosa mangiano i vostri cani, sia su quali siano le altre possibilità...

Non fidatevi dei vostri veterinari al 100%, molti non conoscono ne le altre alternative, ne quello che criticano (un simpatico riferimento a aspirantevet, nonstante gli abbia consigliato di leggere molte cose, mi ha ignorato, mostrando di essere molto "amante della scienza"); quando vi consigliano qualcosa, approfondite e chiedete.

Sicuramente non dico che tutte le crocchette faranno stare male tutti i cani, dico solo che c'è di meglio, molto di meglio, PROVARE PER CREDERE.

Informatevi tutti sulla digestione dei cereali da parte dei cani, cercate quali sono i suoi veri bisogni e non credete alle pubblicità!

Se i vostri animali staranno male per le crocchette (cosa che non auguro a nessuno) dovrete considerare se è meglio cambiare marca o cambiare tipo di alimentazione...allora vi inizierete a chiedere qunto bene fanno le crocchette..

Aggiornamento 4:

..perché è semplice parlare bene di crocchete se non avete mai visto un animale stare male per gli alimenti che VOI gli avete comprato per tutta la vita spendendo un sacco di soldi...forse non vi è mai morto un gatto dopo l'altro per problemi ai reni, mentre i vet consigliavano una marca più costosa che portava alla morte ugualmente... non vi è mai capitato un cane-scheletro con una bocca che fa "impressione" ad un vet....

Se mai un giorno (e non lo auguro a nessuno perché io ci ho sofferto molto) avrete un problema del genere INFORMATEVI...

e se vi diranno: "per questo problema ci sono le crocchette specifiche", chiedete cosa cambia da quelle normali, che cosa fanno quei principi attivi, su cosa agiscono... non dite sempre si, ponete domande!

IO ho avuto bruttissime esperienze con i gatti, ma continuavamo a dargli le crocchette senza neanche pensarci... ora mi rendo conto che abbiamo fatto delle cazzate e che avevamo altre strade che i vet non ci avevano mostrato!

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ciao Anna , penso di aver capito quello che intendi con la tua domanda, ma personalmente credo che i pareri, salvo nel caso specifico di qualcuno che ha un'animale di peso sotto ai 2-3 kg, siano tutti abbastanza simili. Nel mio caso ti dirò:

    I motivi per cui scelgo mangimi ''industriali'' sono:

    1) Ottimo rapporto nutrizione - prezzo.

    2) Velocità d'impiego.

    3) Ottimi risultati nel mantenimento dell'animale , in questo caso un cane di taglia medio-grande.

    4) Ottima digeribilità dell'alimento = buona salute dell'animale.

    Per quanto riguarda la qualità dei mangimi, non sempre prezzo e fama sono sinonimi di qualità, certamente quello importante da vedere in un mangime è:

    1) percentuale di carne fresca usata indipendentemente dalla percentuale di proteine.

    2) Percentuale di sali non troppo alta.

    3) Nel caso in cui nn vengano usate carni fresche nel preparato , sempre meglio le disidratate che le farine , ma importante sapere che percentuale di carne usata sempre indipendentemente dalla percentuale di prot.

    4) Scegliere un mangime in base alle abitudini di vita dell'animale per evitare appesantimenti oppure insufficenze energetiche.

    Per finire , l'invenzione e la consecutiva evoluzione della qualità dei mangimi odierni ha spelificato tutto, è vero una volta fatte le dovute accortenze di scelta , tutto quello che rimane è una buona fiducia nei produttori per quello che dichiarano, nessuno può in realtà ''materiale'' garantire quello che c'è scritto, solo la loro onestà fa la vera differenza, detto questo e dando per scontato che almeno un'alta percentuale delle cose che dichiarano i produttori siano vere arrivo alla conclusione che avere un'animale di 50 kg , il quale mangerebbe circa 2 kg di carne al giorno per sfamarsi e per il quale ci vorrebbero circa 2 ore al giorno da deticargli solo per i pasti, il paragone non è assolutamente fattibile! è vero una spremuta naturale è un'altra cosa da un'aranciata fanta , ma in questo caso sempre se i produttori dicono il vero non è così , per ottenere la stessa percentuale di proteine in alimenti non disidratati dovresti fare un' abbonamento con il macellaio 1, 2 dovresti creare una cucina apposita per lui o loro visto che i cani non digeriscono bene gli amidi, e tante altre cose!3 ci vorrebbe uno stipendio mensile solo per la loro nutrizione, 4 fare un corso molto approfondito di nutrizionismo per garantire a loro un corretto equilibrio nutrizionale! In virtù di tutto questo la mia politica è: dare a loro ottimi mangimi industriali , acompagnati da sapori intensi usati da noi umani, tipo sughetto rimanente dal notro pasto, creare velocemente delle salsette usando piccolissime quantità di patè( tipo pressatelle super aromatizzate) preferibilmente a pesce ( il mio cane ne è ghiotto) così da trovare un buon compromesso tra nutrizione- costo- tempo e poi soprattutto non privarli della goduria di sentire sapori intesi come quelli usati nei piatti da noi umani.

    Scusa della lungaggine ....

    Ps. Gli animali , tutti, di razza o meno si meritano il rispetto e l'affetto di qualunque essere su questa terra.

    Fonte/i: esperienza personale
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Stai dicendo che sarebbe quasi quasi meglio dare al cane una bella bistecca di maiale cruda per rispettare la natura e stare col rischio che si becchi una parassitosi?

    ----

    So perfettamente di cosa parli, ma io per i miei animali ho sempre optato per il mangime industriale.

    Non a caso lo utilizzano anche nelle caserme nei reparti cinofili.

