Accumulatore di energia elettrica...mi potreste aiutare?

Ciao a tutti.

Siccome ho una casa senza allaccio elettrico e tale allaccio i miei neppure lo vogliono fare perchè non ci vanno mai in questa casa, sto cercando un modo per procurarmi corrente visto che ho trovato degli affittuari ed il profitto mi andrebbe tutto a me, per mia fortuna.

Ho escluso il gruppo elettrogeno, troppo rumore e consumo e poca praticità e tutto a discapito degli affittuari.

Pannelli solari...investimento troppo grosso e rischiare molto probabilmente anche di non rientrare nel fabbisogno elettrico degli affittuari visto che sono una famiglia di 4 persone.

Sono arrivato a questa conclusione: un accumulatore di energia, che dia l'energia elettrica 230 V e 50-60 Hz, come a casa insomma.

Pensato a questo, io vorrei mettere un accumulatore molto grande di capienza, del tipo 3, 4 o anche 5mila kw così da non pensarci più per un bel po di tempo visto che la casa è anche lontana da me e questi affittuario ci restano molto tempo..ma il fatto è che io non ho molto tempo per risolvere questa cosa.

Ho sentito parlare di supercondensatori, accumulatori ed altri nomi strani.

Cosa mi dite a riguardo? E' fattibile? Quali sono i difetti?

E poi, per "riempirlo" di energia, dovrei andare all'enel?

Grazie anticipatamente

Aggiornamento:

Accidenti...pensavo che un accumulatore di energia costasse di meno...2 mila euro per uno da 30 kw...pensa io che ne ho chiesto uno da 5 MW..

Ok, allora devo riuscire a fare o l'allaccio o un gruppo elettrogeno bello silenziato e pratico.

Per il gruppo elettrogeno...diciamo da 3 kw, se la corrente chiesta è esempio 200 watt in casa, il motore consuma pochissimo a differenza se la richiesta è pienamente a 3 kw o non cambia quasi nulla?

E poi è facile associargli un interruttore per accenderlo da casa mentre lui è situato esempio ad una decina di metri?

Benzina o diesel?..(anche per la sicurezza...benzina è più un liquido preoccupante)

Grazie mille attendo una vostra risposta.

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    un normale UPS da 3 kVA con pochi minuti di autonomia costa 1500-2000 euro

    e poi lo devi caricare, quindi ti serve un generatore, ossia escludendo la rete, pannelli fotovoltaici o generatore eolico

    per averlo di autonomia sufficiente ci vuole un tir di accumulatori e poi devi tenerli in carica ore e con potenza sufficiente

    quindi è fattibile solo in teoria ma a costi insensati e sarebbe molto meglio avere il rumore del generatore rispetto al disagio di andare a continuamente a caricare le batterie "all'ENEL", non fai prima far arrivare l'enel da te?

    gli affittuari credi che vengano in una casa senza corrente?

    e poi non costa meno fare l'allaccio rispetto a tutto sta complicazione ? tanto i soldi li dovresti spendere comunque per il generatore, se ti pagano l'affitto puoi coprire le spese no?

    quindi o rete o generatore, e la prima è sicuramente più affidabile e meno rognosa da gestire e meno costosa (carburante, manutenzione, ecc)

    lascia perdere i pannelli, senza rete non conviene, devi avere gli accumulatori e aumenta il costo complessivo e comunque non sai se quando ti serve hai la corrente

    ADD

    come hai intuito, se il carico è nullo il generatore va al minimo e il consumo è + basso,

    per un monocilidnirco diesel sui 250-280 cc i consumi si aggirano sui 0,7 litri ora a vuoto e 1,2 l/ora a pieno carico

    automaticamente "accelera" per fronteggiare il carico

    visto l'uso che devi farne (non di emergenza ma praticamente sempre acceso quando la casa è abitata) io andrei sul diesel, che è anche meno rischioso per l'incendio

    da 3 kW monofase te la cavi con 1000 euro, forse meno, ma dipende dalla qualità dell'aggeggio

    xchè ad esempio devi tenere conto non solo della potenza nominale ma anche di quanto regge come picco, dell'autonomia del serbatoio ecc

    anche se io resto dell'idea che la rete sia più comoda e meno costosa, a 0,7 litri ora sono quasi 17 litri al giorno.....allora che fai lo spegni e lo riaccendi ogni volta? si può fare ma ogni volta che vuoi accendere qualcosa prima fai partire il generatore? diventa un casino e lo rovini in fretta

  • Anonimo
    6 anni fa

    Per chiarire i tuoi dubbi ti consiglio di andare su Amazon.it a questo link http://amzn.to/1sTDWlu dove trovi una ampia scelta di tagliaerba.

    Li potrai leggere tutte le caratteristiche dei vari modelli e i commenti di chi li ha gia' acquistati. In questo modo potrai farti una idea piu' precisa su questi prodotti e scegliere eventualmente quello che fa al caso tuo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    tanto per essere precisini (spero che mi perdonerai) dire 5 mila KW equivale a dire 5 MW (mega watt), visto che già il k moltiplica per 1000, a parte questo le cose sono poche se non hai un fiume nelle vicinante a cui puoi istallare una turbina o u generatore eolico, a mio avviso i pannelli sono l'unica soluzione, certo costano u po' ma sono fatti apposta per i posti isolati, penso che gli accumulatori di cui parli sono le batterie che ok ti forniscono energia co un inverter ( aggeggio che ti trasforma la corrente della batteria 12V continua in corrente di rete 220V in alternata) ma vanno pur sempre ricaricate.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.