Da cosa è determinato il range di giri a cui si attiva il turbo ?

Ho sentito dire che si attiva al range di coppia massima...è la verità?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il turbocompressore comincia a lavorare utilmente allorchè il motore produce una quantità sufficiente di gas di scarico: Infatti la sezione motrice, ossia la turbina a gas di scarico, sfrutta l'espansione di quei gas per produrre il lavoro che serve a pompare l'aria (effettuato dalla sezione compressore) nel collettore di aspirazione. Quindi, maggiore è il contenuto energetico dei gas di scarico, maggiore è la quantità di aria che viene inviata alle camere di combustione (attraverso lo scambiatore di calore od "intercooler" che provvede a raffreddare tale aria per aumentarne la densità e quindi il contenuto di ossigeno). Quindi, l'attivazione del turbocompressore è un qualcosa di progressivo e non di istantaneo, e non "attende" per così dire il punto di massimo della curva di coppia per avvenire, ma semmai è proprio l' influsso benefico del turbocompressore ad innalzare sia il valore assoluto sia il regime al quale la coppia è ancora vigorosa nei motori a ciclo Diesel (noti per essere "corti di fiato" al salire dei giri, inquanto la combustione richiede un tempo dato per avvenire, e, all'accorciarsi del tempo peggiora l'erogazione della coppia: la maggiore carica di comburente e soprattutto la turbolenza indotta dalla presenza del compressore migliorano la velocità di propagazione della combustione, comprimendone i tempi e migliorando le doti d'allungo), ed amplificando vieppiù tale effetto nei motori a ciclo Otto, laddove la maggior quantità di aria permette un enorme aumento della carica carburante (ovviamente nei sistemi ad iniezione), permettendo così al motore sovralimentato di sviluppare una coppia impensabile in alimentazione atmosferica: si può dire quindi che la presenza del turbo aumenta i valori di coppia massima di un motore, rispetto ai valori che lui potrebbe raggiungere in regime atmosferico.

  • 1 decennio fa

    il turbocompressore di un motore a combustione interna è attivato dai gas di scarico del motore che uscendo ad alta velocità, colpiscono una girante (tipo un ventilatore...), che è collegata assialmente con un altra girante che aspira aria e la immette in pressione nel collettore di aspirazione e quindi nei cilindri...spiegato MOLTO SEMPLICEMENTE il funzionamento di un turbo....il range di giri a cui si attiva il turbo, (ma non è che si attiva all'improvviso) quello che intendi tu è il momento in cui sviluppa la massima pressione consentita dalla wastegate...che dipende dal numero di giri del motore che aumentando, e di conseguenza aumentando le combustioni, genera una maggiore quantità di gas combusti che vanno a colpire la girante di cui prima, nel turbo...la coppia è un altro parametro di un motore che è legato con l'"attivazione" del turbo, ma non in quello che hai sentito tu...

    comunque è un argomento piuttosto complicato da spiegare in poche righe, soprattutto se non si conoscono i principi di funzionamento di un motore a combustione interna...

  • 1 decennio fa

    spesso. per essere breve il turbo entra in funzione a circa 2000 giri nei diesel e 4-5000 nei benzina; il numero di giri al quale inizia a spingere e la maniera (progressivo o "di botto") dipende dal settaggio motore (confortevole nel primo caso, sportivo nel secondo). un motore automobilistico spinge bene dal regime di coppia massima a quello di potenza massima: in questo range funziona il turbo che incrementa la potenza

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.