    Sono mangimi appositamente studiati per loro, che evitano tante noie di bilanciamento e calcolo dei nutrienti, cosa che invece si deve fare per l'alimentazione "naturale", che quindi può andare incontro a carenze e malnutrizione in generale.

    Inoltre sempre con l'alimentazione "naturale" si deve stare attenti alla cottura (o stracottura in alcuni casi), alle ossa, e agli alimenti stessi (alcuni tipi di frutta sono dannosi per il cane, i legumi fermentano nello stomaco, alle modalità di eliminazioni di parassiti...).

    Mi spieghi che senso avrebbe dare il gusto di pollo ad un alimento per cani? Così se il proprietario lo assaggia fa "mmmh, è proprio pollo!"?

    Se c'è scritto pollo significa che c'è pollo, se c'è scritto manzo significa che c'è manzo.

    Poi sono scelte personali, ognuno opta per quello che ritiene migliore...

    Fonte/i: °w°
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • A) SI LEGGO GLI INGREDIENTI E CERCO DI EVITARE QUELLE CON ADDITIVI, AROMI SRTIFICIALI E CONSERVANTI

    B) AL MIO CANE PIACE PARTICOLARMENTE IL PESCE, QUINDI GLI PRENDO LE SCATOLETTE RISO E TONNO, CHE SE LE APRI, NON CI FOSSE SCRITTO CHE SONO X CANI, NON LE DISTINGUERESTI DALLE INSALATISSIME RIO MARE. CREDO CHE CI SIANO DELLE MARCHE SCADENTI CHE USINO SCARTI DI MACELLERIA, MA ANCHE MARCHE BUONE CHE NON IMBROGLINO SUGLI INGREDIENTI.

    CREDO CHE NON TUTTO IL CIBO INDUSTRIALE, SIA PORCHERIA. NATURALMENTE BISOGNA SAPERE SCEGLIERE, MA QUELLO BUONO è BUONO VERAMENTE, PERCHè HA TUTTO CIò DI CUI UN CANE HA BISOGNO, COMPRESE LE DOSI GIUSTE DI VITAMINE SALI MINERALI CHE DIFFICILMENTE SI RIESCONO A QUANTIFICARE IN UNA DIETA CASERECCIA.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    sinceramente a me il veterinario ha detto che nelle crocchette e nelle scatolette di alta qualità (hill's) c'è tutto cio di cui il cane ha bisogno x la sua alimentazione.

    mi spiego meglio e ti riferisco cio ke in realtà mi ha detto.

    allora premetto ke è da un mese ke ho un bellissimo meticcio di taglia grande di appena 3 mesi e avevo il tuo stesso problema.

    cosi ho kiesto consigllio al veterinario il quale mi ha spiegato ke nn bisogna paragonare il cane all uomo.

    i fabbisogno alimemnntari ke hanno sono tootalmente differenti.

    i cani hanno uno stomaco molto delicato e quindi non sono in grado di assimilare cio ke mangia l uomo.

    quindio infine mi ha consigliato di dargli due pasti di crocchette rigoorosamente hill's e uno di umido e magari ogni tanto dargli come "merenda" una caroota o mela o arancia: in questo modo il cane ha tutto lle calorie di cui ha bisogno nell'arco della giornata, senza bisogno di carne, pasta ecc.

    cmq domanda davverfo intyeressante. t acccendo la stellina

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Cara amica...

    dove credi che vadano a finire tutti gli scarti della macellazione?

    La domanda è retorica, ma la risposta la voglio dare comunque: NELLE CROCCHETTE PER CANI

    Ma non per questo vuol dire che esse siano meno sicure!

    Nelle crocchette ci finiscono gli scarti degli animali destinati al consumo umano, pertanto preciso che vengono rispettati i limiti massimi residuali di ogni antibiotico e xenobiotico in commercio, compresi i tossici come la diossina e i PCB.

    I croccantini sono pratici, veloci da somministrare, costano meno (non sempre) di una dieta fatta apposta per l'animale e poi non tutti possono permettersi di comperare quotidianamete del petto di pollo appositamente per il cane. Senza contare che in termini meramente economici sarebbe un DISASTRO alimentare i cani su larga scala con la carne destinata al consumo umano.

    Perchè ingegnarsi con frullati e diete improbabili?

    Ai frequentatori di answer la scelta... e comunque invito a diffidare di siti internet così "alternativi".

    Fonte/i: studente medicina veterinaria
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    io infatti gi do la cucina casalinga e le crocchette di alimentazione biologica (controllo gli ingredenti) la mattina...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Hai posto una bella domanda.

    io sto passando ai cibi naturali perché quasi tutte le grosse aziende finanziano la vivisezione.Ho usato per 5 anni i prodotti purina per i miei cuccioli ma adesso che ho saputo la realtà dei fatti

    non voglio contribuire a questo scempio.

    Fonte/i: allevatore amstaff
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Ciao!

    Io a dir la verità mi son fatta suggerire dal veterinario il cibo adatto ai miei cani!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Halo
    Lv 5
    1 decennio fa

    Bella domanda.

    Personalmente, io odio comprare le crocchette o i bocconcini industriali, perchè secondo me se c'è scritto Crocchette al pollo io non penso ci siano i pezzi di pollo che mangiamo noi, ma gli scarti di pollo.

    Io non mi fido mai di quello che è industrializzato per farlo diventare alimentazione del mio cane. Spesso io mi reco dal veterinario per consigli e aiuti sul mangime del mio angelo, è dal veterinairo mi fido perchè so che ciò che mi dà è solamente e puramente ottenuto da cibi sani, completi, che insomma soddisfino il fabbisogno energetico del mio cane.

    P.S. A mio parere, la spremuta d'arance appena raccolte sono il massimo della bontà e della salute!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.