vincit ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 1 decennio fa

i vapori del polistirolo bruciato sono altamente tossici?

ho un attretto per tagliare il polistirolo, il classico FILO CALDO però mi domando se i fumi scaturiti sono altamente tossici tanto da non usare piu questo metodo

5 risposte

Classificazione
  • Fre81
    Lv 7
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    la plastica bruciata in generale è tossica, quindi anche il polistirolo che è plastica (di quelle che si smaltiscono all'incirca dopo 1000 anni)

    lo è

    :(

  • 1 decennio fa

    Sarebbe buona norma non respirare direttamente i fumi prodotti dalla combustione di qualsiasi materiale.

    Ti consiglierei, mentre lavori, di tenere nelle vicinanze un ventilatore che possa disperdere i fumi (un aspiratore sarebbe l'ideale).

    Come è già stato scritto, la combustione del polistirolo genera essenzialmente ossido di carbonio, come per la combustione del legname.

    Lo stirene (il monomero da cui si ricava il polistirene espanso) viene fabbricato su scala industriale da oltre 60 anni ed è presente anche in natura;

    lo si può infatti trovare in numerosi alimenti, fra cui fragole, fagioli, noci, birra, vino, semi di caffè e cannella.

    Le ricerche volte a identificare i possibili effetti cancerogeni dello stirene negli esseri umani hanno dato esito NEGATIVO.

    Studi di recente pubblicazione eseguiti su 500 operatori esposti per motivi di lavoro allo stirene per un periodo di 45 anni NON hanno rilevato alcuna correlazione fra questo materiale e l'insorgenza di patologie cancerose.

    Le autorità governative europee e americane hanno stabilito che lo stirene non ha i requisiti per essere classificato "sostanza cancerogena", e infatti esso non compare nell'elenco della direttiva CEE sulle sostanze pericolose (Dangerous Substances Directive).

  • 1 decennio fa

    COMPORTAMENTO AL FUOCO

    Il polistirolo espanso ('EPS), quale composto di carbonio e idrogeno, è di sua natura un materiale combustibile. Esso inizia la sua decomposizione a circa 230-260°C, con emissione di vapori infiammabili, ma soltanto a 450-500°C si ha una accensione.

    Le normative distinguono il comportamento dei materiali combustibili con una opportuna classifica. L'EPS nudo si colloca generalmente nelle classi E oppure D e superiori se rivestito (secondo EN 13501-1).

    Nella combustione di polistirolo si formano gas di odore acre e, come gas tossici, essenzialmente ossido di carbonio, non diversamente dai materiali lignei presenti nella costruzione o nell'arredamento ma in proporzione molto più ridotta.

    La combustione dell'EPS non produce diossina che quindi non si ritrova nei fumi prodotti durante un incendio.

    Fonte/i: Estratto della scheda di sicurezza del polistirolo
  • AnCo
    Lv 5
    1 decennio fa

    Si sono tossici

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    SI RISCHI UN INTOSICAZIONE SE NE RESPIRI PIù DI 2 CM3 E IN QUESTO CASO PREPARATI...CHE MUORI

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.