Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

devo fare una ricerca sui ghiacciai ! do 10 punti al migliore!!! ...........?

nn abbiamo detto nnt sui ghiacciai ! xfavore nn copiate il link o copia incolla dal testo, ma scrivete un riassunto,,, nn copiato ! mi serve entro domaniiiiiiiiiiiiiiiiiii

fate una roba semplice ( molto semplice ) nn difficile ! e abbastanza corta ! tipo 1 pagina di testo scritto a mano nn di + ! se è di meno di una pagina va benissimo, ma nn trpp corto

2 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    io ti aiuto nel modo che posso...

    Un ghiacciaio è una grande massa di ghiaccio delle regioni montane e polari, adunata negli avvallamenti, formatasi dalle nevi sotto l' azione del gelo e scorrente lentissimamente verso il basso per gravità. I ghiacciai occupano circa il 10% delle terre emerse.

    Perché si cominci a formare un ghiacciaio, è necessario che la quantità di neve che cade e che si accumula nell'arco di un anno, superi la quantità di quella che viene persa per fusione o sublimazione (cioè passando direttamente dallo stato solido a quello gassoso) cioè vi sia un effettivo accumulo perenne nell'intero anno. Questo avviene nelle zone polari e di alta montagna, dove la temperatura rimane bassa tutto l' anno e le precipitazioni nevose sono abbondanti. La neve si accumula nel tempo al di sopra di una quota detta Limite delle nevi permanenti; a quote più basse generalmente tutta la neve si scioglie nel corso dell'anno. Il limite delle nevi perenni dipende sia dalla temperatura che dall'intensità delle precipitazioni nevose. All'equatore è di circa 4.500 m., mentre verso i poli si abbassa fino al livello del mare; sulle Alpi esso varia tra i 3.100 m. della Valle d' Aosta, dove le precipitazioni sono più scarse, e i 2.500 m. del Friuli, dove invece sono più abbondanti.

    va bene? Non so, se è una pagina o di più...

    Comunque questo è quello che sn riuscita a fare.

    ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Ghiacciaio Deposito di ghiaccio che si forma in alta montagna o alle alte latitudini, per accumulo e successiva ricristallizzazione della neve. La formazione e il mantenimento di un ghiacciaio sono possibili là dove la quantità di neve che cade nella stagione fredda è maggiore di quella che fonde nella stagione calda: questo significa che alle alte latitudini (cioè in prossimità dei poli), il limite delle nevi perenni può coincidere con il livello del mare, mentre alle latitudini medie e basse si trova a quote molto più elevate, variabili da zona a zona.

    A seconda che la quantità di neve accumulata sia maggiore, uguale o minore di quella persa nell’arco dell’anno, il ghiacciaio avanza, rimane stazionario oppure regredisce. Il riscaldamento globale da cui il pianeta pare interessato negli ultimi tempi è all’origine del fatto che la maggior parte dei ghiacciai di tutto il mondo sia attualmente in fase accentuatamente regressiva. In passato, il pianeta ha conosciuto periodi di clima particolarmente rigido, in cui è stata favorita la formazione di ghiacciai su zone estese delle terre emerse; questi periodi prendono il nome di glaciazioni. In sezione trasversale i ghiacciai hanno tutti la stessa struttura. La loro superficie è ricoperta da un manto di neve fresca di densità molto bassa, non superiore a 0,1; al di sotto del manto si incontra uno strato in cui la neve ha una forma granulare, di densità pari a circa 0,3; segue lo strato di neve perenne, ghiacciata e granulosa, che raggiunge una densità di 0,5, al di sotto del quale si ha ghiaccio vivo, trasparente, che può raggiungere una densità di 0,7 - 0,8; questo ghiaccio è a contatto con il substrato roccioso, e su di esso scorre lentamente.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.