Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 1 decennio fa

AN si scioglie per un nuovo inizio... è la conferma che in Italia da 60 anni i voti stanno solo al centro?

In realtà in Italia, secondo me, a parte gli ultimi 15 anni di confusione dovuta alla discesa in campo del media-magnate di Arcore e del

ex- DC Prodi, ed un breve periodo Craxiano di pentapartito, si è continuato senza interruzione a votare Democrazia Cristiana.

Possiamo tutto sommato definirla stabilità? o invece è pura follia votare per 60 anni sempre gli stessi?

Aggiornamento:

x FIAMMONE: libero di non crederci viste le nostre posizioni politicamente così lontane... ma credo di capire il tuo stato d'animo.

Aggiornamento 2:

Ciao Antani. Non è detto che mi dispiaccia... parlo per me, da estrema sinistra, sempre e comunque meglio del pantano berlusconiano. Come ti ho già detto in un'altra occasione, prefererisco mille volte uno scontro franco e (s)leale :-) con la destra piuttosto che il deserto di pensiero a cui siamo tutti condannati con il pifferaio magico.

Aggiornamento 3:

Ottima veramente ottima analisi ALEX. Non so quanti anni hai ma mi sa che anche tu come me hai memoria dei congressi della DC dove tutte queste componenti che hai descritto (schierate in correnti) si prendevano a ceffoni e spintoni al momento dell'elezione del Segretario.....

Aggiornamento 4:

finirà così anche i PdL?

Aggiornamento 5:

Alex: ti sei perso uno spettacolo da spasso totale... i colonnelli di AN? uguali solo si chiamavano: Zaccagnini, Andreotti, Cossiga, Forlani, De Mita...e poi c'era chi ironizzava perchè tra i più importanti c'erano anche: Piccoli, Storti, Brutti, Malfatti... hahhha! è vero! non è una battuta!

Aggiornamento 6:

ps... tutti Onorevoli naturalmente!

Aggiornamento 7:

x Antwan: per tornare seri... grazie. Si, io trovo soffocante questa mancanza di possibilità di espressione e in un certo senso AN ci si sta buttando dentro senza pensare. Invece di isolare l'elemento anomalo, cioè Berlusconi, tutti, sinistra e destra, nel bene o nel male, lo elevano a punto di riferimento.

Perchè non unirsi per buttarlo a mare? in modo da poter riprendere il dialogo e lo scontro in modo Democratico?

14 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Intanto credo valga la pena soffermarsi sulle immagini del congresso trasmesse dai telegiornali di entrata nel partito-pattumiera del PDL.Un congresso tetro,lugubre,pieno di fantasmi del passato,di facce scure e visi smunti,addirittura per dare una spolverata di post-missinismo hanno pure resuscitato il video di Almirante.Come per dire: "Ragazzi,sì siamo moderati ma abbiamo ancora un pizzico di fascismo,vi prego credeteci,non siamo ancora dei democristiani che abbiamo svenduto la patria agli USA,vedete?,c'è pure Almirante,siamo ancora i vecchi camerati di un tempo..."

    Uno spettacolo desolante.

    Niente a che vedere con l'atmosfera da festa ,i cartelloni formato-gigante,i palloncini,il sorriso orrido e gigante di Berlusconi,onnipresente, e le donnine in estasi per Lui,gli uomini invece tutti incravattati, ottimisti,pronti a seguirlo ovunque e poi il coro dei bambini e dei giovani azzurri.

    Il congresso di AN invece sembra un congresso di zombies,persino i bambini arruolati a cantare le canzoncine del PDL sembravano brutte copie.

    Rispetto al nuovismo modernoide del PD all'amatriciana,questo congresso mi sembra ancora più triste.

    Ma non li giudico perchè loro sono di destra,ma perchè nel PD almeno hanno avuto la decenza di rinnegare Berlinguer e Gramsci e sposare le ragioni del Capitale una volta per tutte,ora sono Democratici,Democrats e si ispirano ad Obama e a Kennedy,i volti buoni del progressismo.Insomma si sono venduti per 30 denari ma si sono venduti del tutto.Questi invece ancora resuscitano dalla tomba Almirante,nel disperato tentativo di nascondere a se stessi quello che sono diventati:il volto più conservatore e antioperaio della borghesia più reazionaria.Come se Giuda avesse in una tasca i 30 denari per il suo tradimento e nell'altra la foto di Gesù.

    Tutto ciò è molto triste.Spero che almeno i dirigenti,lasciamo stare i militanti e gli elettori,ma almeno i dirigenti si rendano conto che ormai ripresentare ancora Almirante è solo un rituale logoro, ormai un reperto archeologico,da mercatino bric à brac.

