Silvia
Lv 5
Silvia ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

I bambini sono piccoli "profeti"?

Come mai i bambini, pur conoscendo meno cose degli adulti. pur avendo fatto poche esperienze ed essendo privi di certe strutture mentali, riescono a vedere e sentire cose che a noi sfuggono, (o che neghiamo) e che poi si dimostrano essere effettivamente vere?

Come fanno talvolta a fotografare meglio di noi "l'anima" delle persone e delle situazioni mettendoci in guardia dalle delusioni?

Come fanno ad avere la percezione del concetto di Male pur non avendone avuta nessuna esperienza diretta?

Sono depositari di verità a noi ignote?

E in questo caso essa dove va a finire una volta diventati grandi?

O semplicemente l'intuizione è figlia dell'ingenuità?

Insomma dov'è finito il profeta che era in noi?

Le persone che hanno "sesto senso" sono in realtà poco cresciute?

Voi cosa ne pensate?

Buona giornata

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Se per "profeti" intendi che sono "la voce della verità", si.

    Sicuramente.

    Semplicemente perchè sono istintivi.

    Colgono l'essenza di un qualcosa o di un quacuno e non la elaborano come facciamo noi adulti.

    E se è pur vero che l'elaborazione fatta col nostro pensiero è propria di ogni essere intelligente (e ci mancherebbe che così non fosse...) bisogna tenere presente che essa passa attraverso una serie di 'esami' molto personalizzati.

    Nel senso che quando valutiamo attentamente una situazione o un qualcuno difficilmente riusciamo a farlo in valore assoluto.

    Relativizziamo il tutto in base a quelli che sono i parametri della nostra conoscenza, della nostra esperienza, del nostro modo di vedere le cose, di ciò che vorremmo che fosse, del nostro umore spesso mutabile dovuto alle difficoltà quotidiane, e tanti altri parametri che sono propri dell'essere adulto e che magari (perdona il gioco di parole) vanno ad adulterare ciò che abbiamo "visto e fotografato".

    Mentre per i bambini, scevri da tutti questi condizionamenti, è molto più semplice arrivare prima a cogliere le sfumature più sottili o gli aspetti nascosti più profondi anche, come scrivi tu, dell'"anima" di una persona.

    E potremmo riuscirci anche da adulti.

    E talvolta mi capita (forse perchè sono fondamentalmente istintivo).

    E credo che ciò avvenga proprio quando non soffochiamo il "bambino" che è in ognuno di noi... :)

    Buona giornata anche a te. ;)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    I bambini sono bellissimi!!! XD

    Nascono e sono totalmente liberi, senza tensioni o paure precostruite. Sono curiosi, ancora abbastanza vuoti (devono imparare) e slegati da tutto!

    Quindi percepiscono le cose diversamente da noi e spesso hanno quell'innocenza e sincerità che permette loro di capire meglio le cose o le persone che hanno intorno.

    Hanno meno schemi e quindi spesso ci stupiscono per l'acutezza (leggi 'libertà') del loro ragionamento.

    Si affidano all'istinto, all'intuizione, più di quanto non faccia un adulto cresciuto, che ha imparato a trattenersi, abituato a pensare sempre secondo gli stessi schemi (quelli più consolidati), legato a esperienze che gli fanno dedurre qualcosa.

    Ma gli adulti seguono ancora troppo la logica.

    Un bambino segue il suo intuito, è un esploratore del mondo.

    Ride quando sente qualcosa di piacevole e piange quando sente paura.

    Sono molto più avanti degli adulti! :D

    Peccato che invecchino così precocemente!!!! :-D

  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa

    Quando si è bambini è l'intuito e non la razionalità a guidarci, mentre quando cresciamo questo intuito viene sotterrato dalla razionalità, dalla logica ed il ragionamento calcolato, e questo fà che ci perdiamo nelle sfumature delle cose e non vediamo l'essenziale delle cose che i bimbi vedono , proprio perchè la loro mente è sgombra da certi meccanismi che la nostra mente adulta crea nel valutare cose esituazioni.

    Noi vediamo un bicchiere d'acqua e iniamo a pensare da dove viene se è liscia o gasata, se il bicchiere è pulito, se è fredda o a temperatura ambiente, e altre cose così, mentre i bimbi vedono un bicchiere d'acqua e pensano che è semplicemente è è buona da bere se hanno sete. Dico questo tanto per fare un'esempio stupido. I bimbi vanno dritti al punto. Noi invece divaghiamo sui vari aspetti delle cose e alla fine perdiamo di vista l'essenziale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.