Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Apocalisse 9:1 e 20:1. La chiave è la stessa o sono due copie differenti date a due persone diverse?

APOCALISSE VERSIONE CEI

9:1 - Il quinto angelo suonò la tromba e vidi un astro caduto dal cielo sulla terra. Gli fu data la chiave del pozzo dell'Abisso;

20:1 - Vidi poi un angelo che scendeva dal cielo con la chiave dell'Abisso e una gran catena in mano.

Ed inoltre: perchè la CEI traduce sempre la parola greca Astera con Stella tranne in Apocalisse 9:1 nel quale traduce astro? Per rendere il suono più aspro,concordarlo con le parole perdizione e sterminatore che sembrano avere così un'accezione negativa quando invece si riferiscono alla distruzione del male?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao Ganesha,

    mi sembra che Einstein ti abbia risposto in maniera esaudiente.

    In Rivelazione 9:1-11 è presentata la visione di una “stella” caduta dal cielo a cui viene data “la chiave della fossa dell’abisso” e che apre tale fossa facendone uscire uno sciame di locuste, il cui re è “l’angelo dell’abisso”.

    Dato che in Romani 10:6, 7 l’abisso evidentemente include l’Ades (pur non essendo limitato all’Ades), ne consegue che “la chiave della fossa dell’abisso” include le “chiavi della morte e dell’Ades” possedute dal risuscitato Gesù Cristo, com’è dichiarato in Rivelazione 1:18.

    Queste “chiavi” simboleggiano indubbiamente l’autorità di Gesù di liberare le persone da uno stato di restrizione che nessuno può modificare se non Dio o il suo rappresentante autorizzato.

    Le “chiavi” includono perciò l’autorità che Gesù ha di risuscitare letteralmente le persone, liberandole dalla prigionia della tomba, e anche di liberarle da uno stato di morte simbolica. (Gv 5:24-29). L’ultima menzione della “chiave dell’abisso” è in Rivelazione 20:1-7, dove la visione mostra un angelo in possesso di tale chiave che scaglia Satana nell’abisso, chiudendo e sigillando questo su di lui per mille anni.

    Questo arcangelo, che ha espulso Satana dal cielo, che ha giudicato Babilonia la Grande e che ha tolto di mezzo “i re della terra e i loro eserciti” ad Armaghedon, non si farebbe certo da parte lasciando a un angelo di grado inferiore il compito di assestare a Satana il colpo finale. (Rivelazione 12:7-9; 18:1, 2; 19:11-21).

    E' dunque la stessa persona.

    Sulla scelta del termine "astro" piuttosto che "stella", potrebbe essere dovuto a motivi linguistici (comunque, anche la nuova riveduta ho visto che usa astro; la riveduta "classica", la diodati, la martini, la vulgata, e la TNM che uso io traducono invece "stella"). E' il guaio di alcune traduzioni, che si allontanano dal senso letterale a vantaggio della scorrevolezza del testo.

  • 1 decennio fa

    CIAOOOO

    in rivelazione 9:1 Giovanni vede cadere "una stella" ed è a questa che vengono date le chiavi dell'abisso.

    da notare che la parola "stella" più volte viene riferito a Gesù.

    RIVELAZIONE 22:16 NUMERI 24:17

    l'angelo del'abisso è Gesù Cristo come riferito in Rivelazione 1:17-18

    Appolion e Abbadon significano anche "distruttore" e questo viene detto di Gesù in Giacomo 4:12"C’è un solo legislatore e giudice, colui che può salvare e distruggere”

    confronta anche MATTEO 10:38

    anche in Marco 1:24 i demoni riconoscono l'autorità di Gesù di DISTRUGGERLI.

    ciao

  • 1 decennio fa

    SI RIFERISCE ALLA CATENA DEL CESSO

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.