promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Secolarizzazione??????

Ma mi/vi chiedo, sotto il profilo della morale quotidiana non sta andando tutto allo scatafascio???? Non si fermerà mai questa degenerazione dei costumi??

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    forse preferivi i costumi medievali, con le caste aristocratiche che avevano potere di vita o di morte sulle caste plebee, gli uomini ne avevano sulle donne e bambini, esisteva ed era benedetto lo schiavismo, analfabetismo al 99%, si crepava per un'influenza, c'erano esecuzioni sommarie, torture, si era re o governante per volere divino e non per volere del popolo, nn c'era la carta mondiale dei diritti dell'uomo. Però si pregava di più. Ma anche 50 anni fa c'erano costumi più "morali" come dici tu, ma con il delitto d'onore se ammazzavi la moglie prendevi tre mesi, come adesso se ammazzi il cane. però si pregava di più.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Cito da Wikipedia

    è quel fenomeno per il quale la società - nel suo complesso - non adotta più un comportamento sacrale, si allontana da schemi, usi e costumi tradizionali.

    Da cosa deduci che si tratti di male? lo sai vero che le tradizioni non sono sempre giuste?

    Non vorrei dire nulla: ma hai mai pensato che effettivamente il monopolio dell'etica e della moralità prescinde dal sacro e dalle tradizioni ma riguarda la sfera personale?

    Dopotutto Cristo stesso fece scalpore: praticamente si oppose ad alcune usanze e sconvolse letteralmente il modo di pensare di quel tempo..(per cui venne ritenuto scomodo).

    Se dici che le tradizioni sono sempre un bene, Cristo si trovava nel torto a sovvertire l'ordine delle cose.

    quoto Faherenait

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    A volte mi sembra di essere come alla fine dell'Impero Romano: la civiltà romana, opulenta, annoiata e dissoluta, venne fagocitata dalla pressione dei cosiddetti "barbari" che ambivano invece a una crescita e a un miglioramento di condizione, a spese ovviamente dei ricconi romani. I Romani ormai da generazioni erano abituati a vivere di rendita, non erano più i tempi in cui ogni uomo era un soldato, e ognuno badava solo al proprio privato, e al resto ci doveva pensare la società...come oggi, del resto!

    Ma la società siamo noi, no?

    E' un bene viziare i nostri figli prevenendo ogni loro desiderio senza che imparino che certe cose costano lavoro e fatica?

    Per me il nodo è questo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    La secolarizzazione non significa necessariamente perdita di valori.

    Poi ovviamente ci sono le eccezioni...(la nostra società)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Effetti collaterali della riduzione del bene e del male alle più funzionali e utilizzabili sensazioni di piacere e dispiacere.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.