Julio ha chiesto in Scuola ed educazioneInsegnamento · 1 decennio fa

chi mi può aiutare???domani ho compito di italiano!!!!?

mi dovreste dire a parole vostre il ROMANTICISMO!

DESCRIVENDOMI IN CHE EPOCA ERA DOVE E SORTO IL LORO PENSIERO GLI AUTORI PRINCIPALI!OK?

AL + BRAVO GLI DO LA MIGLIOR RXP=)

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il Romanticismo è stato un movimento artistico, culturale e letterario sviluppatosi in Germania al termine del XVIII secolo e poi diffusosi in tutta Europa.

    Il termine "romanticismo" viene dall'inglese, romantic che rappresentava in modo dispregiativo i romanzi cavallereschi,a seguito del declino dell'Illuminismo cioè alla razionalità e al culto della bellezza classica, il Romanticismo contrappone la spiritualità, l’emotività, la fantasia, l’immaginazione, e soprattutto l’affermazione dei caratteri individuali d’ogni artista.

    Il romanticismo riconosce la continuità tra arte e vita, e vede quindi l'artista impegnato nelle lotte nazionali: l'artista romantico vive intensamente tutte le vicende della sua epoca, anche quelle politiche.

    In Italia, i primi segni di sensibilità romantica emersero già in Vittorio Alfieri e Ugo Foscolo(fede nel culto delle umane illusioni ). Si assume però come anno di nascita del romanticismo il 1816, anno di pubblicazione sulla rivista milanese “Biblioteca italiana” dell’articolo intitolato Sulla maniera e l’utilità delle traduzioni scritto da Madame de Staël nel quale esortava gli scrittori italiani a una maggiore apertura verso le letterature delle altre nazioni europee.

    Il rifiuto della mitologia è uno dei temi centrali della Lettera sul romanticismo (1823) di Alessandro Manzoni(fede cristiana), per il quale la letteratura doveva avere come soggetto il “vero”, frutto di una sintesi tra valori morali, veridicità storica e accuratezza espressiva. A questi stessi principi, che sono alla base della concezione manzoniana del romanzo storico, si ispirò la composizione dei Promessi sposi (1827, 1840-1842), una delle opere fondamentali del romanticismo italiano.

    Su un altro versante si collocò la ricerca espressiva di Giacomo Leopardi(contemplazione idilliaca della natura), che produsse risultati di straordinario rilievo nella lirica europea.

    NB:Le forme più importanti della produzione letteraria del Romanticismo sono due: la lirica e il romanzo storico.

    -La lirica ha tra i suoi temi principali il dolore, il mistero della vita, l'amore, la morte, la natura e la patria.(Ne sono esponenti in Italia Foscolo e Leopardi).

    -Il romanzo storico rivaluta la storia e rappresenta aspetti e problemi della società, con particolare attenzione per le classi sociali più umili.

    Il poeta integra la storia immaginando gli stati d'animo e le emozioni della gente comune.Alessandro Manzoni reagisce alla consapevolezza del dolore che sempre accompagna la vita dell'uomo con una profonda fede religiosa che si concretizza nella dottrina della Divina Provvidenza.

    temi fondamentali:

    Una delle tendenze fondamentali del movimento è inoltre l’esotismo, che consiste nel vagheggiare luoghi sconosciuti e lontani, resi seducenti proprio dalla loro distanza e diversità; i luoghi mitici dell’immaginario romantico divengono l’Oriente lussurioso, le Americhe ancora poco conosciute e i mari del Sud. L’esotismo può essere non solo spaziale ma anche temporale: molte sono le opere romantiche che si trasferiscono idealmente in altre epoche e culture, scegliendo come mete più ambite il Medio Evo cavalleresco e la Grecia antica.

    Aspirazione prediletta dal Romanticismo è il mito dell’infanzia: il mondo infantile è un paradiso perduto di innocenza e purezza in cui il rapporto con le cose è fresco e immediato, e caratterizzato da un benefico senso di meraviglia e stupore. Affine al mito dell’infanzia è quello del primitivo, inteso come deposito di autenticità e spontaneità contro la contaminazione e malizia della civiltà moderna.

    -Nel campo politico si esaltano la nazione e il popolo che raccoglie in sé come bene comune la cultura, le tradizioni, le credenze.

    -Nei confronti della storia i romantici rivalutano il periodo considerato più oscuro e drammatico, il Medioevo, come l'epoca in cui nascono i comuni, gli stati nazionali e le lingue così dette "romanze" o neolatine, tuttora parlate in Europa.

    -Il Romanticismo eredita dall'Illuminismo il concetto di libertà, d'indipendenza e di sovranità popolare.

    Questi ideali spingono i romantici a partecipare a moti insurrezionali per ottenere la Costituzione e l'indipendenza nei loro paesi.

    PS:spero di esserti stata utile :-)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.