Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoLegge ed etica · 1 decennio fa

Quanto è grave il reato di spacciare medicinali "falsi"?

La scorsa settimana sono andata dalla Guardia di Finanza a segnalare uno pseudo-guaritore che abusava della professione medica. Oggi la guardia di finanza mi ha chiamato dicendo di aver scoperto che nel suo studio tiene delle scatole di medicinali, però solo scatole perchè all'interno ci sono delle pillole strane fatte da lui. A parte il fatto che dovrò andare di nuovo da loro per chiarire alcune cose, secondo voi quanto è grave questo reato? Riusciremo a far sì che smetta di esercitare la sua attività di ciarlatano ed ingannare la gente?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    In riferimento al quesito proposto, ti informo che l' improvvisato medico, esercitando la professione non avendone la qualifica e l' abilitazione, commette senz'altro il reato di cui all'articolo 348 del codice penale che punisce chiunque eserciti abusivamente una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato.

    E' all'esame del parlamento una proposta di aumento della pena edittale per questo specifico reato.

    Attualmente la pena prevista perl' esercizioo abusivo della professione è di fino a sei mesi di reclusione e da 105 a 516 euro di multa.

    E' da sottolineare che tale reato è perseguibiled' ufficioo, di conseguenza non è richiesta la querela ad opera della parte.

    Oltre a tale violazione, il presunto medico commette il reato di cui all'art. 445 codice penale che punisce chiunque esercitando, anche abusivamente il commercio di sostanze medicinali, le somministra in specie, in qualità e quantità non corrispondenti alle ordinazioni mediche, o diversa da quella dichiarata o pattuita. Inoltre, commette certamente anche il reato di truffa di cui all'articolo 640 codice penale. E' auspicabile un maggior intervento da parte delle forze dell'ordine al fine di eliminare dalla circolazione certi soggetti nocivi per la comunità.

    Spero si esserti stato di aiuto.

    Ciao.

    Fonte/i: Prof. Avv.
  • Esatto, lo spaccio/detenzione e quant'altro di sostanze psicotrope è considerato come lo spaccio/detenzione e deroghe, di droga previsto peraltro dal DPR 309/90.

    Quindi, per i summenzionati motivi la pena è della RECLUSIONE DA 6 – 20 ANNI

    MULTA DA 26.000€ A 260.000€

    OBBLIGO DI DIMORA, DIVIETO DI ALLONTANAMENTO DAL COMUNE DI RESIDENZA

    - SE ORGANIZZATA DA 3 O PIU PERSONE PENA NON INFERIORE AD ANNI 20

    - CHI PARTECIPA IN ASSOCIAZIONE PENA DA ANNI 10

    - SE VENGONO MESSE A DISPOSIZIONI ARMI PENA NON INFERIORE AD ANNI 24 O 12 ANNI (ANCHE SOLO DEPOSITO)

    AGGRAVANTI:

    SOSTANZE CONSEGNATE A MINORI

    SE LA PERSONA È ARMATA

    SE LE SOSTANZE SONO ADULTERATE

    SE L’OFFERTA È STATA FATTA IN PROSSIMITA’ DI SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO E ISTITUZIONI PUBBLICHE. E’ PUNITA L’ISTIGAZIONE.

    Fonte/i: Spero di essere stato utile e chiaro. Resto a disposizione. Saluti Avv.A.M.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.