Vaticano: la donna si è emancipata grazie alla lavatrice?

Più che la pillola, la lavatrice ha rappresentato una reale emancipazione della donna durante il XX secolo, afferma l' Osservatore Romano..

La liberalizzazione dell'aborto? La pillola? Un dibattito acceso, certamente, ma per il giornale del Papa la scelta è piuttosto chiara: nel giusto è "chi indica la lavatrice". A far pendere l'ago della bilancia del quotidiano vaticano verso il primato di questo elettrodomestico pesa probabilmente anche il fatto che ad inventarlo sia stato un religioso, per lo più tedesco. Un teologo di Ratisbona pose infatti le basi per la rivoluzione dei bucati. Si chiamava Jacob Christian Schaeffern e, nel 1767, tra uno studio dottrinale e l'altro, creò la prima rudimentale macchina per lavare, perfezionata poi a fine Ottocento nel modello a catino con la manovella girevole'.

Secondo voi la lavatrice ha avuto un ruolo decisivo per l' emancipazione della donna?

15 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Senza dubbio la lavatrice ha avuto un ruolo decisivo per l' emancipazione delle migliaia di ragazze rinchiuse nelle cosiddette "Case Magdalene", costrette a lavorare come schiave nelle lavanderie gestite dalla Chiesa Cattolica fino al 1984, in varie nazioni europee, compresa l' Italia:

    http://www.metaforum.it/archivio/2004/index1e67.ht...

    http://isole.ecn.org/filiarmonici/magdalene-italia...

    La misoginia alimentata dalla Chiesa Cattolica e dalle altre religioni profondamente maschiliste ha costretto e costringe milioni di donne a subire violenze fisiche e pesantissime discriminazioni in ogni ambito della società fin dall' antichità.

    L' ennesima riprova dello squallido concetto di sottomissione della donna è la scomunica ai medici e alla madre della bambina di 9 anni violentata per anni e messa incinta dal patrigno. Non una parola di condanna per il suo gesto, ma esclusiva colpevolizzazione dell' interruzione di gravidanza da parte della bimba.

    La donna trattata come una vacca da riproduzione; poco importa se è una bambina, poco importa se la gravidanza è frutto di violenza sessuale, poco importa della salute fisica e psichica della donna e poco importa se rischia di morire.

    Tanto, la donna è inferiore all' uomo. Destinata alla riproduzione o, tutto al più, a lavare i panni e a governare la casa, sottomessa al marito. Viva la lavatrice, vera protagonista dell' emancipazione femminile...

    P.S. - rifiuto categoricamente auguri o commenti da parte di coloro che hanno giustificato il comportamento del Vaticano nell' ennesima dimostrazione di maschilismo e ipocrisia:

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Av...

    http://www.corriere.it/esteri/09_marzo_06/brasile_...

    http://www.utopia.it/vox1/400antinomie1.htm

    Chiunque li approvi, li difenda o li giustifichi, si rende complice del loro operato.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    La lavatrice l'ha solo emancipata dal dover per forza lavare i panni a mano...

    Il diritto di voto, la pillola, le leggi sulla pari opportunità, l'apertura verso lavori che un tempo erano solo prerogativa maschile: queste sono le basi dell'emancipazione.

    La lavatrice è solo un elettrodomestico che fa risparmiare tempo a chi purtroppo è sempre comunque pieno di altri lavori.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Mi sento insultata..

    тฬเรтє๔

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    A emancipare la donna è stata prima la rivoluzione industriale e poi le guerre. La rivoluzione industrale le ha portate nelle fabbriche, fuori di casa e poi la guerra ha reso il loro lavoro essenziale.

    Come al solito l'Osservatore Romano si occupa solo di folklore.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Dimmi che è una battuta.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sinceramente, non penso che sia poi così rilevante... piuttosto, il diritto di voto per la donna è stata la cosa più importante di tutte.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Eccome, ha potuto iniziare a fare quello che facevano gli uomini, visto che le ha fatto risparmiare tempo durante la giornata.

    E poi, vuoi mettere l'artrosi che ti viene lavando sempre a mano? dolorosa!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    che voglia di infilarli nella lavatrice e fargli un bel lavaggio a 100 gradi!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Auguri a tutte le donne della sezione!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    le lotte fatte per i diritti hanno fatto si che sa giunti alla parità di diritti...io penso che tutto è cambiato grazie a chi si è fatto il c.ulo e non grazie a chi ha fatto il bucato

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.