Anonimo
Anonimo ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 1 decennio fa

Animali domestici in casa: un aiuto o un pericolo per i bambini piccoli?

LA presenza di un animale domestico in casa (ovviamente sano, pulito, vaccinato e sverminato) espone i bimbi a maggiori rischi di malattie/infezioni o piuttosto favorisce il rafforzamento del suo sistema immunitario?

Quali le giuste misure igieniche da tenere? Quali gli eccessi?

Mi riferisco, per esempio, alla pulizia dei pavimenti, alla presenza dei peli sui divani etc...

Aggiornamento:

Nel dettaglio, io ho un gatto.

Ma mi riferisco agli animali in generale, da un punto di vista medico, scientifico, sanitario.

6 risposte

Classificazione
  • Miri81
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Da un punto di vista medico-scientifico un animale in casa non può fare che bene.

    Io non sono un medico ma ho letto spesse volte articoli scientifici che imputavano la maggiore debolezza del nostro sistema immunitaro e la maggiore incidenza di allergie al fatto che l'uomo abbia perso il contatto con la natura.

    Le giuste misure igieniche sono quelle del buon senso. Dei peli sui divani possono essere antiestetici, ma di certo non fanno male.

    Il pavimento va pulito con regolarità ma se non si sporca particolarmente non serve farlo ogni due ore.

    L'animale va controllato (se si gratta potrebbe avere le pulci, bisogna controllare che non abbia zecche, va sverminato...) ma non serve portarlo alla toletta tutte le settimane!!!

    Per quanto riguarda rischi più "fisici"... è chiaro che sta al padrone controllare l'animale. D'altro canto, se un bambino tira la coda al gatto e il gatto lo graffia non può fargli che bene (al bambino intendo) perchè così impara il rispetto per gli animali.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao, innanzitutto in casa tutto può essere o no un pericolo per i bambini (spesso anche per i grandi!), sta ai genitori essere vigili e attenti.

    Dal'espressione peli sui divani credo tu ti riferisca ad un gatto o cane.

    Bene, sia i cani che i gatti sono ottimi animali da compagnia, anche se io preferisco i cani.

    Il gatto vede chiunque come un suo simile, non come padrone e perciò è più difficile da tenere sotto gerarchia, ma in compenso è più autonomo e richiede meno attenzione (sempre da non lasciare solo con un bimbo, per esempio, di pochi mesi o con meno di 3 anni).

    Il cane è più "maldestro" del gatto, ma si può meglio adattare alle abitudini di casa. Se si tratta di un appartamento sconsiglio un cane di grossa taglia (superiore ai 40 kg) perchè sarebbe difficile tenere la casa pulita e ....intera!!! Se si ha un giardino la cosa cambia. Inolte il cane può vedere il bambino come un altro cane di casa e perciò può sentiri con lui in competizione: ecco perchè potrebbe fargli del male, non con l'intenzione di fare qualcosa di male! Ecco perchè un genitore deve essere sempre presente!

    Per il discorso malattie non è il caso di preoccuparsi: se il cane è vaccinato e tenuto per bene non è un problema. Ovvio che però il cane o gatto che sia non deve frequentare letti, divani e varie che possono ospitare acari e altri patogeni causanti allergie. Se si seguono queste poche regole un animale domestico può solo portare gioia nella casa che lo ospita!!! Ciao, spero di esserti stato di aiuto.

    AgLo

    Fonte/i: Esperienza personale
  • 1 decennio fa

    un gatto (che è uno de\gli animali più puliti) non è pericoloso per i bambini dato che se è ben pulito come dici non porta malattie o robe simili. Anzi, credo sia utile che un bambino stia a contatto con un animale fin da piccolo...

  • 1 decennio fa

    ti parlo personalmente in quanto vivendo in appartamento con un gatto persiano puoi immaginare i peli che volano a destra e a manca nonostante venga pettinato spesso.

    I pavimenti vanno puliti ogni giorno perchè lasciano segni con le zampine, perdono a volte la bava e sporcano con il cibo.

    Se hai un bimbo piccolo dipende da che età ha. Certo è che avere un animale per casa con un bimbo il rischio è che gli tiri la coda, gli infili le dita negli occhi come spesso capita e l'animale se pur domestico è ovvio si ribelli.

    Se hai un giardino è preferibile così l'animale gioca all'esterno ma attenzione che non prenda zecche o simili da altri animali.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 anni fa

    Mi hanno consigliato un programma molto efficace per addestrare con successo il proprio cane http://CorsoAddestramentoCani.latis.info/?ZL73

    Per quanto coccolone e adorabile sia, il vostro cucciolo non nasce già beneducato. Certo, il suo allevatore potrebbe avergli già insegnato le basi riguardo alla gestione dei suoi "bisognini", ma farlo diventare un cane che si comporta bene in tutto e per tutto sta interamente a voi.

  • dipende che cosa prendi se un rotvailer non è che sia molto sicuro...

    evita i criceti , porcellini d'india, conosgli ecc che portano malattie

    prendi o un gattino o un cagnolino piccolino... se sta in casa ed è vacinato non dovrebbe essere pericoloso

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.