dadi ha chiesto in Matematica e scienzeBiologia · 1 decennio fa

Domande di Biologia... pleaseeee?

Mi aiutate con queste domande di biologia??? Please...

1. Quali sono le equazioni riassuntive dei processi di fotosintesi e respirazione aerobica?

2. Come funziona un enzima?

3. Che cosa avviene durante una reazione di ossido-riduzione?

4. Che cosa sono le piante C4?

5. In che cosa consiste il processo di fermentazione?

6. Quale struttura hanno i mitocondri e i cloroplasti?

7. Quali sono i prodotti finali della glicolisi?

8. Che cosa s'intende per fotofosforilazione?

9. Qual è il principale evento che caratterizza il ciclo di Calvin?

10. Qual è la struttura dell'ATP e come svolge la sua funzione?

Grazie in anticipo...

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    2- Un enzima accelera unicamente le velocità delle reazioni chimiche,Come tutti i catalizzatori, anche gli enzimi permettono una riduzione dell'energia di attivazione di una reazione.

    In ogni caso, la differenza principale degli enzimi dagli altri catalizzatori chimici è la loro estrema specificità di substrato. Essi infatti sono in grado di catalizzare solo una reazione o pochissime reazioni simili.

    3- Un'ossidazione o una riduzione propriamente detta concerne cambiamento nel numero di ossidazione. Perciò, si può definire meglio un'ossidazione come un incremento del numero di ossidazione e, viceversa, una riduzione come una diminuzione del numero di ossidazione. In pratica il trasferimento degli elettroni causa sempre una modifica al numero di ossidazione, ma ci sono anche molte reazioni classificate come redox che non presentano un trasferimento di elettroni, come quelle che riguardano i legami covalenti.

    4- Si definiscono piante C4 alcune specie di piante dei climi aridi, come ad esempio il Mais e il Sorgo, che usufruiscono di una via differente per la fissazione della CO2.

    Queste piante hanno sviluppato una via alternativa al ciclo di Calvin, organizzata sulla presenza di due tipi di cloroplasti funzionalmente e morfologicamente diversi. La fotosintesi C4 è perciò, insieme alla fotosintesi CAM, un adattamento adottato da alcune specie piante, viventi in climi aridi, per risparmiare acqua nella fase di fissazione del carbonio.

    5- La fermentazione è un processo ossidativo anaerobico svolto da numerosi organismi a carico di carboidrati per la produzione di energia.

    6- Il mitocondrio, isolato dalla struttura cellulare che lo circonda, assume una forma che ricorda quella di un salsicciotto ed è lungo 1-4 μm ed ha un diametro di 0,2-1 μm.

    È delimitato da una doppia membrana: quella esterna permette il passaggio di piccole molecole, quella interna è selettivamente permeabile e ripiegata in estroflessioni chiamate creste mitocondriali che ne aumentano la superficie.

    Le due membrane identificano due differenti regioni: lo spazio intermembrana, quello delimitato dalla membrana esterna e quella interna, e la matrice, circoscritto dalla membrana interna.

    I cloroplasti si presentano generalmente come dischi piatti del diametro di 2-10 micrometri e spessi circa 1 micrometro. Il cloroplasto è delimitato da due membrane; la membrana esterna è permeabile per la maggior parte delle molecole, mentre quella interna è decisamente più selettiva ed è attraversata da proteine di trasporto specifiche. I due doppi strati lipidici sono separati da uno spazio intermembrana.

    Il fluido interno al cloroplasto è chiamato stroma: esso contiene molti enzimi coinvolti nel metabolismo dell’organulo, il DNA circolare e i ribosomi. I ribosomi del cloroplasto sono del tutto simili a quelli presenti nei batteri. La presenza di un genoma e dei ribosomi consentono all’organello di sintetizzare alcune delle proteine che gli sono necessarie, ma non tutte: molte proteine del cloroplasto sono codificate da geni presenti nel nucleo della cellula, tradotte nel citoplasma e poi indirizzate al cloroplasto.