    Nel merito della domanda invece mi viene da pensare che la struttura sociale italiana è sostanzialmente disomogenea.Un immane agglomerato di microimprese sotto i 10 addetti e medie e una buona fetta di grandi, una fitta presenza nel tessuto sociale di partite IVA e professionisti al Nord ,tradizionale serbatoio elettorale forzista e leghista(il cosiddetto forza-leghismo,forza d'urto imbattibile in regioni come Lombardia e Veneto)e Centro-nord,al Centro una radicata presenza del lavoro dipendente privato e pubblico,seguito sempre da una buona fetta di lavoratori autonomi (ultimi bastioni redidui in decadenza,sotto l'assedio delle armate del PDL,forti asserragliati di centrosinistra,area PD.La loro caduta è solo questione di tempo)mentre al Sud la p.a è un'ammortizzatore sociale:immane presenza ,con un rapporto sproporzionato rispetto agli abitanti,di lavoratori nel settore pubblico.

    L'assunzione nel pubblico è diventato l'unico modo per sfuggire alla povertà estrema e alla disoccupazione ,arruolarsi nella polizia o farsi assumere come impiegato alle Poste o come portantino.Questa è un feudo inespugnabile,ancora più delle regioni del Nord,di FI e in parte UDC.

    Qui il voto è essenzialmente clientelare,statalista-assistenzialista....

    Fonte/i: A Paternò,per volere di LaRussa,è sorto un mega call-center a cui tutti aspirano di essere assunti per sfuggire al degrado e alla disoccupazione /o al lavoro nero perenne.Inutile dire che l'unico modo per essere assunti, è prendere la tessera del PDL,presenziare alle feste di partito e quant'altro. Ma questi voti,apparentemente disomogenei e diversi,con richieste ed obiettivi disuguali,sono tutti ammantate di un idealismo piccoloborghese. E' fortissimo il pensiero individualista,egoistico,il compiacersi dello Stato tiranno verso i furfantelli di mezza-tacca e a microcriminalità(ma magari vigliacco contro i delinquenti veri ma in giacca e cravatta),è presente un nazionalismo tipicamente piccoloborghese(la borghesia è invece internazionalista:vuole libertà di muovere i capitali,le merci ,gli uomini sa che il profitto cresce molto se lo si cerca fuori dalle mura domestiche). Altro fatto notevole di merito è come ho detto è il peso ,molto più che negli altri paesi UE,del lavoro autonomo nella formazione del PIL. Conta oltre il 20% del PIL.Quindi il suo peso economico e dunque politico(cioè nell' urna elettorale) è molto più forte che altrove. Lega e PDL ne sono i loro portavoci.I rappresentanti del lavoro autonomo(benchè siano votati,ad onor del vero,molto anche dai dipendenti privati per cui però,non fanno nulla di concreto). Il PCI della borghesia insomma.Un partito di classe,fondato sul censo e che opera per un selezionato blocco sociale e di potere. E non dimentichaimoci poi del peso,più che altrove,del Vaticano,ce l'abbiamo a due passi,nel senso letterale e non solo metaforico. Quindi il clero conta moltissimo e pilota i voti dei cattolici.E' quindi fisiologico che il voto confluisca verso partitoni non troppo estremisti,non troppo nazionalisti ,clericaloidi e soprattutto che sappiano coniugare mercato e Stato(nella sua forma clientelare e nepotistica),corporazione e liberalizzaizone quando necessitano,anche contemporaneamente senza curarsi troppo della coerenza.Ragion per cui,questo è un paese tendenzialmente di centrodestra,cattolico ,conservatore e molto corporativo.Ci sono posizione di rendita ben strutturate e guai a chi le tocca(Bersani , Visco e Prodi l'hanno sperimentato di persona cosa voglia dire mettersi contro certi blocchi sociali) I partitoni di centro e centrodestra sono quelli in cui gli animal spirits del nostro capitalismo(quello italiano,corporativo e familistico) si sentono a casa loro. @Lucianob: Ho 21 anni ma anche se non li ho mai visti quei congressi,immagino ciò a cui alludi. E poi quel susseguirsi di colonnelli di AN,vederli leggere i discorsi preparati senza enfasi,senza voglia,pigri, quasi rassegnati di essere fagocitati pur di mantenere quote di potere.Ripeto,nulla a che vedere con l'entusiasmo che si taglia col coltello dei comizi-congressi-riunioni targati FI,tutto un'altro paio di maniche.Lì il sorriso finto e il trionfalismo del Dux di Arcore bucano il video. Un partito moderno,per quanto orribile, se rapportato al grigiore di questi vecchi calcinacci da Prima Repubblica.Rassegnati. Credo che rassegnati, sia l'unica parola che possa descrivere gli elettori e i colonnelli di AN nel passaggio al nulla berlusconiano. Finirà così anche il PDL?O saremmo condannati al PDL per l'eternità? Non lo so,se lo sapessi sarei molto più sollevato.
  • 1 decennio fa

    Difficile aggiungere qualcosa alla tua analisi.

