promotion image of download ymail app
Promoted

Come si fanno a mettere gli effetti speciali nel video?

10 puntiiii urgenteeee :l

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Montare da soli un filmato amatoriale è facile e non costa nulla, basta utilizzare il programma incluso in Windows Xp.

    Le riprese amatoriali sono sempre state un vezzo dei padri di famiglia italiani. Riprendere i bambini impegnati a costruire un castello di sabbia, o la famiglia durante una scampagnata, così come gli immancabili compleanni, onomastici, prime comunioni e così via, è una tentazione troppo forte. Ora che gli strumenti di registrazione sono digitali, dopo la ripresa si aggiunge una fase altrettanto eccitante: la postproduzione, il montaggio.

    Farsi un "Blob" in casa, sovrapporre immagini, montare una colonna sonora non sono operazioni riservate ai professionisti. Oggi basta un programma gratuito come Movie Maker 2, incluso in Windows Xp. Questo software permette di tagliare e unire video, così come aggiungere effetti speciali. Se non avete Movie Maker 2 installato sul vostro computer, potrete scaricarlo gratuitamente da www.windowsupdate.com.

    1 Per avviare il programma, andate in Start/Tutti i programmi/ Accessori e selezionate Movie Maker. All'apertura, si presenta una schermata suddivisa in tre sezioni. A sinistra sono presenti tutte le operazioni che possono aiutarvi a creare i vostri video. Ognuna è accompagnata da un freccia verso il basso: se vi fate clic sopra, ogni sezione si espande, e mostra ulteriori opzioni. Per prima cosa, occorre importare uno o più video all'interno del programma (Importa video), e un file audio da utilizzare come colonna sonora (Importa audio o musica). Il riquadro centrale Raccolta mostra tutti gli spezzoni che avete già importato. A destra è possibile ottenere un'anteprima di un filmato selezionato.

    2 Per importare i filmati registrati con una videocamera analogica o digitale, dovete anzitutto connetterla al PC. Fate poi clic su "Acquisisci da periferica video". La procedura è automatica, dovete solamente decidere la qualità del video che verrà salvato sul vostro hard disk.

    3 La finestra di dialogo relativa alla configurazione del dispositivo audio/video mette a disposizione quattro possibili opzioni; Alto, Medio, Basso ed Altre. Microsoft raccomanda l'opzione Media. Così facendo si ottiene una risoluzione di 320x240 pixel a 15 fotogrammi al secondo. Ovviamente, maggiore è la risoluzione video e il numero di fotogrammi al secondo, più grande sarà la dimensione del file.

    4 Una volta che tutti i parametri della registrazione sono stati impostati in modo appropriato, potete avviare il video (con un clic sul pulsante Registra). Occorre anche configurare la videocamera. Il film viene proiettato in anteprima in una piccola finestra, sotto la quale vengono visualizzate due informazioni fondamentali; il tempo trascorso e la capacità rimanente del disco. Movie Maker salva i video nel formato Windows Media Video (WMV): questo permette di ridurre le dimensioni dei file.

    5 Una volta terminata la cattura del filmato, dovete fare clic su "Stop". Utilizzate la finestra dì dialogo per dare un nome al vostro video, e fate clic su "Salva". Se la finestra "Crea clip" è stata controllata tra una scena e l'altra, è possibile rilevare una pausa, e i clip sono visualizzati in sequenza nell'area Collezioni. Questi sono i vari spezzoni che costituiranno il vostro montaggio finale, e saranno etichettati come "Clipl", "Clip2" e via dicendo.

    6 Nella parte bassa dello schermo, trovate lo storyboard. Questo si presenta come una striscia di spezzoni video vuota: ciascuna cella può contenere una scena del vostro filmato. Per aggiungere uno spezzone, è sufficiente trascinarlo dalla Raccolta. Movie Maker lo inserirà nella prima cella vuota disponibile. Lo storyboard, quindi, risulta utile non solo per aggiungere spezzoni, ma anche per controllarne la sequenza e visualizzare il progetto nel suo insieme. j

    7 L'altro metodo di visualizzazione delle scene è la cosiddetta "Sequenza temporale" (in inglese "timeline"). Modalità più comoda rispetto alla precedente; permette di manipolare più facilmente il filmato, con tagli e aggiunte di transizioni. Per passare dalla modalità storyboard alla sequenza temporale, fate clic sul pulsante "Mostra sequenza temporale" che si trova sopra alle clip. In alternativa, potete fare clic su Visualizza/Storyboard o Sequenza temporale. Questa modalità, inoltre, mostra intuitivamente le durate dei filmati: la loro ampiezza è proporzionale alla durata.

    8 Aggiungete tutti gli spezzoni che volete allo storyboard. Se desiderate cancellare un clip dalla sequenza video, è sufficiente farci clic sopra con il tasto destro e scegliere "Elimina". Se volete cambiare la sequenza degli spezzoni, basta selezionare lo spezzone che intendete spostare e trascinarlo nella nuova posizione. Per avere un'idea del risultato finale, fate clic su Visualizza/Seleziona tutto, poi su "Play" (che si trova sotto la finestra di anteprima).

    9 Ora che sapete fare il montaggio di un film partendo da una serie di video creati con una videocamera, provate a inserirvi anche spezzoni o interi f

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    io uso cyberlink power director 7.0...è ottimo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Se usi window movie maker allora quelli di cui parli chiamano

    "effetti di transizione"

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ci sono tantissimi modi x farlo.....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.