    All’interno dello stroma si trovano le membrane tilacoidali o tilacoidi, dove avvengono le prime fasi della fotosintesi. Le membrane tilacoidali si distinguono in membrane granali, impacchettate tra loro, e membrane stromatiche, in contatto con lo stroma. Lo spazio interno ai tilacoidi si chiama lumen.

    7- La produzione finale del piruvato è necessaria per il ciclo di Krebs (detto anche ciclo degli acidi tricarbossilici), dove vengono prodotti i coenzimi ridotti (NAD ridotto e FAD ridotto) che, riossidandosi nella catena respiratoria, produrranno molecole di ATP.

    Il guadagno complessivo della glicolisi risulta essere, pertanto, di due molecole di ATP e due di NADH, come indica la già citata reazione complessiva:

    Glucosio + 2 NAD+ + 2 ADP + 2 Pi → 2 NADH + 2 piruvato + 2 ATP + 2 H2O + 2 H+

    8- La fotofosforilazione è la produzione di ATP che sfrutta l'energia della luce solare.

    Nella fotofosforilazione l'energia luminosa è usata per creare un gradiente energetico che va da un donatore ad alta energia verso un accettore a bassa energia. Come in una diga poi gli elettroni si muovono spontaneamente dal primo al secondo attraverso una catena di trasporto degli elettroni e il loro moto è sfruttato per la produzione di ATP.

    9- Più in particolare, il processo fissa una molecola di carbonio proveniente da una molecola di anidride carbonica gassosa su una molecola a 5 atomi di carboni, il ribulosio bifosfato, grazie ad un enzima chiamato rubisco (ribulosio di-fosfato carbossilasi); una serie di reazioni che coinvolgono idrogeni già disponibili nel NADPH2 e provenienti dalla fotolisi dell'acqua permettono la sintesi del saccarosio, dalla cui scissione si ricavano glucosio e fruttosio.

    10- L'adenosina trifosfato (o ATP) è un ribonucleotide trifosfato formato da una base azotata, cioè l'adenina, dal ribosio, che è uno

  • 1 decennio fa

    1) 6 CO2 + 12 H2O + luce → C6H12O6 + 6 O2 + 6 H2O

    C6H12O6 + 6O2 → 6CO2 + 6H2O + 38 molecole di ATP.

    2) un enzima ha la funzione di essere un catalizzatore biologico, ovvero accelera determinate reazioni per raggiungere più in fretta l'equilibrio termodinamico. L'attività dell'enzima consiste nell'interazione tra il substrato e il sito attivo, formando un complesso.Dopo la reazione, l'enzima non viene trasformato in quanto rimane invariato.

    6) il cloroplasto e il mitocondrio sono degli organuli che hanno un proprio DNA , indipendente da quello della cellula , che vennero scoperti da Margulis durante una ricerca legata alle origini della vita sulla terra. Il mitocondrio ha la forma di una nocciolina americana che contiene degli enzimi respiratori in quanto è addetto proprio a questa funzione. E' costituito da due membrane, una esterna e una interna (che si estende a forme le creste mitocondriali). Il cloroplasto invece si trova nelle cellule vegetali e in esso avvengono le reazioni di fotosintesi l’energia luminosa viene catturata dai pigmenti di clorofilla e viene trasformata in energia chimica (ATP e NADPH).

    Anch'esso è formato da due membrane: la membrana esterna è permeabile per la maggior parte delle molecole, mentre quella interna è decisamente più selettiva. Illiquido interno al cloroplasto è chiamato stroma e contiene molti enzimi coinvolti nel metabolismo dell’organulo, il DNA circolare e i ribosomi.

  • 1 decennio fa

    mamma mia

  • 1 decennio fa

    ma dai.........addirittura usare answer x queste cose..........che scandalo......

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.