    L'Italia è stata sempre democristiana... e temo che lo sarà sempre.

    So che mi ripeto, ma mi vengono sempre in mente quelli che credono che l'Italia ha avuto 60 anni di governi comunisti, e lo scrivono pure su answer!

  • Il breve periodo Craxiano, come lo definisci, è stato il risultato di anni di malgoverno democristiano. Craxi ha chiuso il cerchio di una "mariuolaggine continua", dando poi la possibilità di riaprire il ciclo "faccioicaxximiei" con Berlusconi. Prodi è stata la risposta, sbagliata, ma un po' più coerente della sx, che dopo la morte di Berlinguer, non aveva più trovata se stessa.

  • 1 decennio fa

    Il nostro professore di filosofia ci ha spiegato che i britannici, dopo aver vinto la 2° guerra mondiale, hann mandato a casa subito Churchill e il suo governo nonostante abbia fatto il suo ottimo lavoro. Aveva già compiuto ll suo compito.

    Ecco, noi italiani, non siamo capaci a scegliere le persone e non siamo capaci a sfruttarle come dovremmo. Sì, è follia votare per sessant'anni sempre gli stessi.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Secondo me questo predominio assoluto del Centro cristiano-democratico si spiega col fatto che l'Italia del Dopoguerra era uno dei Paesi più a rischio di sovietizzazione, il che ha comportato una massiccia dose di propaganda filo-americana e interventi più o meno discreti da parte dei servizi segreti che hanno consolidato il potere della DC durante gli anni successivi e almeno fino a tutti gli anni '90.

    Caduto il Muro, forse gli Americani non si sono più di tanto interessati a noi ma le cose sono andate avanti nello stesso modo un po' per inerzia un po' a causa del Vaticano e un po' perché gli Americani avevano fatto un buon lavoro.

    Difficile dire cosa succederà in futuro. La mia impressione è che si guardi con nostalgia all'ultima fase di "indipendenza" italiana (rispetto ai giochi politici mondiali) e cioè al Fascismo, per ricominciare da capo. Un po' come ha fatto la Spagna ma molti anni fa.

    Solo che nel frattempo è subentrata la "globalizzazione" e credo che sarà piuttosto difficile recuperare il tempo perduto.

  • 1 decennio fa

    Mi sa di si, se vogliamo fare della dietrologia anche Moro fu ucciso perché stava scivolando verso la sinistra.

    Però bisogna dire che oggi la destra è ben rappresentata dalla lega, che ha sostituito egregiamente AN nella manifestazione delle nuove forme di xenofobia e razzismo, oggi la lega rappresenta,soprattuto la media borghesia come successe nel ventennio, allora il fascismo è nato dal bisogno di sicurezza a uguaglianza sociale, poi una volta arrivato al potere assoluto si è subito schierato con la media borghesia di allora.

  • 1 decennio fa

    All'inizio, l'idea di un grande partito sembrava non disprezzabile, anche per correre dietro al PD e a un puro bipolarismo ma adesso l'aria di centrismo inizia ad essere soffocante.

  • 60 di presenza asfissiante del clero in ogni dove, dalla manipolazione della storia sui testi scolastici, al controllo della "moralità" (politica e sessuale) degli insegnanti, persino -per citare un'assurdità- all'eliminazione delle insegne dei negozi con su citata la vendita di "reggiseni", ai certificati di buona condotta dei parroci per le domande di lavoro, alle campagne politiche martellanti dentro e fuori le chiese contro la sinistra e a una miriade di altre azioni che hano reso succube un popolo che non è mai riuscito a liberarsi completamente da quel giogo ( o se ne è liberato per poco), anzi adesso è di nuovo in procinto di ritornare in qualche modo schiavo.

    Fonte/i: Ho visto dei vecchi testi scolastici. Documentari in tv, giornali e libri
  • 1 decennio fa

    Con tutte le caratteristiche che questo Paese ha, è ovvio che si vinca al centro!

    AN l'ha capito, anche se questo ha comportato una prostituzione del suo gruppo dirigente a Berlusconi. Dall'altra parte Rifondazione Comunista non lo farebbe mai al Prodi, Veltroni o Franceschini di turno.

  • 1 decennio fa

    Questa però è una brutta copia della D.C.

    Fonte/i: storia della D.C.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.